Assegni familiari e di maternità dei Comuni, nuove soglie ISEE

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


Assegni familiari e di maternità dei Comuni e nuovi limiti di reddito ISEE per le domande riferite all'anno 2014, ma presentate dopo il 1 gennaio 2015

Con Circolare numero 48 del 20 gennaio 2015 l’INPS ha reso noti gli importi dell’Assegno per il nucleo familiare e dell’Assegno di Maternità concessi dai Comuni e i nuovi limiti di reddito (nuovo ISEE 2015) per le domande riferite all’anno 2014, ma presentate dopo il 1 gennaio 2015.

Nuove soglie ISEE

A seguito della riforma dell’ISEE a partire dal 2015, con la circolare INPS n. 171 del 2014 sono state comunicate le nuove soglie, che si riferiscono all’ISEE e non più all’ISE, e le modalità di calcolo da applicare all’assegno per il nucleo familiare con almeno tre figli minori e all’assegno di maternità concessi dai Comuni.

Il D.P.C.M. n. 159/2013 (Riforma ISEE), per le nuove modalità di calcolo dell’indicatore, fissa per il 2013 le soglie per l’assegno per il nucleo con almeno tre figli minorenni e per l’assegno di maternità:

  • livello ISEE inferiore a 8.446 per gli assegni familiari dei comuni per le famiglie con almeno tre figli minori;
  • livello ISEE inferiore a 16.737 euro per l’assegno di maternità concesso dai comuni.

Queste soglie devono essere rivalutate sulla base della variazione nel 2013 dell’indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati, fissate dall’ISTAT all’1.1%.

A questo punto l’INPS fa una distinzione fra:

  • Domande presentate entro il 31 dicembre 2014 riferite all’anno 2014: in questo caso valgono soglie ISE di cui alla circolare n. 29 del 2014;
  • Domande presentate dopo il 1 gennaio 2015, ma riferite all’anno 2014:
    • Assegno per il nucleo familiare con almeno tre figli minorenni concesso dal Comune, l’importo dell’assegno è pari a Euro 141,02, l’indicatore della situazione economica equivalente, è pari a Euro 8.538,91.
    • Assegno di maternità concesso dal Comune, l’importo dell’assegno mensile di maternità è pari a Euro 338,21 per cinque mensilità e quindi a complessivi Euro 1.691,05, Il valore dell’indicatore della situazione economica equivalente è pari a Euro 16.921,11.
  • Domande presentate dopo il 1 gennaio 2015, ma riferite all’anno 2015: Le soglie dell’ISEE e gli importi delle prestazioni in oggetto, rivalutati e validi per l’anno 2015, saranno resi noti con la pubblicazione di un apposito Comunicato del Dipartimento della famiglia, a cui seguirà una specifica circolare sull’argomento.

Link: Circolare INPS numero 48 del 20 gennaio 2015

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Consulente del Lavoro iscritto all'albo provinciale di Campobasso, fondatore e redattore di Lavoro e Diritti. D.U. in Economia e Amministrazione delle Imprese presso l'Università degli Studi di Teramo. Specializzando in Sicurezza sul Lavoro. Esperto Web.

Altri articoli interessanti