TFR in busta paga, la guida dei Consulenti del Lavoro

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


Guida della Fondazione Studi dei Consulenti del Lavoro sul TFR in busta paga dal titolo "La liquidazione del Trattamento di Fine Rapporto in busta paga"

Come già detto in precedenti articoli in via sperimentale dal 1 aprile 2015 e fino al 30 giugno 2018 i lavoratori dipendenti dalle aziende pri otranno richiedere al proprio datore di lavoro l’anticipo del TFR in busta paga, ovvero il pagamento mensile del rateo di Trattamento di Fine Rapporto maturato mensilmente.

Questo è quanto ha stabilito il comma 26 dell’articolo 1 L. 190/2014, ovvero dalla Legge di Stabilità 2015 e poi regolato dal Decreto del Presidente del Consiglio DPCM n. 29 del 20 febbraio 2015, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale numero 65 del 19 marzo 2015.

Abbiamo già detto in precedenza dei pro e dei contro di questa scelta per i lavoratori dipendenti, che se da una parte potranno avere un aumento di liquidità nella busta paga, dall’altra dovranno far fronte ad un aumento della tassazione, visto che il TFR in busta paga sarà tassato ad aliquota ordinaria, e inoltre sdaranno vincolati in tale scelta fino al 30/06/2018.

Leggi anche: TFR in busta paga, al via dal 1° marzo

In altro articolo dello scorso 27 marzo invece abbiamo pubblicato il testo del DPCM n. 29 del 20 febbraio 2015 così come pubblicato in GU e il modulo ufficiale per fare richiesta di anticipo del TFR in busta paga al proprio datore di lavoro.

Leggi anche: TFR in busta paga dal 1° aprile, ecco il modulo di richiesta

Per approfondire l’argomento oggi vi consigliamo la lettura dell’approfondimento rilasciato dalla Fondazione Studi dei Consulenti del Lavoro – Circolare n. 7 del 03/04/2015 – dal titolo “La liquidazione del Trattamento di Fine Rapporto in busta paga”. Un guida molto esaustiva sull’istituto introdotto dalla Legge di Stabilità 2015 in deroga alla normativa sul TFR.

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Consulente del Lavoro iscritto all'albo provinciale di Campobasso, fondatore e redattore di Lavoro e Diritti. D.U. in Economia e Amministrazione delle Imprese presso l'Università degli Studi di Teramo. Specializzando in Sicurezza sul Lavoro. Esperto Web.

Altri articoli interessanti