Bonus sud e bonus garanzia giovani, al via le domande

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


Dal 15 marzo si possono richiedere Bonus sud e bonus Garanzia giovani. Ecco come fare domanda e come vengono assegnati i fondi.

Dal 15 marzo è possibile inviare tramite il portale INPS le richieste di Bonus sud e bonus Garanzia giovani.

Con la circolare 40 e la circolare 41 l’INPS ha fornito le indicazioni per l’applicazione degli incentivi all’assunzione denominati “Bonus sud” e “Bonus Garanzia giovani” previsti dal Decreto Direttoriale del Min. Lavoro 394/2016 e s.m.i. e dal Decreto Direttoriale del Min. Lavoro 367/2016 e s.m.i.

Dal 15 marzo 2017, data in cui scriviamo, si può accedere alle domande, ovvero alle prenotazione degli incentivi, nell’area riservata a Consulenti e Aziende.

Nell’applicazione “DiResCo – Dichiarazioni di Responsabilità del Contribuente”, sono disponibili i moduli di istanza on-line “OCC.GIOV.” e “B.SUD” per l’inoltro delle domande preliminari di ammissione ai benefici e la prenotazione delle risorse relative agli incentivi.

Bonus sud e bonus Garanzia Giovani, assegnazione dei fondi

Come spiegato nelle rispettive circolari il bonus Sud e il Bonus Garanzia Giovani saranno assegnati secondo le disponibilità dei fondi stanziati, rispettivamente 430 milioni di euro per il Bonus Sud e 200 milioni di euro per il Bonus Garanzia Giovani.

L’INPS spiega quindi che le istanze che perverranno dal 15 al 30 marzo non verranno elaborate entro il giorno successivo all’inoltro, ma saranno oggetto di un’unica elaborazione cumulativa posticipata. Le istanze saranno quindi ordinate in ordine cronologico di assunzione e in ordine di invio della domanda stessa:

  • le richieste relative alle assunzioni effettuate tra il 1° gennaio e il 14 marzo dovranno essere inviate entro il 30 marzo 2017 e per tali richieste la verifica delle disponibilità dei fondi sarà effettuata secondo l’ordine cronologico di decorrenza dell’assunzione.
  • le richieste relative alle assunzioni effettuate dal 15 marzo 2017 la verifica delle disponibilità dei fondi sarà effettuata secondo il criterio generale, costituito dall’ordine cronologico di presentazione dell’istanza stessa.

Dopo il 30 marzo 2017 sarà comunque possibile inviare istanze per assunzioni effettuate tra il 1° gennaio 2017 e il 14 marzo 2017, ma per tali istanze la verifica delle disponibilità dei fondi sarà effettuata secondo il criterio generale, costituito dall’ordine cronologico di presentazione dell’istanza stessa.

Per maggiori informazioni sul funzionamento degli incentivi e per reperire il testo delle circolari vi rimando alla lettura dei nostri precedenti articoli:

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Condividi.

Sull'Autore

Consulente del Lavoro iscritto all'albo provinciale di Campobasso, fondatore e redattore di Lavoro e Diritti.

Altri articoli interessanti