Bando Isi 2015: il 26 maggio il click day

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


Il 26 maggio vi sarà il click day, dalle ore 16 alle ore 16,30 sarà possibile inserire online le domande di ammissione dei fondi del Bando ISI 2015

L’INAIL ha comunicato che il 26 maggio vi sarà il cosiddetto click day, dalle ore 16 alle ore 16,30 sarà aperto lo sportello telematico per l’inserimento delle domande di ammissione per l’assegnazione dei fondi messi a disposizione per il Bando ISI 2015.

Si tratta, lo ricordiamo, di un fondo dell’INAIL di oltre 276 milioni di euro messi a disposizione per sostenere la realizzazione, da parte delle imprese, di progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

Il click day, per l’assegnazione delle risorse a fondo perduto del bando Isi 2015, è giunto alla sesta edizione, e dal 2010 sono stati finanziati progetti per oltre 1,3 miliardi di euro.

Click day, invio della domanda di ammissione al contributo Bando ISI 2015

In questa fase le imprese che hanno inserito i loro progetti sul portale dell’INAIL nel corso della fase precedente potranno inviare tramite procedura online la domanda di ammissione al contributo il 26 maggio dalle ore 16 alle ore 16,30, utilizzando il codice identificativo già acquisito con la procedura di download. Sul sito dell’Inail sono pubblicate le regole tecniche per l’inoltro delle domande.

Destinazione dei finanziamenti

I finanziamenti saranno divisi in due parti, in base alla finalità dei progetti:

  • 193.388.990 euro ai progetti di investimento e per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale
  • 82.880.996 euro ai progetti di bonifica di materiali contenenti amianto, novità dell’edizione 2015.

Il contributo Inail è ripartito, lo ricordiamo, in budget regionali e coprirà fino al 65% dei costi sostenuti dalle imprese per realizzare ogni intervento, da un minimo di 50.000 euro a un massimo di 130.000.

L’assegnazione dei fondi avverrà, fino a esaurimento di ciascun budget regionale, sulla base degli elenchi contenenti l’ordine cronologico di arrivo delle domande, ecco perchè è importantissimo procedere immediatamente all’inserimento della pratica durante il click day.

Il bando ISI, si conclude la nota dell’INAIL, è uno dei principali tasselli dell’azione di promozione di cultura della sicurezza realizzata dall’Istituto attraverso la formazione dei lavoratori, l’azione continua di informazione, l’assistenza, la consulenza alle imprese e le sinergie con le altre istituzioni e le parti sociali nell’azione di contrasto agli infortuni e alle malattie professionali.

  Presentazione bando Isi 2015 (848,0 KiB, 187 download)

Via: INAIL

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Consulente del Lavoro iscritto all'albo provinciale di Campobasso, fondatore e redattore di Lavoro e Diritti. D.U. in Economia e Amministrazione delle Imprese presso l'Università degli Studi di Teramo. Specializzando in Sicurezza sul Lavoro. Esperto Web.

Altri articoli interessanti