Inps: nuova modalità telematica presentazione domande di CIG IN DEROGA

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


E' attiva dal 1 aprile 2012, la nuova modalità telematica per la presentazione delle domande di CIG in deroga

L’Inps, con circolar nr. 58 dello scorso 27 aprile, informa che, a decorrere dal 1° aprile le domande di CIG in deroga, devono essere presentate unicamente mediante canale telematico, disponibile sul portale dell’Istituto ed accessibile mediante PIN.

Le domande devono essere compilate utilizzando l’applicazione DIGIWEB che funziona in modalità non in linea. Il programma può essere scaricato dal sito Inps www.inps.it, accedendo ai Servizi OnLine con la tipologia di utente “Aziende, consulenti e professionisti”.

Il link da cui scaricare il programma si trova nel portale “Servizi per le aziende ed i consulenti”, cui le Aziende e i Consulenti accedono tramite Codice Fiscale e PIN rilasciato dall’Istituto, all’interno della opzione “CIG”, sotto il link “Invio domande CIGS e CIG in deroga”, seguendo il percorso: Domande CIG Straordinaria e in Deroga → Area Download → DigiWeb – Procedura di acquisizione Modello IGI 15.

Dopo avere compilato la domanda in ogni sua parte, il programma DIGIWEB consente la validazione per il successivo invio. Il file prodotto viene salvato nella memoria locale della postazione di lavoro come documento con estensione .xml, un formato standardizzato per la applicazione WEB. In questa fase è disponibile la funzione di stampa del riepilogo dei dati validati da inviare e delle dichiarazioni di immediata disponibilità dei lavoratori.

Per inviare una domanda salvata come documento .xml è necessario accedere da www.inps.it al portale “Servizi per le aziende ed i consulenti” e seguire, dopo aver selezionato il link “Invio domande CIGS e CIG in deroga”, il seguente percorso: Domande CIG Straordinaria e in Deroga → Invio Domande.

Completata l’acquisizione e confermato l’invio della domanda viene generato un protocollo che attesta la presentazione della domanda stessa.

Con lo stesso flusso telematizzato, le domande, alle quali viene attribuito il numero di protocollo, vengono inviate alle strutture territoriali  competenti.

Per l’assistenza alle aziende e consulenti è istituita un’apposita casella postale denominata comunicazionicig@inps.it

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Avvocato non praticante ed ex formatrice, attualmente editor di Lavoro e Diritti e impiegata precaria nella PA

Altri articoli interessanti