Addio al sussidio di disoccupazione per i collaboratori nel 2017?

0
Richiedi una consulenza su questo argomento


L'INPS ha confermato lo stop all'indennità di disoccupazione collaboratori 2017. La proroga per la dis-coll non è contenuta nella legge di bilancio 2017

E’ notizia di oggi che l’INPS ha confermato lo stop all’indennità di disoccupazione collaboratori 2017. Il sussidio di disoccupazione per collaboratori co.co.co e co.co.pro iscritti alla gestione separata è quindi stata abrogata per gli eventi di disoccupazione intercorsi dal 1° gennaio 2017.

Sussidio di disoccupazione Dis-Coll, di cosa si tratta

La disoccupazione per collaboratori, tecnicamente denominata dis-coll è stata introdotta in via sperimentale per il 2015 dall’art. 5 del D. Legislativo 22/2015 in attuazione del Jobs Act (Disposizioni per il riordino della normativa in materia di ammortizzatori sociali in caso di disoccupazione involontaria e di ricollocazione dei lavoratori disoccupati, in attuazione della legge 10 dicembre 2014, n. 183).

Leggi anche: Jobs Act, in arrivo NASpI, ASDI e DIS-COLL

La Circolare INPS n. 83/2015 ne ha disciplinato le modalità di fruizione e gli aspetti operativi, il sussidio di disoccupazione poteva essere richiesto dai co.co.co. (collaboratori coordinati e continuativi) e anche a progetto purchè privi di partita Iva e regolarmente iscritti alla gestione separata Inps, con almeno tre mesi di contribuzione versati nell’anno solare precedente all’evento di disoccupazione.

La disoccupazione Dis-Coll, inizialmente istituita per gli eventi di disoccupazione del 2015, è stata poi prorogata per il 2016 dalla legge di stabilità 2016. L’INPS però ha confermato, che la proroga non è contenuta nella legge di bilancio 2017 (ex legge di stabilità), pertanto è da considerarsi abrogata per gli eventi di disoccupazione del 2017, mentre le vecchie Dis-Coll partite nel 2016 saranno regolarmente erogate fino a scadenza.

Leggi anche: INPS: indennità di disoccupazione DIS-COLL 2016

Si può ancora richiedere la disoccupazione collaboratori 2017?

L’Inps avverte che nessuna indennità di disoccupazione per collaboratori “sarà erogabile a fronte delle cessazioni involontarie di contratti di collaborazione coordinata e continuativa anche a progetto intervenuti dall’inizio del 2017” e gli stanziamenti dello scorso anno, pari a 24 milioni di euro, saranno utilizzati per finire di pagare le indennità di disoccupazione già maturate nel 2016.

L’unica speranza che questa importante forma di sostegno al reddito, sulla quale potevano contare diverse decine di migliaia di lavoratori parasubordinati, altrimenti non tutelati, è che venga inserita una norma ad hoc nel decreto milleproroghe, nella speranza comunque che questo istituto possa essere finalmente essere inserito a regime.

consulenza
Share.

About Author

Consulente del Lavoro iscritto all'albo provinciale di Campobasso, fondatore e redattore di Lavoro e Diritti.