NASpI, dal 1° maggio 2015 al via la nuova disoccupazione

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


Al via dal 1° maggio 2015 l'indennità di disoccupazione NASpI, Nuova Assicurazione Sociale per l'Impiego introdotta dal Jobs Act. Vediamo di cosa si tratta.

Così come previsto dal D. Lgs 22/2015 in attuazione dell’’art. 1 comma 2 della Legge n. 183/2014, cosiddetto Jobs Act, dal 1° maggio 2015 entrerà in vigore la Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego.

Si tratta della nuova indennità di disoccupazione che prenderà il posto dell’ASpI e della mini-ASpI per gli eventi di disoccupazione intercorsi a partire da venerdì 1° maggio 2015. La NASpI riguarderà tutti i lavoratori dipendenti, ad esclusione dei lavoratori del pubblico impiego a tempo indeterminato e i lavoratori agricoli sia a tempo determinato che indeterminato.

Per aver diritto alla NASpI il lavoratore deve aver involontariamente perso il proprio lavoro, quindi per:

  • licenziamento (di qualsiasi tipo);
  • dimissioni per giusta causa, in questo caso è bene sapere che è giusta causa se non consenta la prosecuzione, neppure provvisoria, del rapporto  di lavoro (art. 2119 c.c.), es. ritardo nel pagamento delle retribuzioni o mancata retribuzione per più periodi di paga, richiesta di comportamenti illeciti da parte del datore di lavoro, molestie sessuali ecc. In ogni caso le cause andranno contestate al datore di lavoro;
  • risoluzione consensuale in seguito a procedure di conciliazione o procedimenti disciplinari (in base all’art. 7 L. 604/1966, come modificato dal comma 40 dell’art. 1 L. 92/2012).

Altri requisiti per l’ottenimento della NASpI:

  • il lavoratore deve avere almeno 13 settimane di contribuzione nei quattro anni precedenti l’inizio della disoccupazione;
  • deve aver prestato almeno 30 giornate di lavoro effettivo, nei 12 mesi che precedono l’inizio del periodo di disoccupazione, a prescindere dal minimale contributivo;
  • deve aver reso la DID, ovvero la Dichiarazione di Immediata Disponibilità al Centro per l’Impiego di competenza (ora non è più necessario recarsi personalmente al Centro per l’Impiego, in quanto la DID può essere resa anche online, nella stessa domanda di disoccupazione telematica, sarà poi l’INPS a girare la dichiarazione al CPI di competenza).

Decorrenza

La domanda di NASpI va presentata all’INPS entro 68 giorni dall’evento di disoccupazione attraverso i consueti canali:

  • WEB – servizi telematici accessibili direttamente dal cittadino tramite PIN attraverso il portale dell’Istituto;
  • Contact Center multicanale attraverso il numero telefonico 803164 gratuito da rete fissa o il numero 06164164 da rete mobile a pagamento secondo la tariffa del proprio gestore telefonico;
  • Patronati/intermediari dell’Istituto – attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi con il supporto dell’Istituto.

L’indennità decorrerà dall’ottavo giorno nel caso di domanda presentata entro 7 giorni dall’evento di disoccupazione, oppure dal giorno successivo alla data di presentazione della domanda.

Calcolo dell’indennità

L’indennità mensile di disoccupazione NASpI è rapportata alla retribuzione imponibile ai fini previdenziali degli ultimi quattro anni utili, comprensiva degli elementi continuativi e non continuativi e delle mensilità aggiuntive, divisa per il numero di settimane di contribuzione e moltiplicata per il numero 4,33.

  • Se la retribuzione mensile è pari o inferiore a 1195 euro mensili, l’indennità mensile è pari al 75% della retribuzione.
  • Se la retribuzione mensile è superiore al predetto importo l’indennità è pari al 75% del predetto importo incrementato di una somma pari al 25% del differenziale tra la retribuzione mensile e il predetto importo.

L’indennità mensile in ogni caso non può superare nel 2015 l’importo massimo mensile di 1300 €.

L’indennità mensile è ridotta progressivamente nella misura del 3% al mese dal primo giorno del quinto mese di fruizione. Dal 1 gennaio 2016 tale riduzione si applica dal primo giorno del quarto mese di fruizione.

Nota Bene Tutti gli importi andranno rivalutati annualmente sulla base della variazione dell’indice ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie degli operai e degli impiegati intercorsa nell’anno precedente.

Durata

La NASpI è corrisposta mensilmente, per un numero di settimane pari alla metà delle settimane di contribuzione degli ultimi quattro anni. Ai fini del calcolo della durata non sono computati i periodi contributivi che hanno già dato luogo ad erogazione delle prestazioni di disoccupazione.

Per gli eventi di disoccupazione verificatisi dal 1 gennaio 2017 la durata di fruizione della prestazione è in ogni caso limitata a un massimo di 78 settimane.

Condizionalità

La NASpI continuerà ad essere erogata per l’intera dura a condizione che:

  • si conservi lo stato di disoccupato;
  • si partecipi alle iniziative di attivazione lavorativa nonché ai percorsi di riqualificazione professionale proposti dai Servizi competenti (da quando questi saranno attivati).

Decadenza

Il lavoratore decade dalla fruizione della NASpI nei seguenti casi:

  1. perdita dello stato di disoccupazione;
  2. inizio di un’attività lavorativa subordinata senza provvedere alla comunicazione all’INPS;
  3. inizio di un’attività lavorativa in forma autonoma senza provvedere alla comunicazione all’INPS;
  4. raggiungimento dei requisiti per il pensionamento di vecchiaia o anticipato;
  5. acquisizione del diritto all’assegno ordinario di invalidità, sempre che il lavoratore non opti per la NASpI;
  6. violazione delle regole di condizionalità su indicate.

NASpI in un unica soluzione o Incentivo all’autoimprenditorialità

Il lavoratore avente diritto alla corresponsione della NASpI può richiedere la liquidazione anticipata, in unica soluzione, dell’importo complessivo del trattamento che gli spetta e che non gli è stato ancora erogato, a titolo di incentivo all’avvio di un’attività di lavoro autonomo o di un’attività in forma di impresa individuale o per associarsi in cooperativa.

Compatibilità e cumulabilità con rapporto di lavoro subordinato e lavoro autonomo

La nuova normativa sulla NASpI ha previsto anche i casi di Compatibilità e cumulabilità con rapporto di lavoro subordinato e lavoro autonomo, per i quali comunque rimandiamo a prossimi approfondimenti e circolari INPS.

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Consulente del Lavoro iscritto all'albo provinciale di Campobasso, fondatore e redattore di Lavoro e Diritti. D.U. in Economia e Amministrazione delle Imprese presso l'Università degli Studi di Teramo. Specializzando in Sicurezza sul Lavoro. Esperto Web.

Altri articoli interessanti

  • anna

    salve…mi sapete dire se la disoccupazione l inps la paga ogni 1 del mese?

    • salve Anna, non c’è una data fissa per i pagamenti, comunque dopo i primi 2 mesi si regolarizzano sempre alla stessa data di solito.

      • Alina

        Salve Sig. Antonio. Io ho una bimba di un anno e mi sono licenziata volontariamente perché non riesco a seguire il lavoro e lei contemporaneamente. Mi spetta anche se ha un anno? Grazie

        • spartacus

          Se il bimbo aveva già compiuto un anno alla data delle dimissioni, purtroppo non ti spetta.

          • Alina

            Non aveva ancora compiuto l’anno ma era vicino. c’è un limite di giorni prima o basta che la lettera sia stata fatta anche il giorno prima del compimento dell’anno?

          • spartacus

            Si, basta almeno un giorno prima del compleanno.

          • Alina

            Grazie mille. Gentilissimo!

  • Morena Anomar

    Salve…nn sono sicura se ho capito bene…pero voglio sapere se io sono disocupata da 3 anni…ed nei corso di 4 anni ho 57-60 giorni registrate a inps…posso avere qst dezocupazione?dovrai richiederla…

    • devi avere almeno 13 settimane di lavoro negli ultimi 4 anni e devi lavorare almeno 30 giornate negli ultimi 12 mesi

      • nello

        Salve sing. Antonio
        a maggio dell anno scorso ho preso la mini aspi x 6 mesi poi il mese di aprile 2015 sono stato assunto e da come ho capito il 18 maggio mi licenzia x mancato lavoro. Mi sa dire se posso usufruire della NASPI?
        Grazie anticipati

  • luigi cristaudo

    sono stato licenziato il 2 maggio e iscritto il 4 maggio come disoccupato con richiesta all’inps dell’indennita’ di disoccupazione NASPI.
    successivamente ho aperto partita iva come ditta individuale e vorrei chiedere NASPI anticipata in unica soluzione per autoimpiego.
    mi dicono all’inps che sono ancora in attesa di circolare per la procedura.
    come mi devo comportare visto che comunque si deve comunicare all’inps entro trenta giorni dall’inizio dell’attivita’?
    grazie

  • Calogero Randazzo

    salve volevo chiedere:se negli ultimi 4 anni ;4 anni indietro ho lavorato per un’anno successivamente 8 mesi di disoccupazione,di seguito,un’altro anno di lavoro poi 4 mesi di disoccupazione e nell’ultimo anno pieno cioè lavorativo.totale 3 anni di lavoro ,e un’anno disoccupazione,da domani quanto mi spetterebbe di disoccupazione naspi?

  • Lorena Bigoni

    Nel 2014 ero in disoccupazione dopo 5 mesi ho interrotto perché sono stata chiamata per una sostituzione di maternitå.. a ottobre la collega torna posso chiedere la disoccupazione.?secondo voi ne ho diritto?

    • spartacus

      Certo che ne hai diritto.

  • Lorena Bigoni

    Corrego” dopo “5 mesi

  • Myles

    Salve, negli ultimi 4 anni ho sicuramente fatto 20-22 settimane contributive. Da oggi fino a settembre dovrò sicuramente fare 2-3 mesi pieni. Calcolando mensilmente una retribuzione sulla carta di 750 euro, quanto mi spetta di disoccupazione? E per quanto? Grazie mille in anticipo.

    • spartacus

      Sarai indennizzato per la metà delle settimane lavorate nei 4 anni precedenti; per settimane si intende quelle rientranti nel minimale dei rispettivi anni; esempio: se lavori un mese per vedere riconosciute le 4/5 settimane devi avere una contribuzione lorda minima rispettivamente di 802/1004 altrimenti le settimane utili all’indennità diventeranno 3/4. Riguardo al quanto faranno una media del periodo di lavoro quadriennale e la rapportano al 75 %

  • Alexandra Dekkers

    Buonasera, in 4 anni ho sempre avuto un rapporto di lavoro e quindi non ho problemi per le settimane contributive. quello che mi turba sono le 30 giornate di lavoro effettivo. Cosa significa? Lo chiedo perché sono in maternità dal 15 ottobre 2013 senza essere tornata al lavoro (ho perso una bambina e sono rimasta incinta subito dopo. mi è stata data gravidanza a rischio per aborto e dopo ho fatto maternità obbligatoria e sta facendo il parentale). La maternità viene considerata come lavoro effettivo?
    Grazie mille per la disponibilità.

    • spartacus

      No. C’e da considerare che le 30 giornate di lavoro effettivo devono trovarsi nei 12 mesi precedenti la data del licenziamento; nel caso di maternità, che sia a rischio o obbligatoria i 12 mesi in cui vengono ricercate le 30 giornate si retrocedono dello stesso periodo in cui hai usufruito della maternità; esempio: nei 12 mesi precedenti la perdita del lavoro hai usufruito di 5 mesi di maternità, i 12 mesi si ampliano fino a 17 mesi. Sinceramente per la parentale non so se è uguale alla maternità.

      • Alexandra Dekkers

        Grazie ma quindi, io che ho avuto una obbligatoria (5 mesi) anticipata (6 mesi) e una altra obbligatoria (5 mesi) devo considerare 16 mesi +12 mesi?

  • Mirco Corrado

    salve,io in 4 anni indietro ho 100 settimane lavorative versate poi mi sono licenziato,quindi non o potuto percepire la disoccupazione ,dopo 5 mesi senza lavorare sono stato assunto lavorando 10 mesi ,o percepito la mini aspi per 3 mesi e mi hanno riassunto a settembre 2014 e da marzo sono in cassa integrazione finendo il 20 giugno,
    adesso io o diritti ad avere la disoccupazione e le settimane in cui mi sono licenziato io vengono contate.
    grazie mille per la disponibilità che date.

    • spartacus

      Conta come hai perso l’ultimo lavoro, non quelli passati. Nel conteggio rientrano tutti i periodi fino a quattro anni a far data dell’ultima perdita di lavoro anche se in passato ti sei dimesso.

  • giulia

    Salve io ho lavorato 3anni e mezzo a tempo indetrminato poi mi sono licenziata e dopo tre mesi sono stata riassunta a tempo indeteminato presso un altra azienda da 1anno se dovesseto licenziarmi che tipo di disoccupazione mi spetta?

    • spartacus

      Non esistono altre disoccupazioni, se sarai licenziata hai diritto alla Naspi.

  • Tiziana

    Salve… Volevo sapere qualche informazione in più per quanto riguarda la liquidazione in un unica soluzione in vista di una attività imprenditoriale…quanto tempo passa dalla richiesta per avere l indennità in un’unica soluzione???

  • Lorena

    Salve ..
    Negli ultimi 5 anni ho lavorato con un contrato indeterminato. A maggio mi sono licenziata, sono stata un mese senza lavorare e la steza dita mi ha asunta per 3 settimane e se voglio mi puo fare un prolungamento.

    Vorrei sapere …
    Ho dirito a la disoccupazione?
    Quale sarebbe il tempo minimo che dovrei lavorare con questo nuovo contrato per poter prenderla?
    A quante settimane ho diritto?
    Importa che mi sia licenziata prima?

    La ringrazio per il suo tempo.
    Grazie mille

    • spartacus

      Basta anche un giorno di lavoro e se ti licenziano o hai diritto alla naspi. Avrai diritto ad un indennizzo pari alla metà del periodo lavorato negli ultimi 4 anni a far data dell’ultima perdita di lavoro. Se ti riassumi anche per un giorno non importa che hai dato le dimissioni in precedenza.

      • Lorena

        Grazie mille. Ero un po preocupata visto che alla cgil mi hanno detto che dovevo lavorare 3 mesi e poi solo avevo diritto alla metta di quelle 12 settimane perche tutto quello di prima si era cancellato dal momento che mi ero licenziata.
        È un grande sollievo.
        La ringrazio nuovamente per il suo tempo.
        Buona giornata.

        • spartacus

          Non so come possano dare notizie simili, sono assolutamente false.

  • Helios

    Ciao io sono assunta a tempo indeterminato dal marzo 2015 per atteggiamenti bruschi da pa parte del mio titolare i miei attacchi di ansia sono peggiorati inveisce e insulta senza limiti sto facendo sedute dallo psicologo e ovviamente le dosi di ansiolitici sono aumentati ora mi sono messa in malattia x 2 settimane.
    La mia domanda è posso licenziarmi per giusta vausa senza preavviso e quale documento devo dimostrare…..

    • spartacus

      Situazioni come la sua sono purtroppo difficili da dimostrare se non si hanno dei testimoni disposti a fare il loro dovere. Se da un lato lei ha tutto il diritto a presentare le dimissioni giusta causa, dall’altro c’è il suo datore che, per ripicca potrebbe anche contestarle; in questo caso l’onere di dimostrare le sue ragioni è a carico del lavoratore. Prova a parlarne con un sindacato di tua fiducia e vedi cosa consiglia.

  • Lisa

    Salve nell’ ultimo hanno ho lavorato dal 01/11/2014 al 30/06/2015 però avevo un contratto di 3 ore settimanali e nell’ estratto contributivo mi appare come se avessi lavorato solo per 6 settimane…mi aspetta ugualmente la naspi? ovviamente negli ultimi 4 anni ho le settimane utile per raggiungere i requisiti…ma avevo un dubbio su questo anno

    • spartacus

      Somma l’estratto contributivo e dividi per 200. Il risultato saranno le settimane utili di tale periodo che verranno conteggiate (ed aggiunte a quelle degli anni precedenti) per la naspi. L’importante è avere almeno 30 giorni lavorati negli ultimi 12 mesi, a prescindere dal minimale.

      • Sbiffy

        ma i 30 giorni che richiedono devo essere lavorati..o fa fede il contratto che ha? per dire io ora ho un contratto di lavoro subordinato in cooperativache mi scade a fine settembre 2015..se nn riuscissi a lavorare per 31 giorni nn ho diritto alla naspi?

  • Lisa

    grazie della risposta, inoltre volevo sapere se vengo pagata a voucher perdo il diritto alla naspi?

    • spartacus

      No, il voucher è l’unica situazione in cui puoi percepire l’indennità a patto che nel corso dell’anno non superi una certa cifra.

  • Gaia

    Buonasera. Sono in maternità obbligatoria da neanche un mese ma vorrei dimettermi x giusta causa per vari motivi. Vorrei sapere se cosi ho diritto alla maternità al 100% dall’INPS x i 4 mesi restanti della maternità e successivamente alla naspi o solo naspi al 75%?

    • spartacus

      Non mi spiego perché vuole dimettersi g.c. essendo in maternità; essendo sotto contratto ha tutto da guadagnare, non fosse altro per la contribuzione che l’azienda ti riconosce utile anche come periodo indennizzabile per la naspi. Riguardo alla risposta, in caso di dimissioni, il pagamento sarà eseguito, dietro tua istanza, direttamente dall’inps e poi potrà fare la domanda naspi appena finita la maternità

  • BabyChic New Moda Bimbi

    Buonasera volevo chiedere un’informazione.
    Lavoro con una ditta privata a tempo indeterminato. Ad aprile 2014 sono stata a casa x gravidanza a rischio fino alla fine cioe novembre 2014 mese della nascita di mio figlio.
    successivamente sono stata a casa x i 3 mesi di maternità obbligatoria ed avendo problemi, a febbraio sarei dovuta rientrare a lavoro…ma ho chiesto il congedo parentale x 180 giorni consecutivi…scadranno ad agosto 2015….
    siccome non posso rientrare a lavoro dovrò licenziarmi x forza. mio figlio avrà compiuto 10 mesi. posso fare richiesta della naspi???
    grazie
    attendo risposta

    Maria

    • spartacus

      Certamente si; le dimissioni fatte nel periodo in cui tuo figlio non ha compiuto un anno ti danno diritto all’indennità. Le cosiddette dimissioni nel periodo tutelato della maternità vanno dal giorno della nascita al compimento di un anno di età

      • BabyChic New Moda Bimbi

        quindi nonostante ho trascorso il periodo della gravidanza a casa ho diritto a ricevere la disoccupazione.
        La ringrazio

  • Sbiffy

    Salve io ora ho un contratto subortinato di 40 ore settimanali in cooperativa che mi scade il 31 settembre 2015. La mia domanda era..visto che fin ora nn sto lavorando tutti i giorni e per avere la naspi devi avere un mese di lavoro nell ultimo anno..mi chiedevo se il mese di lavoro fa fede al contratto che uno ha (io ne avrei 2 di mesi di contratto) o i giorni realmente lavorati… Grazie.

  • Ivan

    Salve negli ultimi 4 anni ho sempre lavorato nel settore alberghiero con contratti a tempo determinato che variava dai 4 ai 6 mesi percependo una somma di aspi pari a circa 900 euro mensili.questanno ho un ingaggio che parte da fine aprile a fine settembre di quanto dovrebbe essere la naspi?

  • Biscus

    salve, nell’ultimo anno in ditta abbiamo seri problemi di stipendi che slittano, inizialmente solo di qualche giorno, poi di un mese fino ad arrivare a oggi dove siamo in arretrato di due mesi abbondanti gia da diverso tempo…. se ho capito bene ci sono i presupposti per il licenziamento per giusta causa? siccome ho un mutuo e due bambini piccoli sarebbe una manna dal cielo… grazie

  • Catea Costel Teleoaca

    Ciao lavoro in una impresa de pulizie da 4,5 e da 6 mese sono in malattie che mi sono tagliato il tendine achile e adesso il datore di lavoro mo dice di darmi le dimensioni perche non sono piu in grado di gare questo lavoro
    Se io mi dau le dimensioni poso prendere disoccupazione. Gratie

    • spartacus

      No, non prendi la disoccupazione se ti dimetti. Può benissimo licenziarti il tuo datore per giustificato motivo soggettivo ma evidentemente deve aspettare la fine della malattia o il superamento del periodo di comparto.

      • Ciao Spartacus, che tu sappia vale ancora la regola che se il lavoratore si dimette e poi trova un lavoro anche di una settimana prende lo stesso la NASpI? Grazie

        • spartacus

          Al riguardo la circolare inps non dice niente. Quindi si applicano le stesse regole dell’aspi. Le norme aspi,non espressamente cambiate con la presente circolare (riferito alla circolare di istituzione della naspi) restano in vigore, in quanto applicabili. Sono moderatamente sicuro che basterebbe anche un giorno per rendere inefficaci le dimissioni del precedente lavoro.

  • watt

    Salve, ho lavorato con partita iva dal 2001 fino a marzo 2015 e poi sono stato assunto da una ditta come dipendente, con contratto a tempo indeterminato (e ho chiuso la partita IVA). Ora forse, data la crisi, e dato che nell’azienda dove lavoro come dipendente le entrate sono sempre di meno, c’e’ il rischio che possa venire licenziato. In questo caso ho diritto alla disoccupazione NASPI?
    Grazie

    un saluto

    • spartacus

      Certamente si. Ovviamente il periodo con la p. iva non è valido come periodo contributivo utile.

      • watt

        In che senso non è valido come periodo contributivo utile?

        • spartacus

          Semplice: la naspi indennizza solo la perdita del lavoro subordinato, non è prevista alcuna indennità per il lavoro a partita iva. Percepirai l’indennità per un periodo pari alla metà di quello che hai lavorato come dipendente.

  • Ivana

    Salve volevo sapere se c’è qualche MINIMA possibilità di presentare la domanda di disoccupazione NASPI oltre i 68 giorni, visto che il mio consulente mi aveva chiaramente detto di non avere i requisiti che ora scopro di avere. Grazie

    • spartacus

      Mi spiace dirlo ma non c’è nessuna possibilità.

      • Sabina

        Ciao anche amme e successa una cosa del genere ho fatto la domanda di disoccupazione in ritardo per due giorni non ce l’ho fatta ma posso fare qualcosa se vado al centro inps mi sembra assurdo perdere la disoccupazione per due giorni ho qualche possibilita secondo voi??

  • Adriana

    Buonasera sono stata licenziata il 31 8 2015 ero assunta a tempo pieno dal 2004 e adesso sono in naspi . Una società vuole assumermi part time mi domando se vengo licenziata tra 6 mesi perdo i due anni di naspi? Sicuramente perderò come importo ma avrò solo 3 mesi poi di disoccupazione?

    • spartacus

      No, perderesti solo quello che hai percepito di naspi adesso. In pratica prendono a riferimento sempre i 4 anni precedenti e terranno conto dell’indennità già percepita. Prenderai sempre due anni meno le mensilità naspi che ti hanno erogato. Attenzione la materia è in evoluzione, ogni tanto l’inps sforna un messaggio che cambia le cose. Ora non so dirti cosa sarebbe meglio fare, fai un po di conti.

      • Adriana

        Grazie sei stato gentile ed esaustivo

  • Fabio

    Buonasera dal 30/05/2015 al 06/09/2015 ho effettuato il mio primo lavoro in assoluto (ausiliario del traffico in una località balneare) con un contratto tempo determinato stagionale a part-time verticale (24h settimanali spalmate il ven, sab e dom). Ho presentato ieri la domanda di Naspi, le 30 giornate effettive di lavoro le ho, però ho dei dubbi sulle 13 settimane, nel senso che sì il contratto di lavoro ha coperto un arco temporale di 13 settimane, però, nel mio caso del part time, mi trovo nell’estratto conto previdenziale con le settimane utili/al calcolo un valore inferiore di 13 (ad essere precisi per il periodo 30/05-31/07 ho 9 settimane retribuite/al diritto, mentre le utili/al calcolo sono solo 3; i valori di ago e sett devono invece ancora essere caricati nel sito INPS).

    Il valore di imponibile previdenziale complessivo per il mio lavoro, che dovrebbe essere quello presente sotto la voce “retribuzione o reddito” nell’estratto conto previdenziale oppure sotto la voce “imponibile” nella “posizione annuale da lavoro dipendente dal 2005”, supera invece il valore minimo fissato, per il 2015, a euro 2609,88 (infatti se divido il mio imponibile per il valore di euro 200,76 ossia la minima retribuzione previdenziale settimanale, ottengo un valore maggiore di 13).
    Alla fine, nel mio caso di part-time verticale (dove le settimane vengono ovviamente considerate inferiori rispetto ad un full-time), ho diritto alla Naspi oppure no? grazie a chi mi risponde

    • spartacus

      Vedo che hai le idee abbastanza chiare.Abbiamo i dati che ci interessano: dal 30/05 al 06/09 ci sono più di 13 settimane? Si. Il tuo imponibile retributivo supera il minimale richiesto per 13 settimane? Si. Lascia stare il fatto dell’estratto inps, quelli sono altri conteggi, utili solo per la pensione. Un requisito che non ho letto: durante il periodo di lavoro hai superato le 30 giornate di lavoro effettivo? Se ti ritrovi questo requisito non ci sono dubbi, spetta la Naspi. Se poi eri nella mia località e mi hai fatto la multa…………..

      • Fabio

        Grazie 1000 spartacus per la pronta risposta. Per quanto riguarda la multa per mancanza di ticket oppure scaduto, spero di no, ma ti posso solo dire che mi trovo nel nord Italia.

        Ho lavorato 2 giorni a maggio, 9 a giugno, 13 a luglio, 14 ad agosto ed infine 2 a settembre, quindi le 30 giornate sono superate.

        • spartacus

          Dai scherzavo, comunque sono del sud. Puglia.

  • luca

    salve sono stato da poco licenziato per poter richiedere la naspi devo per forza andare al centro per l’impiego e comunicare loro lo stato lavorativo oppure posso procedere con la richiesta naspi dal sito inps?Grazie

    • spartacus

      Puoi fare comunque la richiesta dichiarando che andrai al cpi per dare la comunicazione. In ogni caso l’indennità avra decorrenza dal giorno che darai la comunicazione. Quindi è consigliabile andare al cpi e poi fare la domanda.

  • Georgian Aprodu

    salve, ho fatto domanda per la disoccupazione a settembre 15, ma sul sito dell’inps risulta nessuna domanda richiesta.come mai?

    • Ciao se hai fatto domanda dovrebbe esserci, in caso contrario è bene che tu chiedi informazioni all’INPS

      • georgian aprodu

        Grazie! ho chiamato tutto a posto

  • Ionela

    Salve,ho un contratto di lavoro a durata indeterminata per 40 ore settimanale cominciando con il 1 settembre,a 13 de giugno ho rotto un femure e sono entrata sotto infortunio fino a 23 di novembre poi si vedra….Intanto il mio datore di lavoro a 14 settembre mi ha fatto la domanda di licenziamento.A cigl mi hanno detto che non posso fare la domanda per la disoccupazione perche sono sotto infortunio.Sicuramente a 23 mi chiuderanno anche infortunio cosa devo fare x prendere la disocupazione?Grazie

    • potrai fare la domanda di disoccupazione al termine dell’infortunio, comunque se già ti sei rivolta ad un patronato ti consiglio di affidare a loro la pratica.

      • Ionela

        La ringrazio tantissimo

      • Alex B Mw

        Ciao scusa disturbo volevo farti una domanda importante, a me scade contratto a tempo determinato e mi hanno chiesto di firmare il foglio di cessazione? È normale questa cosa? Rischio di non prendere dispcupazione se firmo?

        • spartacus

          Non capisco cosa vogliono farti firmare se il contratto è in scadenza. Attento a cosa firmi, non esiste una cessazione. Al massimo potrebbero proporti di firmare una carta dove dichiari che hai ricevuto tutte le competenze previste ma cose che riguardano cessazioni proprio no.

          • Alex B Mw

            Mi hanno detto che è un foglio che attesta la cessazione del contratto , cioè attesta che il giorno 15 novembre finisce il nostro rapporto di lavoro,ma questa mi sembra presa per il culo perché già sul contratto c’è scritta la data finale..Avranno sbagliato a fare contratto o lo hanno prolungato senza mio consenso e mi vogliono ingannare,

          • spartacus

            Tu ovviamente non firmerai questo foglio perchè hai già firmato un foglio (il contratto) dove dice che in tale giorno termina il rapporto di lavoro.

          • Alex B Mw

            Sisi infatti non sono andato

    • spartacus

      Ma non possono licenziarti se sei in infortunio, devono aspettare che chiudi la pratica.

  • Raffaele Esposito

    salve volevo sapere quando mi veniva pagata la prima disoccupazione (domanda fatta il 4 settembre lavorata il 26 settembre e messa in pagamento), poi il patronato mi ha detto che non c’era bisogno di andare al cpi è vero???? grazie

  • Emanuela

    Salve, vorrei sapere come fare ad avere notizie in base alla mia domanda di disoccupazione, o meglio sapere se la domanda deve essere vagliata o viene accettata incondizionatamente. Ho visto sul sito dell’INPS che lo stato di acquisizione in data 08-10-2015 ha dato come esito: completato.
    Dopo quanto tempo viene,se la domanda fosse stata accettata,viene erogato il primo importo?
    Grezie e buona giornata
    Emanuela

    • spartacus

      Pensa ci sono domande in acquisizione datate primo ottobre. Poi dovra cominciare l’istruttoria in prima istanza poi finire l’istruttoria ed infine l’accertamento del diritto e il calcolo. Insomma dovrai aspettare dicembre per vedere qualche €uro.

  • jerri

    salve,vorrei sapere se ci sono formule diverse per avere un assegno di dissocupazione….siccome con tutti I requisiti in regola no hanno accettato la mia domanda di dissoccupazione perche presentata in ritardo….tengo a dire che io ho 52 anni e non ho mai usufruito di ogni genere di assegno….

    • spartacus

      Non vedo altre soluzioni che l’assunzione, anche per pochi giorni, purchè nei 12 mesi precedenti la prossima data di licenziamento, tu possa accumulare almeno trenta giornate lavorate. Anche con diversi datori.

      • Mary Ceraulo

        Salve, in merito a questo volevo chiedere un’informazione. Io sono stata assunta a tempo determinato per soli 4 giorni..vorrei richiedere l’indennità di disoccupazione. .nei 4 anni precedenti ho 55 settimane di lavoro, nei 12 mesi precedenti ho 30 giornate o più ma sono giornate per la quale alla scadenza contratto ho già richiesto in passato la disoccupazione. .come funziona adesso? Posso richiederla ugualmente o non posso più usufruirne? Inoltre volevo capire se tra le novità, possano adesso contare come giornate lavorate anche i contratti di prestazione occasionale con ritenuta d’acconto o il contratto accessorio ( voucher) vi ringrazio tantissimo.

        • spartacus

          Perla naspi valgono solo i contributi da lavoro dipendente quindi sono esclusi tutti gli altri contributi. I trenta giorni valgono sempre anche se usati per altre indennità. Se non sono passati più di 68 giorni dal licenziamento devi fare la domandaFai la domanda, non ti costa niente. Secondo me ci sono ottime probabilità che te l’accettano.

  • cinzia nobile

    buona sera ,

    sono Cinzia,vorrei avere chiarimenti in merito alle dimissioni i per giusta causa per mancato retribuzione, in quanto, la mia società è da diverso tempo (anni) che ci eroga il pagamento degli stipendi in ritardo,, la media dei ritardi si aggira dalle due alle tre mensilità cercando di erogare un pagamento prima della scadenza dei tre mesi anche con un piccolo acconto di una delle tre mensilità..
    se possibile sapere sullo specifico quante mensilità non percepite vengono richieste, per aver diritto alla Naspi presentando le dimissioni per giusta causa.
    Grazie
    buona serata

    • spartacus

      Beh, sanno fare bene i loro calcoli in azienda. Sono proprio tre le mensilità mancate che danno il diritto alle dimissioni g.c. Attenzione, nelle tre mensilità non fanno numero quelle aggiuntive.

      • cinzia nobile

        Grazie, :'(
        Il 18/nov/2015 13:25, “Disqus” ha scritto:

  • cinzia

    Buongiorno, vorrei un chiarimento sul mio diritto alla Naspi. Mi sono licenziata volontariamente da un lavoro a tempo indeterminato (da giugno 2009 a 25 giugno 2015) per un nuovo contratto a tempo determinato di 6 mesi (dal 26 giugno al 26 dicembre 2015)con prospettiva di un successivo contratto a tempo indeterminato allo scadere del primo. Poichè i nuovi datori di lavoro non hanno rispettato gli accordi verbali nè in termini di retribuzione nè in termini di mansioni lavorative, non ho intenzione di accettare il nuovo contratto a tempo indeterminato. Questo mio rifiuto del nuovo contratto a tempo indeterminato comporta la decadenza del mio diritto alla Naspi? Grazie anticipatamente, saluti

    • spartacus

      Assolutamente non decadi dal tuo diritto. Una volta che è scaduto il contratto, sei libera di dire no ad un nuovo lavoro e fare tranquillamente la domanda naspi.

      • cinzia

        Grazie mille per la pronta risposta Spartacus.

  • Bitonti Andrea

    Salve volevo sapere un’informazione molto importante allora sto lavorando da due anni con un contratto part time indeterminato ho intenzione di licenziarmi perché vorrei cambiare lavoro e un’azienda mi vuole subito assumere per un mese di prova presumo contratto determinato ma se poi non mi prendono o non mi piace posso fare ancora domanda di disoccupazione dei due anni precedenti di lavoro. . o perdo tutto ?grazie. .

    • spartacus

      Non perdi niente. Quello che conta è non dimettersi dall’ultimo lavoro che farai.

      • Bitonti Andrea

        Infatti non sono io dimettermi e neanche il nuovo datore di lavoro a licenziarmi ma lo impone automaticamente il contratto determinato che prevede la validità di un mese di lavoro quindi nonostante ciò avrò diritto così alla disoccupazione dei due anni precedenti.?grazie infinite ..aspetto una sua risposta

        • spartacus

          Avrai certamente diritto alla disoccupazione; in merito alla contribuzione versata sicuramente terranno conto dei contributi versati negli ultimi 4 anni.

          • Bitonti Andrea

            Signor spartacus volevo sapere ancora ma se avendo il contratto part time di due anni mi faccio assumere contemporaneamente da un’altra ditta x il mese di prova contratto part time sempre determinato posso successivamente sempre dimettermi dal vecchio datore di lavoro 2anni e continuare col nuovo poi se ovvio dopo la prova del mese non vorrà continuare a propormi un nuovo contratto lavorativo finisco e quindi posso poi chiedere la disoccupazione?grazie distinti saluti

          • spartacus

            Conta ovviamente l’ultima perdita di lavoro in ordine di tempo. Nel caso da te prospettato, dopo il mese del contratto potrai richiedere senza dubbi la naspi.

  • Davide

    Salve sono Davide ho lavorato per 7 mesi in un’azienda come sostituzione maternità ed ora mi hanno rinnovato il contratto (licenziandomi e riassumendomi) a tempo determinato a chiamata per un mese! Una volta scaduto quest’ultimo contratto la disoccupazione mi spetta solo per quest’ultimo o tutte le settimane ?

    • spartacus

      Tutte le settimane lavorate nelgli ultimi 4 anni.

  • Sandra

    Salve, ho fatto domanda Naspi in un giorno X. è stata approvata, sul mio profilo
    Inps c’è scritto “Pagamento in corso. Ultimo pagamento effettuato il
    01/12/2015 con decorrenza (dal giorno successivo a quello in cui ho presentato domanda) “, però sul conto ancora non risulta nessun accredito. è normale?

    Quote: “Il lavoratore avente diritto alla corresponsione della NASpI può
    richiedere la liquidazione anticipata, in unica soluzione, dell’importo
    complessivo del trattamento che gli spetta e che non gli è stato ancora
    erogato, a titolo di incentivo all’avvio di un’attività di lavoro
    autonomo o di un’attività in forma di impresa individuale o per
    associarsi in cooperativa.”

    Questo sinifica che se voglio avviare una mia attività, posso richiedere l’intero ammontare anche ora o fra un mese, ad esempio?

    • butred77

      Per la prima domanda è normale, da quando appare quella scritta mancano ancora alcuni giorni prima di ricevere l’accredito in c/c.

      Per la seconda domanda è possibile fare richiesta di NASPI in unica soluzione, ti consiglio comunque di far seguire la pratica ad un patronato.

      • Sandra

        Grazie 😉

  • Clark Kant

    Dott. Maroscia buonasera, volevo porLe questo quesito. Io inizio gennaio 2014 ho finito il rapporto di lavoro che avevo è ho fatto domanda di disoccupazione. Ad aprile di quest’anno sono stata assunta da un azienda che a oggi , ne sono quasi certa che non ha pagato i contributi dei dm10. Se a fine anno mi dovesse licenziare posso chiedere lo stesso l’indennità di disoccupazione o non avendo contributi versati non mi spetta nulla? Grazie mille per la risposta

    • butred77

      puoi richiedere tranquillamente la disoccupazione, basta che tu possa dimostrare di essere regolarmente assunta. Ti consiglio di conservare buste paga, contratto di assunzione e tutto ciò che riguarda il rapporto di lavoro in essere

      • Clark Kant

        grazie mille, si ho tutto, buste, contratto e anche la comunicazione inps di quando mi hanno assunto. Grazie ancora

  • ermanno

    Dott. Maroscia salve,gentilmente se vengo licenziato per riduzione di personale con contratto commercio da piu di 10 anni di servizio presso la stessa azienda ho diritto a disoccupazione ?

    se vengo licenziato il 11/12/15 e il 14/12/15 vengo assunto c/o altra azienda con contratto a tempo dedterminato 4 mesi posso chiedere disoccupazione?
    grazie

    • spartacus

      la risposta è si per entrambe le domande.

      • ermanno

        grazie mille buona giornata

  • EnryM

    Salve sto percependo la naspi in quanto in mobilità . Dovrei iniziare un contratto a tempo determinato di 15 ore settimanali. Mi hanno detto che visto che è minimo il contratto non dovrebbe incidere sulla disoccupazione e quindi dovrei continuare a riceverla. Le risulta una cosa del genere?? Grazie

    • spartacus

      Che io sappia se inizi un contratto da lavoro subordinato, di qualsiasi orario, la naspi viene bloccata d’ufficio dal giorno stesso che inizia il contratto. Se il contratto dura meno di 6 mesi, riprenderai a ricevere la naspi dal giorno successivo il termine del contratto; se dura più di 6 mesi la vecchia naspi sarà persa ma potrai fare una nuova domanda.

  • Valentina Anconelli

    buonasera ho una domanda…a inizio novembre mi sono licenziato perché mi hanno offerto un altro lavoro con assunzione immediata a tempo determinato (nel vecchio lavoro mi sarebbe scaduto a fine novembre e sapevo già che non me lo avrebbero rinnovato). licenziandomi non ho quindi avuto diritto alla disoccupazione, ma quando però finirà l’attuale contratto a tempo determinato, se non dovessero rinnovarmelo, ne avrò di nuovo diritto? Grazie

    • spartacus

      Certamente si.

  • valentina

    Buongiorno,lavoro in ambito teatrale,il mio attuale contratto,durato due mesi terminerà questo 20 dicembre 2015,a quel punto vorrei chiedere la Naspi,dato che ho maturato solo nel 2015 circa 21 settimane e dato che sarò probabilmente di nuovo occupata in modo continuativo da ottobre 2016,ma nel frattempo mi chiedo: se dopo aver chiesto la naspi fossi assunta per lavori saltuari con assunzioni volta per volta dalle 2 alle 6 giornate continuative perderei diritto di disoccupazion??
    in pratica nel mio periodo di DISOCCUPATA posso comunque fare dei lavori saltuari (dato che sono un’attrice) o no? Grazie

    • spartacus

      Direi di si. Con la vecchia aspi, se il contratto durava meno di 6 mesi l’indennità si bloccava e ripartiva dopo la fine del rapporto; se durava più di 6 mesi la perdevi ma potevi sempre fare una nuova domannda. Con la naspi la cosa è più variegata, dipende dal tipo di contratto, se di pochi giorni di tipo occasionale il diritto alla naspi continua ma dovrai comunicare il reddito presunto, di volta in volta, che credi di percepire, e l’indennità ti verra decurtata. Attenzione a non superare i 666 € al mese o gli 8 mila nell’anno solare, perderai lo status di disoccupato e quindi l’indennità verra perduta.

  • Luana Castiglione

    Salve volevo sapere io sono in maternità facoltativa Fino a maggio però per dei motivi validi penso di non rientrare se mi licenzio la disoccupazione la percepisco??per quanto tempo ?? Grazie

    • spartacus

      Le dimissioni, di norma, non danno diritto all’indennità di disoccupazione fatto salvo il caso in cui le dai nel periodo compreso tra i 300 giorni prima della data presunta del parto a un anno dalla data di nascita del neonato. Se sei all’interno di questo periodo, le dimissioni danno diritto all’indennità sempre che ci siano i requisiti contributivi. Per la durata è soggettivo, in pratica ti indennizzano la metà del periodo lavorato negli ultimi 4 anni.

  • Irina Andreea

    buongiorno, la mia domanda di disoccupazione e stata accettata adesso.e la domanda e stata presentata al patronato il 1 ottobre. il pagamento arriva il 15 di gennaio. la mia domanda e: il pagamento arriva anche per i messi indietro? pagheranno il 15 gennaio anche per i mesi indietro? Grazie!

    • spartacus

      L’inps liquida i pagamenti fino al mese precedente, esempio: se ti pagano il 15 gennaio ti indennizzano dal giorno dell’effettiva decorrenza dell’indennità fino al 31 dicembre.

      • Irina Andreea

        grazie mille!

  • Luana Castiglione

    Be io la mia maternità facoltativa finisce a maggio ma il mio bimbo è nato il 1agosto quindi rientro nel lasso di tempo prima dell’anno del bimbo ma per fare i documenti che servono dove devo andare?!

    • spartacus

      Prima cosa fai la lettera di dimissioni, duplice copia se la presenti di persona e una te la fai firmare e tenertela oppure puoi inviarla tramite raccomandata ar. Poi vai al centro per l’impiego e ti iscrivi tra i disoccupati. Ora non ti resta che fare la domanda naspi, puoi farla online se hai il pin dell’inps oppure rivolgerti al caf/patronato.

  • MCM 

    Salve. Vorrei un chiarimento. Ho lavorato con un contratto a tempo indeterminato da Aprile 2006 fino a Novembre 2015. Ora sono in disoccupazione (dopo il licenziamento da parte dell’azienda). Sono andato sul sito dell’inps per compilare la domanda Naspi..alla schermata “contributi utili (ultimi 4 anni) ci sono i vari periodi con le settimane appunto degli ultimi 4 anni.. ma sotto la colonna “utili per la disoccupazione” sono riportati solo le settimane da Novembre 2013 fino a fine Ottobre 2015 per un totale di 102 settimane. Come mai sono riportate utili solo queste settimane e non quelle degli ultimi quattro anni? Ringrazio anticipatamente per l’eventuale risposta. Paolo

    • spartacus

      Probabilmente è il softwareche è fermo con i parametri dell’Aspi dove contavano gli ultimi 24 mesi. Tieni conto che quella schermata e puramente indicativa e non ha niene di ufficiale.

      • MCM 

        Quindi mi consigli di procedere con la richiesta senza nessun problema?

        • spartacus

          Ma certamente, anche perchè non ci sono alternative. Una volta che ti accettano l’indennità, ti comunicano il perido di tempo che te la erogano, se vedi che sono meno di 2 anni chiedi spiegazioni in merito alla sede locale inps.

          • MCM 

            ok. Grazie sempre gentile e veloce nelle risposte.complimenti.

  • Monica

    Buonasera
    io vorrei sapere se il nuovo jobs act prevede ancora la naspi anticipata per poter favorire il lavoro autonomo.
    grazie
    monica

    • spartacus

      Si.

      • Cristian Brunelli

        Buongiorno a tutti!! E’ bello e soprattutto confortante vedere che, ad ultim’ora, siamo tutti sulla stessa barca… ;)! Volevo chiedervi un’informazione, visto che ne sapete più di me; da ottobre ’14 a marzo ’15 ho lavorato in un caseificio; poi per scadenza di contratto sono rimasto a casa facendo richiesta della mini aspi avutami poco dopo. Da li 2-3 mesi circa, sono stato assunto da un’ altra ditta casearia dalla quale sono in procinto di lasciare per problemi all’interno di essa. Io ho lavorato lì dentro per circa 9 mesi, 8 dei quali in regola con il job act. La mia domanda è questa: Se dovessero licenziarmi, riesco Comunque a fare richiesta e ad ottenere la naspi o come cavolo si chiama adesso che non ci capisco più niente, oppure no ???????????? Ringrazio già chi mi risponderà !!

  • Maurizio

    Salve ho fatto la domanda naspi il 16 ottobre,mi hanno accettato la domanda con pagamento il 24 dicembre di 5 giorni dal 26/11 al 30/11. Non mi spetta il pagamento dal 16 ottobre dal giorno che ho presentato la domanda?grazie

    • spartacus

      L’indennita ha decorrenza dall’ottavo giorno la data di licenziamento se presenti la domanda entro otto giorni dalla stessa data di licenziamento. Se la presenti dopo gli otto giorni dalla data del licenziamento si ha la decorrenza dal giorno successivo la presentazione della domanda. Mi sembra che ci sia qualcosa di anomalo: o doveva decorrere dal 17 o dal 23 a meno che non ci sia di mezzo l’indennità di preavviso??? In quale data hai perso il lavoro?

      • Maurizio

        Mi sono licenziato per giusta causa il 10/10 e ho presentato la domanda di disoccupazione il 16/10.

        • spartacus

          Ecco, se conteggi i 15 giorni che hai diritto dell’indennità sostitutiva del preavviso e ci simo giusto con i tempi. Dal 26 decorre.

        • Maurizio

          Ok solo il pagamento decorre dal 26 novembre invece io ho fatto la domanda a ottobre!!!!

          • spartacus

            Ah scusa, avevo considerato il periodo pagato dal 26 ottobre? Quindi ho sbagliato. Ma tu hai ricevuto l’indennità di preavviso? di quanti giorni è? 45? Perchè così ci troviamo con la data di decorrenza.

          • Maurizio

            Da quando ho fatto la domanda non ho ricevuto nessun pagamento tranne i 5 giorni di novembre!!!!

  • Giorgia

    Salve. Poco tempo fa ho terminato la mia esperienza di lavoro dopo circa 10 anni per licenziamento. Ora ho fatto domanda di Naspi. Credo che per fine Gennaio mi venga accettata. Ora le chiedevo, siccome su internet ci sono un mare di opinioni diverse, se io durante la naspi mi mettessi a lavorare con un contratto stile COCOPRO (call center o roba del genere) la naspi si sospenderebbe per poi riprendere in automatico alla fine del cocopro o decadrebbe del tutto? Leggevo anche che alcuni lavori se non superano gli 8000 euro all’anno di retribuzione possono “camminare” insieme alla Naspi. Mi potrebbe chiarire questi dubbi spiegandomi limiti e compatibilità se si lavora durante la Naspi?
    Grazie per il tempo dedicato.

  • Monica

    Nel 2016 quindi io potrei chiedere la parte restante della mia naspi in un’ unica tranche per poter aprire la mia attività?
    Sa dirmi quale documentazione serve all Inps per poterla ricevere?Basta solo l’ apertura della Scia che indica l inizio dell’attività?
    Grazie
    monica

    • butred77

      Le consiglio di rivolgersi ad un patronato perchè sono pratiche difficili da gestire… comunque si, può chiedere l’anticipo NASPI per le mensilità residue.

  • Rag. Ugo Fantozzi

    Salve,mi sono dimesso il 31/12. Se ho un contratto nuovo di 1 mese posso fare domanda naspi?mi verrà conteggiato anche periodo precedente?

    • spartacus

      Ti conteggiano gli ultimi quattro anni.

      • Rag. Ugo Fantozzi

        Grazie della celere risposta 🙂

  • Emanuel

    Poco tempo fa, il 10 dicembre 2015, ho terminato la mia esperienza di lavoro dopo circa 3 anni per licenziamento (da parte loro) . Ancora non mi sono inscrito al centro per l’impiego. In quanto tempo o poso fare?

    • spartacus

      Puoi andare quando vuoi, tieni presente che un eventuale richiesta da parte tua di indennità di disoccupazione avra decorrenza dal giorno che ti iscrivi al cpi.

  • Ciro

    Salve
    sono stato messo in mobilità il 01/10/2015……ho chiesto l’anticipazione ASPI che mi è stata riconosciuta dopo 8 mesi( materialmente) ma in percentuale…..in quanto sussisteva un blocco da parte di equitalia per multe (verbali auto) sospese…….sanata la situazione con equitalia e ricevuto rinuncia da questi……..correttamente comunicata anche all’inps con regolare notifica….sono due mesi che vado avanti e indietro per gli sportelli appositi che non sanno o non vogliono dire quando mi arrivano i soldi precedentemente bloccati…..cosa fare in questo caso? qual’è la procedura migliore per “denunciare” in maniera eclatante questo abuso?

    Grazie

    • butred77

      Per prima cosa non comunichi più niente verbalmente ma solo tramite raccomandata.. poi può sempre diffidare l’ente…

  • fabix

    Salve!
    Ho lavorato con contratto a progetto da aprile 2014 al 30 novembre 2015 (con rinnovo ogni tre/sei mesi). Sono passati quasi 2 mesi da quando sono disoccupata ma non ho fatto nessuna richiesta di disoccupazione. Oggi, 20 gennaio 2016, mi ha ricontattato la stessa azienda chiedendo di tornare al lavoro con contratto a progetto della durata di 1 mese. Se al termine di questo mese sarò di nuovo licenziata ho il diritto alla disoccupazione? E come verrà conteggiata a grandi linee? (in sintesi: aprile 2014 – novembre 2015: occupata; dicembre 2015 – gennaio 2016: disoccupata; febbraio 2016: occupata; marzo: disoccupata)
    Grazie in anticipo per la risposta

    • spartacus

      Dovrai fare la DIS-COLL e non la naspi. Ti indennizzano la metà delle mensilità che hai lavorato nel 2015 con il 75 % mensile di quanto più o meno guadagnali mensilmente.

      • fabix

        grazie!!!

  • Fabio

    Buongiorno. Sono dipendente presso uno studio tecnico da 11 anni e titolare di partita iva con la quale nel 2015 ho fatturato più dei canonici 4800€ lordi (a mio parere un pò una barzelletta, se uno fattura meno non vive 6 mesi).
    Tra un mese si concluderà il mio rapporto di dipendente con lo studio, “giustificato” dalla mancanza di lavoro e conseguenti risorse economiche, giunte ormai all’osso.
    Per questioni/problemi che non sto qui ad elencarvi, nel 2016 prevedo (purtroppo) che il mio fatturato da titolare di partita iva non sarà superiore a 4800€.
    Conta qualcosa oppure l’unico riferimento è l’ultimo UNICO, quindi anno precedente?
    Ringrazio per un’eventuale risposta.

    • butred77

      No, conta il reddito presunto di quest’anno… però stai attento a gestire la pratica della disoccupazione e la contemporanea Partita IVA per bene perchè si rischia che venga bloccata la NASPI. Si rivolga ad un buon patronato a mio avviso

  • Fabio

    Altro quesito: Se per qualche motivo durante l’anno il limite di 4800 venisse superato, l’importo ricevuto andrebbe restituito per intero oppure a far data della dichiarazione di variazione reddito?

  • gianni

    buongiorno vorrei sapere se insieme al bonifico della naspi dopo tutti i conteggi fatti dall’inps sono compresi anche gli 80 euro del bonus o se verrà fatto un bonifico a parte grazie!

    • spartacus

      No, il bonus avviene con un pagamento a parte.

      • gianni

        lo chiedo perchè finora anche se ho avuto il primo bonifico di bonus non se ne parla! grazie spartacus

  • Sara

    Salve,per favore volevo sapere ,per chi ha preso 2 aspi consecutive ; nel 2014 8 mese e nel 2015 10 mese ,avendo lavorato con un contratto di un mese ero riuscita a prendere l’aspi due volte ” FORSE ” usando le stesse settimane contributive .
    ora mi é finita la seconda aspi ,e ho lavorato per 6 settimane come colf,volevo chiedere ,ho diritto a chiedere la naspi ?? e le due aspi precipite quante contribue vengono tolte? o visto che ho usato le stesse settimane per la prima aspi valgono per la secondo visto che l’ho presa subito un 2 mese dopo la scadenza della prima e del contratto di un mese ? grazie

    • butred77

      La Naspi può essere sempre richiesta, ma durerà in base alle settimane di contribuzione utili degli ultimi 4 anni, esclusi i periodi già utilizzati per altre disoccupazioni. Quindi la risposta è si, può fare domanda, ma il calcolo delle settimane e la rispettiva durata può conoscerlo solo l’INPS…

      • Sara

        Grazie per la risposta. Ma posso chiedere per favore per le due aspi che ho preso attaccate , hanno usato le stesse settimane contributivi per tutt’e due??

        • spartacus

          Si, con l’aspi usavano trovare i contributi nel biennio e se c’erano 52 settimane potevi richiedere una nuova aspi. Con la naspi (è qui la grande fregatura per il lavoratore) ai fini del diritto fanno gli ultimi quattro anni ma quelli già adoperati per una precedente indennità non saranno validi.

          • Sara

            Si infatti ma volevo sapere per favore: visto che ho preso 2 aspi attaccate perciò probabilmente hanno usato le stesse 52 settimane per accogliere entrambe. La mia domanda : la naspi mi a computerà 52 settimane o 104 ???? Per i due aspi prese una dopo l’altra?

          • spartacus

            Nel tuo caso, il vecchio periodo contributivo, tanto per intenderci quello lavorato prima dell’ultima aspi, non avrà più valore ai fini della durata ma solo, nel limite degli ultimi 4 anni, per trovare la tua media da cui estrapolano l’indennità mensile lorda che ti spetterà. Per la durata prenderanno in considerazione solo il periodo lavorato dopo le aspi. Per farla breve è come se, ai fini di una tua domanda naspi, vale solo il periodo del tuo ultimo contratto di lavoro.

          • Sara

            Cioè : avendo preso due aspi attaccate , hanno usato le stesse 52 settimane. Quando chiederò la naspi, toglieranno 52 settimane per le due aspi prese? O 104 ? Sono preoccupata per questo , perché se mi tolgono 104 settimane non mi rimane quasi nulla da prendere con la naspi 🙁

        • butred77

          probabilmente si, ma la certezza ce l’ha solo l’INPS

          • Sara

            Cioè : avendo preso due aspi attaccate , hanno usato le stesse 52 settimane. Quando chiederò la naspi, toglieranno 52 settimane per le due aspi prese? O 104 ? Sono preoccupata per questo , perché se mi tolgono 104 settimane non mi rimane quasi nulla da prendere con la naspi 🙁

        • spartacus

          Con l’aspi calcolavano semplicemente se all’interno dei 24 mesi precedenti la data di licenziamento c’erano 52 settimane utili, anche se erano state utilizzate per un’altra aspi; ad esempio: se uno lavorava due anni e poi faceva otto mesi di aspi, successivamente lavorava per un mese, maanche una settimana e veniva licenziato poteva rifare una nuova domanda aspi. Con la naspi non si fa più, i contributi gia utilizzati valgono solo per definire la media retributiva degli ultimi 4 anni ma non sono validi per la durata.

      • gianni

        ciao sai dirmi cosa devo fare se nel periodo che ricevo la naspi trovo un lavoro a tempo determinato per qualche mese con una agenzia interinale?

        • spartacus

          Se il contratto è da dipendente, non devi fare niente; la naspi verrà bloccata d’ufficio e riprenderà appena verrai licenziato. Se il contratto supera i sei mesi la naspi verrà perduta ma potrai fare una nuova domanda e il periodo che non hai usufruito verrà inserito nella nuova indennità.

          • gianni

            ma devo comunicarlo all’inps oppure no? non vorrei perdere la naspi definitivamente

          • spartacus

            Se si tratta di lavoro dipendente non devi comunicare niente.

          • gianni

            grazie! sei molto gentile ti chiedo un ultima cosa anni fa sono stato in mobilità ora ho la naspi volevo sapere se i periodi delle prestazioni a sostegno reddito vengono calcolate ai fini della pensione quando si farà il calcolo per la domanda di pensionamento

          • spartacus

            Certamente si.

          • Sara

            Salve se uno non dichiara che ha incominciato un lavoro con agenzia interinale e continua a percepirla nonostante lavora cosa succede? Essendo che l INPS non visualizza la ripresa di lavoro con agenzia ma solo direttamente con l azienda?

          • spartacus

            Le agenzie interinali non sono obbligate ad inviare l’unilav ma un’altro modello che si chiama unisomm; a differenza del primo che si deve inviare il giorno prima che si inizi il lavoro, il secondo va inviato entro il 20 del mese successivo dall’inizio del rapporto, di conseguenza l’inps viene a sapere con ritardo che tu sei assunta. In questi casi devi inviare, anche online, il modulo naspi-com oppurtunamente compilato entro un mese dall’inizio del rapporto di lavoro.

  • Pietro

    Salve lavoro in una azienda dove pagano sempre la mensilità in ritardo da tre anni a volte anche con ritardi di un mese volevo sapere se posso chiedere la naspi se dessi le dimissioni per giusta causa dato che devo ancora prendere il mese di dicembre(siamo quasi a febbraio)

    • gianni

      ciao io non sono molto informato su queste cose ma anni indietro ero nelle tue stesse condizioni tu vuoi dare le dimissioni perchè non ti pagano?

    • spartacus

      Il diritto a veder riconosciute le dimissioni giusta causa è , tra gli altri, non essere retribuito per tre mensilità.

  • gianni

    ma perchè con la naspi non danno il bonus di 80 euro? mi sembra di aver capito che dovrebbero darlo chi può dirmi qualcosa in merito? grazie!

  • Sandrap

    Ho un quesito sulla disoccupazione ma nessuno sa aiutarmi
    Io ho lavorato per una anno con contratto di sostituzione maternità dal 2011 a dicembre 2012, ai tempi non ho potuto chiedere la disoccupazione perché il vecchio lavoro ( precedente al 2011 .2012 non aveva pagato l’ assicurazione lavorativa ). Poi sono partita per l’ estero è rientrata sono come rimasta con lavori precari in nero fino a quest’anno. Ad oggi ho lavorato con un con contratto cococo per 2 mesi e ora sto firmando un contratto a tempo determinato di 6 mesi . La mia domanda è: con la nuova legge della disoccupazione io ne avrei diritto oppure no ? Dato che l’ ultimo lavoro ufficiale risale al 2012 ? Perché leggevo che si valuta i 4 anni precedenti alla richiesta.

    Grazie mille se qualcuno fosse in grado di aiutarmi.

  • Sandrapat

    Ho un quesito sulla disoccupazione ma nessuno sa aiutarmi
    Io ho lavorato per una anno con contratto di sostituzione maternità dal 2011 a dicembre 2012, ai tempi non ho potuto chiedere la disoccupazione perché il vecchio lavoro ( precedente al 2011 .2012 non aveva pagato l’ assicurazione lavorativa ). Poi sono partita per l’ estero è rientrata sono come rimasta con lavori precari in nero fino a quest’anno. Ad oggi ho lavorato con un con contratto cococo per 2 mesi e ora sto firmando un contratto a tempo determinato di 6 mesi . La mia domanda è: con la nuova legge della disoccupazione io ne avrei diritto oppure no ? Dato che l’ ultimo lavoro ufficiale risale al 2012 ? Perché leggevo che si valuta i 4 anni precedenti alla richiesta.

    Grazie mille se qualcuno fosse in grado di aiutarmi.

    • spartacus

      Si ti spetta. La norma dice che conteggiano i contributi negli ultimi 48 mesi, basterebbe trovare tre mesi di contribuzione in quel periodo e tu c’è li avrai con il contratto di 6 mesi.

  • RobertoStella

    Buon giorno,vorrei delle informazioni.Ho chiuso la mia attività’ nel febbraio 2014 per colpa della crisi,mi sono iscritto all’ufficio dei disoccupati di Palestrina è attualmente disoccupato da 2 anni senza reddito,beni mobili e immobili.Posso avere un sostegno economico da disoccupato dagli enti competenti…..Purtroppo x le istituzioni e datori di lavoro sono troppo giovane x andare in pensione è troppo vecchio x lavorare…Anni 47.. Mi date qualche dritta…….Grazie

    • spartacus

      L’unica sarebbe di rivolgerti ai servizi sociali del tuo comune di residenza.

  • Marco Wolf Lauro

    Salve, lavoro come dipendente in una coop con contratto,in teoria,fino al 10 giugno. Ieri ho ricevuto una mail di convocazione per una supplenza di un mese come docente. Se dovessi essere preso e mi licenziassi dalla coop. e dopo un mese la supplenza finisse,potrei ugualmente fare la domanda per il sussidio?

  • alessandro

    ho lavorato dal 10 agosto fino al 15 febbraio…..mi spetta la dissocupazione?

    • spartacus

      Se hai lavorato da dipendente/apprendista e non hai dato le dimissioni, ti spetta sicuramente

  • Luciana

    Ho lavorato per un anno esatto con il contratto jobs act a seguito del licenziamento mi spetterebbe la disoccupazione?mper quanto tempo? I miei datori di lavoro puntano alle mie dimissioni per nn perdere le agevolazioni fiscali, questo non mi farebbe ricevere la disoccupazione, giusto?
    Grazie.

    • spartacus

      Ti spettano più o meno 6 mesi di indennità con un lordo mensile che si avvicina al 75 % della media delle tue buste paga. Non devi dimetterti perchè non tispetta niente.

  • Fabio

    Mi hano licenziato per giusta causa per non essere stato presentato a lavoro per 3 settimane
    Problemi familiari
    Ho diritto di disoccupazione
    O no?

    • spartacus

      Se ci sono i requisiti non ha importanza che ti abbiano licenziato per giusta causa. L’indennità avra decorrenza dopo un mese ma non perderai niente come periodo indennizzato.

  • Giorgia Atzori

    Salve. Avevo 68 giorni di tempo per fare domanda. Sono scaduti ieri. Posso comunque fare domanda naspi?

    • spartacus

      Se sono scaduti i 68 gioni hai perso il diritto a fare la domanda. Se hai un piccolo dubbio sulla vera data di scadenza ti consiglio di inviare la domanda. Non ci perdi niente.

  • La Dany

    Salve, ho due lavori part time. Nel primo sto per essere messa in cassa integrazione per 13 settimane con il rischio poi di licenziamento. Avendo Il secondto lavoro part time, perderei la disoccupazione del primo? Sono rispettivamente, il primo 18 ore settimanali ed il secondo a 22.
    Grazie

    • spartacus

      Presumo che non potrai fare domanda di disoccupazione perchè il secondo è economicamente più rilevante del primo. Poi il mio consiglio è di fare ugualmente la domanda.

      • La Dany

        Una mia collega, invece, oltre al part time, in assunzione come me, ha p. IVA come libera professionista. Anche X lei salta la disoccupazione?

        Il sabato 12 marzo 2016, Disqus ha scritto:

        • spartacus

          Lei può fare la domanda, ovviamente l’indennità verra decurtata in base a quello che guadagna con la partita iva.

  • Luca

    Buonasera. Attualmente sono disoccupato e percepisco la Naspi. Qualche giorno fa, feci un colloquio di lavoro e mi vorrebbero prendere. L’unico problemino è che per ora, loro riuscirebbero a farmi soltanto un part time a 20 ore e quindi prenderei economicamente molto meno. Ora mi chiedo, se c’è un modo per non perdere la disoccupazione e iniziare a lavorare part time, ricevendo qualcosina, sperando poi di ottenere un full time in futuro. Inoltre, sono scritto anche a Garanzia Giovani quindi non so se cambia qualcosa. Grazie

    • spartacus

      No, non esiste nessun modo di percepire la naspi e contemporaneamente avere un contratto di lavoro. Puoi provare con i voucher fino a quando finisci la naspi.

  • Elisa Pariali

    Salve il 1 marzo ho fatto la richiesta di disoccupazione xche l’attività in cui lavoravo ha chiuso. Ero operaia in una lavanderia dal 2009. Oggi sono stata chiamata x andare a lavorare in un frigo e quindi settore agricoltura x un mese. Il patronato mi ha detto che nn mi conviene xche perderei la disoccupazione nn solo x il mese in cui lavorerei ma proprio tutta xche passerei a quella agricola. È così?

    • spartacus

      Non è proprio cosi. Hai fatto la domanda, quando riprendi a lavorare l’indennità si blocca ma poi, una volta che hai finito il contratto, l’indennità riprenderà da dove è stata bloccata.

  • mauri

    Salve, volevo pormi il mio problema. Ieri 17 marzo, mi è arrivata la lettera dell’Inps con scritto che la mia richiesta di disoccupazione è stata rifiutata perché non ho i 30 giorni di lavoro effettivo. Ma non capisco come mai mi non mi è stata accettata, visto che dal 19 ottobre 2015 al 31 gennaio 2016 ho lavorato come dipendente con contratto ccnl. Prima di procedere col ricorso volevo sapere se vale la pena inoltrarla per qualche errore nel calcolo che ha fatto l’Inps, oppure lasciar stare e rimboccarsi la maniche cercando un altro lavoro? Premetto che ho fatto dei giorni di malattia.
    Ringrazio anticipatamente le risposte al mio quesito che mi darete.

    • spartacus

      La risposta sta nelle buste paga dei 12 mesi precedenti la data del licenziamento. I giorni di malattia non entrano nel conteggio dei 30 giorni solo se il datore non ha integrato fino ad arrivare al 100 % la tua paga giornaliera. Guardati le buste paga, ci deve essere il dato dei giorni lavorati nel mese di competenza, mi sembra strano che da ottobre a gennaio non hai accumulato 30 giorni a meno che il tuo rapporto di lavoro era di tipo part time verticale.

  • giuseppe

    buonasera vorrei delle informazioni in merito alla mia domanda naspl o lavorato come dipendente dal 01/08/2014 e licenziato per mancanza di lavoro il giorno 05/10/2015 o prsentato domanda naspl il giorno 19/11/2015 tramite patronato e il giorno 04/03/2015 mi e arrivata la comunicazione che la domanda e stata accolta in base ai calcoli degli ultimi 4 anni e la devo percepire per un totale di 259 giorni ma dopo il ricevimento della comunicazione che mi anno accolta la domanta sono passati 2 mesi e non mi arrivava il bonifico postale sono andato all’inps per ricevere informazioni sulla mia domanda che era stata accolta il perche non mi arrivava il bonifico e mi e sorto un problema mi anno detto che la mia domanda e stata rifiutata perche o una partita iva aperta come commerciante e quindi la domanda e stata respinta prima era stata accolta e poi respinta in un secondo momendo e mi anno spiegato che x rivalutare la mia domanda devo chiudre la partita iva in data prima del licenziamento il 05/10/2015 e portare la documentazione della chiusura della partita iva prima di quella data e loro mi prendono in riesame la domanda presentata .avete qualche consiglio di come posso fare grazie

    • spartacus

      La questione è molto delicata, la cosa migliore sarebbe rivolgerti al sindacato e consigliarti su comemuoverti.

  • jasmin

    salve io cuesto anno o trovato un lavoro in turismo 4 mesi e prendo 1300 euro mensile. io da 2007 fine 2015 o lavorato aglicultura 105 giornate. con 4 mesi in turismo cuanto prendo disoccupazione i per cuanti mesi grazie

    • jasmin

      cueli anni ce o lavorato in aglicultura prendevo disoccupazione

      • spartacus

        Ti indennizzano 2 mesi con il 75 % di quanto prendevi in busta paga. I periodi da agricola non hanno valore perchè già indennizzati.

        • jasmin

          salve ma il mie amici ce lavorano 5 e 6 messi cueli di 6 mesi prendono 6 mesi culi di 5 prendono 5 mesi
          se io lavoro 5 mesi mi toca 5 discupato grazie

          • jasmin

            asegno familjari io co molie e un bimba a carico lo prendo per un ano o no

  • Monica Pilone

    Buonasera, volevo fare una domanda, lavoro in un luogo dove non sto affatto bene, ciò mi ha causato la alopecia.. nel frattempo sono rimasta incinta e sono rimasta a casa… il problema è che mi scade il contratto dopo 15 gg dal mio rientro e non sanno dirmi ancora se mi terranno oppure no… in tutta onestà non vorrei rientrare, al solo pensiero mi viene male… nel caso mi licenzi io ho diritto alla disoccupazione? Grazie 1000

    • spartacus

      Se ne hai i requisiti ti spetta la disoccupazione anche se ti dimetti purchè il nuovo nato sia minore di un anno. Ovviamente aspetterai il rientro per dimetterti, farlo ora non avrebbe senso perchè sei in maternità.

      • Monica Pilone

        grazie per la risposta… sa indicarmi quali sono i requisiti e quanto tempo dura la disoccupazione?
        grazie ancora

        • spartacus

          Detto in parole spiccie ti spetta un’indennità pari al 75 % della tua busta paga media degli ultimi 4 anni per un periodo uguale alla metà del tempo in cui hai lavorato negli ultimi 4 anni.

  • cuspide

    Salve,ho lavorato per piu di 2 anni con un agenzia interinale,nell’ultima missione assegnatami ho avuto dei problemi e l’agenzia non ha voluto venirmi incontro,mi sono licenziato quindi ho perso la disoccupazione ,ora sto lavorando sempre come interinale per un altra agenzia,con contratti di settimana in settimana ,nel caso mi lasciassero a casa ho diritto alla disoccupazione?

    • spartacus

      Se rientri nei requisiti non ci sono problemi.

  • patrizia baracco

    Salve, sono stata prima in cassa integrazione 2 anni e poi in mobilità 8 mesi e poi ho lavorato per 2 anni e 7 mesi. Contano tutti questi periodi per la valutazione dei mesi di Naspi?
    Grazie
    Patrizia

    • spartacus

      Contano sicuramente i 2 anni e 7 mesi lavorati. I periodi indennizzati precedentemente non contano.

  • Loredana

    Buongiorno, lavoro a tempo indeterminato per una cooperativa da circa 6 anni, purtroppo per questioni familiari ho deciso di tornare nella mia città di origine, vicino ai miei genitori, e se mi dimetto non mi spetta la disoccupazione. Volevo sapere se dopo le dimissioni dovessi lavorare per una associazione culturale con contratto di collaborazione occasionale di una settimana, mi spetterebbe la disoccupazione? Ho i requisiti per la Naspi? Grazie per la Sua attenzione! Loredana

    • spartacus

      No. L’ultimo contratto deve essere da lavoro dipendente.

      • Loredana

        Grazie mille, quindi in caso dovrei cercare un lavoro a tempo determinato, anche se per un breve periodo. Vanno bene anche stage o apprendistato? Esiste un tipo di licenziamento consensuale che mi permetterebbe di ottenere comunque il sussidio di disoccupazione?

        • Loredana

          Altra domanda, sarebbe possibile visti gli ottimi rapporti con la mia cooperativa chiedere di presentare le dimissioni e poi essere ri-assunta a tempo determinato.. in questo caso avrei diritto alla disoccupazione? che lei sappia ci sono costi da parte della cooperativa che potrebbero fare declinare un offerta del genere? Grazie ancora!! Loredana

          • spartacus

            Va benissimo. Pero non capisco tutto questo giro; visto gli ottimi rapporti perchè non chiedere semplicemente alla cooperativa di licenziarti?

          • Loredana

            Grazie delle risposte! Volevo informarmi in anticipo per sapere se ci potessero essere dei problemi da parte della cooperativa a licenziarmi (non so se ci sono delle leggi o dei costi a cui la cooperativa dovrebbe incorrere in caso di licenziamento) la mia paura è che se ci sono delle sanzioni etc… pur nel rispetto reciproco mi dicano di rassegnare le dimissioni (motivo per cui io perderei la disoccupazione). Prima di fare la proposta quindi volevo saperne di più. Loredana

        • spartacus

          Va bene l’apprendistato ma non lo stage.

  • Bitonti Andrea

    signor spartacus buonasera volevo chiederle gentilmente di farmi chiarezza su una mia situazione lavorativa .
    allora le preciso che la mia domanda di disoccupazione e’ stata accettata quindi gia’ prendo l’indennizzo che sara’ 365 giorni anche se il mio lavoro era un part time, comunque sia ora sono stato assunto dal 15 di marzo fino al 31di aprile come bracciante agricolo in campagna (rimondatore)contratto determininato.. le giornate previste sono circa 40 ma quelle reali sono pochissime…con contibuto .volevo sapere se devo comunicare all’inps domani 31marzo le giornate lavorative dello stesso mese di marzo e poi alla fine di aprile quelle di aprile oppure come mi dice il mio sindacato di comunicare tutte le giornate di lavoro a fine anno che l’inps gia’ trattiene un mese di stipendio e’ fara’ il conteggio alla fine..la ringrazio x la risposta le porgo distinti saluti…andrea

    • spartacus

      Dovrai co0municare semplicemente che dal 15 marzo al 31 aprile, hai ripreso a lavorare. Essendo un rapporto da lavoro dipendente non devi dichiarare quanto percepisci ne altro. Il modello da inviare online si chiama naspi-com. La tua indennità corrente verrà bloccata per il tempo della durata del contratto e poi riprenderà da dove è stata bloccata; i giorni che ti devono indennizzare saranno sempre 365 in totale.

  • Luca Di piero

    Buongiorno sig.Spartacus volevo kiederle un informazione sulla dis Naspi ke percepisco da settembre per 247 giorni ke scade 8 maggio
    il 2 maggio inizio un rapporto di lavoro per 4 mesi scadenza 31/8 per una società settore turismo
    volevo kiedere i giorni rimanenti da2/5 all 8/5 mi vengono indennizzati a settembre ma il problema e ke li finisco il lavoro con ultimo stipendio e certo nn vado avanti con 5-6 giorni di naspi rimanenti posso rikiederla subito a settembre una nuova naspi o ce del tempo ke deve passare? La ringrazio in anticipo della risposta distinti saluti

    • spartacus

      La tua indennità verrà bloccata dal giorno in cui inizi a lavorare; i rimanenti giorni ti verranno indennizzati alla fine del contratto. Lascerai passare dieci giorni dalla fine del contratto e richiederai una nuova indennità.

  • tommaso

    Buongiorno, ho deciso di cambiare lavoro (ero a tempo determinato) con la rescissione consensuale. Purtroppo nel nuovo lavoro mi hanno licenziato dopo il periodo di prova. Mi spetta ugualmente l’indennità di disoccupazione maturata con il lavoro precedente o visto che mi sono licenziato volontariamente non ne ho diritto?
    La ringrazio infinitamente

    • spartacus

      Conta l’ultimo rapporto di lavoro, se ti hanno licenziato hai diritto all’indennità naspi. Ovviamente il tuo ultimo rapporto deve essere da dipendente con contratto regolare.

      • tommaso

        Certamente! Grazie mille! Si considera licenziamento ai fini dell’indennità di disoccupazione anche quello durante il periodo di prova quindi!

        • spartacus

          Si. Dimenticavo di dirti che tra i requisiti c’è anche quello di avere 30 giorni lavorati negli ultimi 12 mesi a far data l’ultimo licenziamento.

  • Vale

    Buonasera..io prendo una reversibilità (poiché vedova)..ora mi licenzieranno dal mio lavoro mi aspetta la disoccupazione grazie

    • spartacus

      La NASPI è compatibile con la pensione di reversibilità, su questo non ho dubbi. L’unico dubbio che mi assale è che potrebbero decurtarti la pensione al raggiungimento di certi livelli di reddito. Il mio è solo un piccolo dubbio. Un consiglio: fare comunque la domanda e parlane con il tuo caf di fiducia.

  • B1

    Buonasera, sono in disoccupazione da ottobre 2015. Il 21 marzo ho firmato un contratto a tempo determinato fino al 20/07. Pertanto ho comunicato all’inps la sospensione della disoccupazione. Nel contratto sono presenti i 30 giorni di prova in cui il datore di lavoro o il lavoratore possono interrompere il rapporto. Se dovessi licenziarmi io in questi 30 giorni la disoccupazione si riattiverebbe o la perderei?
    Grazie mille

  • B1

    Buonasera, sono in disoccupazione da ottobre 2015. Il 21 marzo ho firmato un contratto a tempo determinato fino al 20/07. Pertanto ho comunicato all’inps la sospensione della disoccupazione. Nel contratto sono presenti i 30 giorni di prova in cui il datore di lavoro o il lavoratore possono interrompere il rapporto. Se dovessi licenziarmi io in questi 30 giorni la disoccupazione si riattiverebbe o la perderei?
    Grazie mille

    • spartacus

      I diritti acquisiti non li perdi.

  • GIUSEPPE

    SALVE,IO HO LAVORATO NEL 2013 8 SETTIMANE A TEMPO PIENO IMPONIBILE € €2391,00.
    SEMPRE NEL 2013 ASSUNTO DAL 21 NOVEMBRE A TEMPO INDETERMINATO LAVORANDO 7 SETTIMANE CON IMPONIBILE DI €2391,00.POI SEMPRE CON LA STESSA DITTA HO FATTO UNA RESCISSIONE CONSENSUALE IL5 MAGGIO 2014CON IMPONIBILE €6799,00.
    POI SONO STATO ASSUNTO A 2 ORE DAL 14/01/2015 AL 31/10/2015 TOTALIZZANDO 42 SETTIMANE RETRIBUITE(DI CUI 10 UTILI)CON IMPONIBILE€3793,00,
    POI ANCORA UN CONTRATTO A 2 ORE DA 2/11 AL 30/11 5 SETTIMANE RETRIBUITE (2UTILI) CON IMPONIBILE €440,0.
    POI ASSUNTO DAL 1/12/2015 AL 30/3/2016 A 5 ORE CON IMPONIBILE DI CIRCA €800,00 MENSILE.
    VOLEVO SAPERE SE HO DIRITTO ALLA DISOCCUPAZIONE,SE SI PIU O MENO IN CHE MISURA E PER QUANTO TEMPO?
    GRAZIE MILLE.

    • spartacus

      Certamente hai diritto alla naspi se il tuo rapporto ultimo di lavoro non è finito per dimissioni. Premetto che i conteggi validi li fa solo l’inps, se in questi anni non hai mai preso altre indennità, azzardo un’indennità lorda mensile di € 680 per un periodo di 8 mesi. Ripeto prendi il mio conteggio con beneficio di inventario ma comunque non dovrebbe scostarsi di molto

  • Tina Nikolas Ionita

    Buongiorno… allora il mio problema è il seguente sono quasi tre anni che c’ho il contratto come apprendista operaio e da agosto dell’anno scorso ha iniziato a ritardare con lo stipendio… in pratica adesso che stiamo ad aprile a me mi deve pagare ancora febbraio… e nn mi vuole neanche licenziare però nemmeno i soldi non me li da… cosa potrei fare…

    • spartacus

      Per fare le dimissioni giusta causa i mesi scaduti senza che ci sia il pagamento delle competenze devono essere 3. Su cosa fare chiedi consiglio al sindacato di tua fiducia.

  • Livia

    Buon giorno… Volevo sapere se è vero che posso avere diritto alla indennità disoccupazione solo per 24 mesi in tutta la vita.

    • spartacus

      Non è proprio così. Potrai avere i 24 mesi se hai lavorato 4 anni. Dopo aver usufruito dei 24 mesi se lavori di nuovo per almeno 3 mesi potrai fare una nuova domanda.

  • Gaia

    Buonasera,
    dopo 8 mesi mi hanno respinto la domanda di disoccupazione eseguita presso il patronato di Torino. La causa secondo l’inps è la mancata consegna di una autocertificazione(consegnata ad ottobre, a quanto pare il patronato non l’avrà girata all’inps), secondo il patronato invece perchè io sarei associata di un associazione culturale. La mia domanda è…… ma se io non percepisco nemmeno 1 euro da questa associazione, anzi pago la quota annua, ha ragione il patronato?

  • Lisa

    Salve, Sono franco-italiana e sono arrivata in Italia 5 anni fa, ho lavorato 3 anni come dipendente a tempo indeterminato. Dopo il licenziamento ho fatto la domanda di disoccupazione, ma ho un dubbio sulla sua accettazione perche ho lavorato meno di 4 anni sul territorio italiano.

    • spartacus

      Nessun problema, i 4 anni sono per conteggiare la durata e l’importo dell’indennità non come requisito per accedervi.

  • Sara

    Salve,
    io ho percepito l’aspi nel 2014 ,8 mese,intera.
    poi ho lavorato nel 2015 per un mese,e grazie alle stesse 52 settimane mi se era fatto il calcolo per ottenere nuovamente l’aspi nel 2015 ,di 10 mese,che l’ho percepita per intero.nel 2016 ho lavorato 7 settimane,posso grazie a queste ultime più quel che mi è rimasto di contribuiti in questi 4 anni ,meno aspi i ” 2 aspi ” precipite,ottenere la Naspi ???

    Grazie d’anticipo.

    • spartacus

      Puoi fare la domanda naspi, essendoci sia le 13 settimane nei 48 mesi precedenti il licenziamento e, credo anche le 30 giornate lavorate negli ultimi 12 mesi. Però ai fini della durata ti verranno conteggiate solo la metà di quelle 7 settimane; i contributi vecchi ormai li hai già utilizzati nelle precedenti aspi.

  • Alessandro

    buonasera, vi contatto per chiedervi un dubbio, allora oggi ho presentato la domanda di disoccupazione, praticamente negli ultimi 4 anni ho maturato 2 anni di lavoro fin qui ci siamo e mi hanno detto che se tutto va bene percepirò per un anno la disoccupazione. la domanda e questa io in questi 2 anni di lavoro il mio ex titolare ha versato contributi a part time prenderò lo stesso per un anno la disoccupazione o la prenderò per poco tempo?? grazie in anticipo

    • spartacus

      Dipende da cosa si intende per part time, se erano 25 ore settimanali direi che non dovrebbero esserci problemi; se scendiamo al di sotto delle 24 ore potrebbe non essere rispettato il minimale. Se il lordo era di ameno 900 € mensili direi che non perdi niente.

      • Alessandro

        Sì prendevo 900 euro netti però inseriva tante voci in busta paga che non ricordo

      • Alessandro

        Sì io prendevo 900 euro netti però non ricordo quante voci venivano aggiunte in busta paga

  • buonasera ho lavorato dal 03/06/12 al 31/03/16 a tempo indeterminato poi mi sono licenziato..volevo sapere se ho diritto all’indennità naspi?

  • buonasera ho lavorato dal 03/06/12 al 31/03/16 a tempo indeterminato poi mi sono licenziato..volevo sapere se ho diritto all’indennità naspi? grazie mille

    • spartacus

      Se ti sei licenziato, nel senso che hai dato le dimissioni, non hai diritto alla naspi.

  • Diaconu Marius Gilbert

    Salve spartacus vorei un numero di telefono per parlare con te perche non so scrivere bene e non lo so spiergarmi bene

  • Buonasera,non ho fatto dimissioni.mi hanno licenziato xke pocchi lavoro

    • spartacus

      Si, puoi are la domanda naspi senza problemi.

  • Alessandro

    Ho fatto ieri la domanda della disoccupazione dopo quanto tempo ti danno una risposta

  • Diaconu Marius Gilbert

    Salve
    Allora io lavoro a una ditta e sono solo io come operaio e voglio andare acasa
    Il datore di lavoro non mi puo licenziare xke puoi non puo assumere a nessuno per 6 mesi
    Io voglio la desocupazione ….come posso fare????
    Di quanto ho letto su internet ce qualcosa con un preaviso di indisciplina mancanza non justifcata…etc
    Vorei un consiglio di cosa devo fare
    Grazie!!

  • Andres

    Salve, io sono disoccupato dal 1 gennaio 2016 e mi sono iscritto all’ufficio del lavoro subito però non sapevo che dovevo presentare domanda a un patronato e aspettavo che mi iniziassero a pagare la disoccupazione. Visto che non mi pagavano niente sono andato ad informarmi e ho saputo che dovevo fare l’iscrizione a un patronato entro 68 giorni dall’inizio della disoccupazione però 68 giorni sono già passati e io non sapendo non ho fatto l’iscrizione.
    Allora volevo chiedere in questo caso cosa posso fare ?
    Ho perso l’indennità naspi o mi posso iscrivere da qualche parte ?

    • spartacus

      Il fatto dell’iscrizione al patronato non esiste. Esiste il fatto che se non fai la domanda naspi, o da solo o rivolgendosi al caf/patronato, non la puoi fare più.

  • Alessandro

    Buongiorno allora vi dico i miei dubbi in modo tale che voi me li potete risolvere. Allora negli ultimi 4 anni ho lavorato per 1 anno e 10 mesi con una ditta poi ho dato le dimissioni e non ho percepito la disoccupazione perché le dimissioni non erano per giusta causa. Poi a gennaio ho ripreso a lavorare per un agenzia interinale a 40 ore settimanali purtroppo dopo 3 mesi non mi hanno rinnovato il contratto, io ora ho accumulato 2 anni di lavoro quello che vi chiedo grazie a questo lavoro di 3 mesi riesco a percepire anche la disoccupazione dell’altro lavoro in cui ho lavorato 1 anno e 10 mesi?? Grazie in anticipo

    • spartacus

      Certamente si, ai fini del diritto conta come è finito il rapporto di lavoro. Se non ti è stato rinnovato il contratto hai diritto a percepire la naspi. Entrano nel conteggio gli ultimi 48 mesi a far data dalla perdita dell’ultimo lavoro. Le dimissioni date in passato non hanno nessuna valenza.

  • Daniel Anghelina

    Salve a tutti. Vi spiego la mia situazione. Ho lavorato per 11 ani presso una ditta, mi sono licenziato e ho ripreso subito a lavorare. Il nuovo datore di lavoro mi ha licenziato dopo un mese. Ho diritto alla disoccupazione?? Grazie

    • spartacus

      Si

  • jasmin

    salve io cuesto anno o trovato un lavoro in turismo 4 mesi e prendo 1300 euro mensile. io da 2007 fine 2015 o lavorato aglicultura 105 giornate. con 4 mesi in turismo cuanto prendo disoccupazione i per cuanti mesi grazie
    asegno familiare come lo prendo per cueli mesi ce non lavoro io co moglie e una bimba a carico
    mie amici ce lavorano in turismo 6 mesi e prendono discupacione 6 mesi grazie

  • Francesca Adelfio

    Salve allora vi spiego la mia situazione ho lavorato per circa 15 mesi attraverso un contratto a progetto di 4 ore al giorno e ho dato le mie dimissioni per andare a lavorare in una azienda con un contratto di apprendistato part-time, dopo circa due mesi mi hanno licenziata. Mi spetta disoccupazione o no? se si quale mi spetta? grazie

    • spartacus

      Non ti spetta niente perché il cocopro non versi contributi utili alla naspi e i due mesi da dipendente non sono utili perché ti sei dimessa.

  • jasmin

    salve io cuesto anno o trovato un lavoro in turismo 4 mesi e prendo 1300 euro mensile. io da 2007 fine 2015 o lavorato aglicultura 105 giornate. con 4 mesi in turismo cuanto prendo disoccupazione i per cuanti mesi grazie

    asegno familiare come lo prendo per cueli mesi ce non lavoro io co moglie e una bimba a carico

    • spartacus

      Quelle in agricoltura non contano perchè in numero superiore a quelle da dipendente e magari le hai già sfruttate per la disoccupazione agricola. Prenderai l’indennità per due mesi presumibilmente con un importo mensile di 970 €.L’assegno famigliare, da richiedere contestualmente alla domanda di disoccupazione ti verrà erogato per lo stesso periodo di due mesi con 137,50 € mensili.

  • Ciro Vivace

    Ciao Spartacus
    Ho ricevuto un sms da Inps che mi dice di aver ricevuto un pagamento, ma dal sito non mi risulta nulla.
    Grazie

    • spartacus

      Dovrebbe passare qualche giorno ancora prima di vederlo.

      • Ciro Vivace

        Ciao Spartacus
        È passata una settimana dall’ sms di inps ma nulla ancora.

  • Nicola D. Guardino

    Salve, ho presentato la mia richiesta di disoccupazione (Naspi)come ogni anno,precedentemente mini aspi,ho sempre lavorato per circa sei mesi fino al.licenziamento e sempre sotto la ditta di mio padre, c’è rischio che la mia richiesta venga rifiutata per via della residenza che è uguale al mio datore di lavoro nonché mio padre?
    P.s. Ingaggiato come apprendista e sempre con queste condizioni ho percepito la mini aspi…

    • spartacus

      Per quanto ne so può coesistere un rapporto di lavoro tra padre e figlio se il figlio fa parte di un diverso nucleo famigliare. A quanto mi dici abiti con tuo padre e sarebbe difficile che ti accettino un rapporto di lavoro da dipendente. Secondo me potrebbero anche chiederti indietro le vecchie indennità nel momento in cui si accorgerebbero che il tuo rapporto di lavoro non doveva esistere, almeno nello status di dipendente subordinato. Non è detto che lo scoprano ma il rischio rimane.

  • Loredana

    Buon pomeriggio, ho trovato in rete delle affermazioni riguardo la possibilità di percepire la Naspi anche a seguito di una collaborazione occasionale :

    “Cosa cambia dal 1° maggio (2016)? A cambiare è la platea di lavoratori a cui spetterà l’assegno di disoccupazione involontaria, in quanto il diritto nuovo sussidio universale sarà esteso a chiunque perda il lavoro, quindi anche a precari e collaboratori a progetto, sempre se hanno versato e lavorato almeno 3 mesi prima della perdita del lavoro.”

    Mi sa dire se sono veritiere? Se io mi dimetto dalla coop per cui lavoro da 6 anni e poi trovo un contratto a progetto posso percepire la naspi?

    • spartacus

      No, la naspi viene corrisposta ai soci lavoratori se perdono il lavoro ma da quello che dici se il tuo ultimo rapporto di lavoro è stato un cocopro non puoi fare domanda naspi. Dovevi farla, o puoi ancora farla se non sono passati 68 giorni dalla fine del lavoro coop.

  • Daniele

    Buonasera,

    avrei una domanda da farle, attualmente sono disoccupato e sto percependo la NASPI della quale ho maturato ancora parecchie settimane,
    ad ora mi è stato proposto un lavoro come ufficiale giudiziario (con nomina per ausiliare del traffico) della durata di 2 mesi circa, nel mio caso sospendendo la NASPI ad inizio attività, una volta terminato il periodo lavorativo ritornerei in NASPI oppure decaderebbe in quanto divenuto funzionario statale?

    ringrazio per una sua cortese risposta

    Saluti

    • spartacus

      I diritti acquisiti non li perdi, alla fine del contratto riprenderai la naspi. A meno che il contratto non duri più di 6 mesi oppure percepisci un reddito che ti farebbe perdere lo status di disoccupato. Mi sembra inoltre che avere un contratto nel pubblico, che sia a tempo determinato, questo periodo sarebbe utile per richiedere una nuova naspi. Quindi hai più opzioni.

      • Daniele

        grazie

  • Massimo Salvati

    Buonasera io volevo chiedere delle informazioni.
    Ho iniziato a lavorare in alitalia da agosto 2015 fino al 29 febbraio 2016. Non mi hanno dato la NASPI perchè avevo un altro contratto però era intermittente (a chiamata), ma nonostante ciò non mi spettava. Ora quel contratto intermittente è scaduto per decorrenza di termini il 31 Marzo 2016. Adesso, pur se dal 14 aprile risulto occupato di nuovo con un contratto di lavoro occasionale, posso richiedere la Naspi per quei 14 giorni in cui sono stato disoccupato? Grazie.

    • spartacus

      Non solo puoi richiederla per i 14 giorni ma anche per i successivi; il contratto occasionale (voucher?) è compatibile con la naspi anche se dovrai comunicare quanto prevedi di percepire. Fai subito la domanda.

  • silvia ungureau

    buongiorno o fatto documenti per desocupazione da 1.12.2015 poi da 28 febrario ma pagato 938 euro poi da Marzo 190 euro poi basta perche???

    • spartacus

      Difficile rispondere senza sapere niente della tua vita lavorativa. Dovrebbe esserti arrivata la lettera di accettazione dove c’è scritto la media retributiva su cui calcolano l’indennita, la data di decorrenza e i giorni che ti verranno indennizzati. Sai indicare questi dati?

      • silvia ungureau

        scussa io o lavorato come badante da 5-08+2013 con busta paga di 938 euro al messe poi o fatto licenziere da 30+11+2015….Am fatto documente per desocupazione da 1_12+2015 ….poi ma pagato desocupazione in 28 febrario 938 euro poi Marzo 190 euro …..quoanti giorni di desocupazione prendo grazie mile

        • spartacus

          Dovrebbero indennizzarti per almeno 12/13 mesi

  • deborah

    salve, io mi sono licenziata (ero in maternità, entro l’anno di vita del bambino) il 01/03/2016 e il 07/03/2016 ho aperto un attività. Mi consigliavano di fare comunque domanda per la NASPI perché secondo il centralino dell’INPS ne ho diritto, ma il centro per l’impiego non può iscrivermi perché non sono disoccupata, e mi ha detto che sarà direttamente l’INPS a iscrivermi. E’ corretto? grazie.

    • spartacus

      L’indennità ti spetta ma verrà decurtata dal reddito che andrai a percepire dall’attività autonoma che dovrai comunicare all’inps tramite il modulo predisposto. Entro 15 giorni dovrai comunque andare al cpi per iscriverti. Sei disoccupata fino a quando non superi il reddito, dall’attività autonoma di € 4500. Al supermento di tale limite perdi lo status di disoccupata e quindi anche l’indennità.

  • Maria

    Buonasera
    Alla nostra azienda è stata tolta una delle commesse in suo possesso. Nella commessa in questione eravamo coinvolti circa 200 dipendenti circa. Dipendenti che da contratto non siamo legati alla commessa.
    Fatto sta che ad oggi c’è un nuovo soggetto imprenditoriale disposto a farsi carico di tutto il personale e a proseguire con la stessa commessa.
    Il problema è che ad oggi tutti siamo in ferie forzate fino a quando il nuovo imprenditore non ci contatterà per firmare il nuovo contratto. Quindi la situazione che ci viene prospettata è la seguente : per firmare il contratto nuovo dovremo dimetterci dall’attuale azienda. Anche perché l’attuale azienda è stata molto chiara in merito : non vuole licenziare. Anche i sindacati ci danno come unica soluzione, le dimissioni.
    Molti dipendenti non saranno disposti a sottoscrivere le dimissioni quindi i quesiti che ci poniamo sono questi
    – nel caso non ci dovessimo dimettere e l’attuale azienda dovesse licenziarci potremmo fare partire una vertenza per ottenere il reintegro in azienda, considerando che ci sono altre commesse all’attivo?
    -visto che nessuno dipendente è legato da contratto alla commessa con cui lavora, anche se ci sono stati degli spostamenti di personale da una commessa all’altra, per la sentenza io verrei considerata una dipendente uguale a tutti gli altri?
    – quante possibilità si ha di vincere una vertenza del genere per il reintegro sul posto di lavoro?
    – il fatto di aver rifiutato di dare dimissioni e quindi l’aver rifiutato il passaggio alla nuova società potrebbe ritorci contro nella vertenza?
    – più o meno quanto costerebbe una causa del genere?

    Argomento disoccupazione
    -l’aver rifiutato di dare le dimissioni e quindi l’aver rifiutato il passaggio alla nuova azienda potrebbe crearmi dei problemi con la domanda di disoccupazione?
    Se invece dovessi dimettermi accettando il passaggio quante settimane /mesi dovrei lavorare per ottenere di nuovo diritto alla disoccupazione?

    Ringraziamenti sentiti

  • Michele

    Salve lavoro da due anni ma con un contratto di 6 mesi rinnovabile senza restare fermo poi mi hanno levato i sei mesi e mi hanno fatto un contratto a tempo indeterminato ma con due anni e mezzo circa tra determinato e indeterminato posso richiedere la disoccupazione che ho 3 bimbi piccoli? Grazie

  • Riccardo Maggio

    Ciao vorrei un informazione… Lavoro da 18 mesi in un bar, se mi dimetto so che non percepirei la disoccupazione… Ma se poi trovo un lavoro magari anche di due mesi, quando scade il contratto e faccio la richiesta di disoccupazione, verranno contati anche i giorni che lavoravo nel bar precedente nonostante mi sia dimesso, o solo quelli dell’ultimo contratto?

    • spartacus

      Ai fini dell’indennità contano i 4 anni precedenti precedenti a prescindere che tu ti sia dimesso o meno. L’importante è che la chiusura dell’ultimo lavoro non sia per dimissioni.

  • Mohamed Aziz

    Salve. Io sono stato licenziato per giusta causa il 23/03/2016 e l’ INPS contattando il Call Center mi hanno detto che il primo pagamento della disoccupazione sarà dal 30 /04/2016 .
    In pratica non mi pagano il primo mese dopo il licenziamento perché sono stato licenziato per giusta causa. Volevo sapere se è vero? Anche perché non trovo niente al riguardo sul sito INPS. Grazie mille

    • spartacus

      Si, e una norma che esiste da sempre. Il periodo indennizzato sarà ritardato di 30 giorni fermo restando che inizierai 30 giorni dopo ma finirai 30 giorni dopo. In pratica a livello di soldi non cambia niente.

  • Tata

    Salve. Sono in maternità anticipata da luglio 2015. Vorrei dare le dimissioni a settembre 2016 quando finisco il congedo parentale comunque entro il compimento del primo anno del bambino. La mia domanda se ho diritto alla naspi anche se non avrò 30 giorni di lavoro effettivo nei 12 mesi precedenti alla domanda. Grazie

    • spartacus

      Il periodo indennizzato dalla maternità equivale ad un periodo neutro cioè i 30 giorni nei 12 mesi precedenti le di dimissioni saranno retrodatati dello stesso periodo in cui hai preso la maternità. Potrai conteggiare come periodo utile quello precedente a luglio 2015.

  • carmine

    Buongiorno ,

    Elenco la situazione in poche righe sperando di ricevere aiuto su come risolvere questa situazione.

    Il giorno 31 dicembre 2015 sono stato licenziato dalla mia azienda , il giorno 7 gennaio 2016 ho fatto richiesta di disoccupazione presso il caf della mia città.

    dal 12 gennaio al 28 gennaio sono stato richiamato dalla mia azienda.

    al fine di questo rapporto mi sono recato presso l inps della mia città per informare di questo periodo lavorativo di cui erano già al corrente per via telematica , ho chiesto come funzionasse per la disoccupazione e mi hanno spiegato che si sarebbe semplicemente prolungata del periodo lavorativo effettuato.

    oggi 17 maggio dopo 4 mesi e 10 giorni dalla mia richiesta vengo a sapere per caso dal mio caf che la domanda è stata respinta il 22 aprile, e che sarei dovuto andare a presentare un altra domanda alla fine del periodo lavorativo di Gennaio.

    L’ inps ha risposto dopo circa 4 mesi quindi io non sono più nei termini per presentare una domanda di disoccupazione.

    come posso risolvere?..ho lavorato e pagato tasse per anni e ora mi viene negata la disoccupazione per questioni burocratiche..Se l inps avesse risposto per tempo io avrei potuto fare un altra domanda.

    grazie

    • spartacus

      Credo ci sia poco da fare, il periodo per fare una nuova domanda è scaduto e non puoi fare niente. Protrai solo capire il perchè ti è stata respinta e nel caso chiedere un riesame.

      • carmine

        Oggi presso l’inps della mia città dopo aver girato 3 diversi uffici mi è stato detto di fare ricordo in quanto ad oggi ancora non ho ricevuto nessuna notifica da parte loro che mi certifica la respinta e sono passati ben 4 mesi e 11 giorni . Se i loro uffici avessero lavorato secondo i tempi di legge io avrei potuto inoltrare nuovamente la domanda nei 68 giorni . Mi sono recato presso il caf che per inoltrare questo ricorso ha bisogno della lettera di notifica …..

        • spartacus

          Non so cosa dirti mi sembra una situazione cafkiana. Non ti hanno notificato niente ma il caf vuole la richiesta. Vedi cosa ti dice un alltro caf. Ma sul fatto della motivazione della reiezione all’inps non ti hanno saputo dire?

          • carmine

            i termini per rifare la richiesta sono scaduti , anche se loro hanno risposto completamente fuori tempo e questa ha influito moltissimo .
            la soluzione sarebbe essere assunto per poi alla cessazione fare un altra richiesta . Questo vorrebbe dire aspettare altri 4 mesi e + per avere lavorata la richiesta e io sinceramente spero di essere tornato a lavoro in quel tempo..Visto che sono già 5 mesi che aspettavo.Vorrei sottolineare che io sono stato molte volte all’ inps e al mio caf a chiedere la situazione della pratica e mi è sempre stato detto che risultava in lavorazione e conforme . Nessuno si è mai accorto di quel 5° giorno in cui sono tornato a lavorare e sinceramente non si trova neanche sulle informazioni a me accessibili ma io come avrei potuto saperla questa cosa?…..

          • carmine

            hanno detto che probabilmente è perché sono stato richiamato a lavoro entro 5 giorni dalla richiesta . Esattamente il 5° giorno ….ma ripeto che questa informazioni è stata acquisita da me solamente ieri….fino a quel momento nessuno mi ha mai informato di questa clausola….neanche la stessa inps per tutte le volte che sono stato da loro…

  • martina

    buongiorno io ho lavorato presso un hotel come cameriera ai piani dal 08/08/2015 al 31/05/2016 vorrei sapere mi spetta la disoccupazione ? grazie saluti

    • spartacus

      Se il tuo era un contratto da lavoro subordinato non ci sono problemi. Non sono validi ai fini della naspi i vari contratti cocopro, cococo ecc….

  • Roberto

    Salve….ho lavorato per 3 anni con la stessa azienda e 15 giorni fa ho dato le dimissioni….se lavoro ad esempio per un mese con un’altra azienda e mi scade il contratto posso usufruire della domanda di disoccupazione?

    • spartacus

      Certo, conta l’ultimo evento di perdita del lavoro.

      • Carmela Girone

        Spartacus una domanda ho lo stesso problema di Roberto lavoro da più di tre anni e devo dimettermi ma tra una decina di giorni devo fare un lavororetto per 15 giorni. Rientrò a prendere naspi oppure mi servono 30 giornata di lavoro effettivo per rientrare nella naspi?

        • spartacus

          Ti servono 30 giornate lavorate negli ultimi 12 mesi dalla data di perdita dell’ultimo lavoro. Non avrai problemi ad avere questo requisito. Ovviamente il rapporto di lavoro che intraprenderai dovrà essere un rapporto subordinato da lavoro dipendente.

  • Loredana

    Buongiorno Spartacus,
    le avevo già scritto tempo fa riguardo alla mia situazione, ovvero: per motivi familiari sono costretta a trasferirmi e ritornare alla mia regione d’origine. Io lavoro da circa 6 anni per una coop e, visto i buoni rapporti ( o almeno per come pensavo io) ho cercato di mettermi d’accordo con loro riguardo un possibile licenziamento o un cambio di contratto ( da indeterminato a determinato) in modo tale da poter percepire la disoccupazione. La coop invece non mi viene incontro dicendo di non voler creare un precedente e che per il licenziamento non avrebbe dei motivi. Se in questi ultimi tre giorni di scuola non mi presento al lavoro potrebbero licenziarmi per giusta causa per assenza ingiustificata? Purtroppo mi vedo costretta ad una azione del genere (anche se non nelle mie abitudini) perchè la legge tutela chi si fa licenziare e non un buon lavoratore che per circostanze non dipendenti dalla sua volontà si ritrova a cambiare città. Lei cosa mi consiglia?

    • spartacus

      Difficile dare una risposta. E’ una tua motivazione personale quella di trasferirti e quindi credo che non hai scelta. Tecnicamente, se non ti presenti possono benissimo licenziarti giusta causa ma questo non ti preclude certo l’accesso all’indennità.

  • Micheal rossini

    Buonasera
    Vorrei chiederle se invece, come scritto da Loredana , ci si accorda con l’azienda e si ottiene la trasformazione da indeterminato a determinato con agenzia interinale ,sempre presso la stessa azienda al termine del contratto determinato si può richiedere la naspi oppure possono esserci problemi
    Grazie

  • Gut

    Buongiorno
    Io sto lavorando in una azienda con contratto indeterminato,ho 4 ani.
    Questa azienda ha 2 divisioni
    ( divisioni prefabbricati e divisione meccanica )
    La divisione meccanica è divisa in due: (tornitoria,fresatura) è altra produzione motori elettrici.
    Il mio punto è produzione motori elettici.
    La mia domanda è: se per caso loro chiudono settore di motori elettrici ho la possibilità di usufruire disoccupazione ???
    Grazie per le risposte.

    • spartacus

      Non ha nessuna rilevanza il settore dell’azienda; semplicemente, se chiudono un settore e tu rimani senza lavoro puoi usufruire dell’indennità di disoccupazione.

  • FrA

    Buona sera,

    Le scrivo riguardo ad un mio dubbio, se non passo il periodo di prova di un qualsiasi lavoro, (il datore di lavoro rescinde il contratto) ho diritto alla naspi? (Ho già lavorato per un anno da un’altra parte).

    • spartacus

      Si, se ne hai i requisiti hai diritto senza dubbio all’indennità.

  • Letizia Squara

    bUONGIORNO

  • Letizia Squara

    Buongiorno,
    vorrei sapere se posso richiedere subito la NASPI anticipata, se so già che a poche settimane dal licenziamento aprirò partita iva devo fare prima la domanda NASPI e poi dopo Naspi anticipata
    Grazie saluti

  • Tiberio Tiberio

    BUONGIORNO , inizio il mio discorso con una cosa con qui molti hanno da fare , sono un barista e ho un contratto apprendista , lavoro da due anni e mezzo quassi nella stessa azienda , se come il mio titolare mi paga quando si ricorda lui , mi fa fare ore e turni extra al dilla delle ore specificate nel mio contratto , oggi per una litigata con lui via dei soldi , mi ha detto che da domani sono in ferie per lui per una settimana , pur nn pagarmi e siamo già al 20 del messe ……cosa posso fare in questo caso ? le cose vanno avanti così da 8 messi …..alcuni stipendi mi li ha pagati in nero e nn mi ha fatto firmare nulla …se io nn vado a lavorare per due tre giorni , lui può licenziarmi visto il mio contratto apprendista ? mi aspetta la disoccupazione ?grazie mille

    • spartacus

      Si, può licenziarti ma prendi lo stesso la disoccupazione. Fosse in te farei denuncia al dpl.

      • Tiberio Tiberio

        grazie mille per la sua risposta , ma lui può avissandomi da un giorno al altro che sono in ferie ?nn sono molto in gamba con ste cose nn ho mai fatto niente di male a nessuno , che denuncia posso fare ? rispetto a cosa ? grazie mille

  • Claudia Antonelli

    Buongiorno,
    mio marito aveva un contratto agricolo a tempo indeterminato e si è licenziato, avendo un bambino minore di 1 anno ha diritto a disoccupazione?

    • spartacus

      No, il periodo tutelato dalla maternità e solo rilevante per le madri.

  • Giovanna Sanna

    Buongiorno, sro percependo la naspi e, a distanza di 3 mesi, ho ricevuto una proposta di lavoro dallo stesso datore che mi aveva licenziata per giustificato motivo oggettivo. Se accetto, perdo il diritto alla naspi a prescindere dal numero di mesi della nuova proposta poichè fatta dallo stesso datore?

    • spartacus

      No, la naspi ti verrà bloccata per il periodo che lavori per poi riprendere se il contratto dura meno di 6 mesi. Se dura più di sei mesi potrai fare una nuova domanda e il periodo non utilizzato per la naspi ti verrà inserito nella nuova indennità. Il fatto del datore che è lo stesso non ha nessuna rilevanza.

      • Giovanna Sanna

        Scusi, ma allora perch€ su più siti trovo scritto che sul mod. naspi-com bisogna specificare che il datore di lavoro non sia lo stesso che ha comminato il licenziamento che ha generato l’eeogazione della naspi?

        • spartacus

          Sinceramente questa mi giunge nuova. Ho guardato per scrupolo il modello e non vedo neanche uno spazio che possa far ricordare minimamente che devi indicare il datore di lavoro. Tu devi dichiarare solo che dal xxxx hai ripreso l’attività lavorativa. Ad onor del vero, se il tuo è un rapporto di lavoro subordinato, non devi neanche fare il naspi-com perchè sarà il tuo datore, tramite unilav, a dichiarare ai vari enti la tua assunzione.

  • marco

    Buongiorno. ho tutti i requisiti per la disoccupazione…ma se io mi licenzio oggi e poi dopo tre giorni lavoro assicurato per altri tre mesi in un’altro settore, finiti questi tre mesi per termine di contratto mi spetta la disoccupazione e per quanto me la danno?

    • spartacus

      Si ti spetta. Il periodo sarà più o meno la metà del periodo lavorato nei 48 mesi precedenti la fine dell’ultimo lavoro.

  • Ambra Cretì Bosurgi

    Buona sera. Vorrei sapere se avendo alle spalle un contratto a tempo determinato di 6 mesi (da gennaio 2016 a giugno 2016) ho diritto alla disoccupazione. Grazie!

    • spartacus

      Certamente si.

  • Carmela Girone

    Spartacus una domanda ho lo stesso problema di Roberto lavoro da più di tre anni e devo dimettermi ma tra una decina di giorni devo fare un lavororetto per 15 giorni. Rientrò a prendere naspi oppure mi servono 30 giornata di lavoro effettivo per rientrare nella naspi?

    • spartacus

      Ti ho risposto nell’altro form, secondo me non hai problemi per i 30 giorni.

  • Roberto

    Salve, lavoro con partita IVA vecchio regime dei minimi e vorrei farmi fare un contratto solo esclusivamente per ottenere la disoccupazione in quanto probabilmente sarò a breve “licenziato”. Vorrei pertanto sapere se i contributi versati in questi 2 anni come lavoratore autonomo sono validi per ricevere la disoccupazione. Vorrei anche sapere quanti gg dovrò lavorare da dipendente e che tipo di contratto devo richiedere sempre ai fini della disoccupazione. Grazie

    • spartacus

      I contributi da autonomo non sono validi per l’indennità. Devi avere almeno 13 settimane utili ed almeno un lordo di € 2615.

  • HRassistant

    buongiorno, ho lavorato per una multinazione ma mi sono licenziata 2 mesi prima della fine del contratto, non vi erano prospettivi e ho dato supporto per altri mini progetti a startup. essendomi licenziata prima della fine del contratto non ho diritto alla disoccupazione? grazie per le info che potrà darmi.

    • spartacus

      Le dimissioni dal rapporto di lavoro non danno diritto all’indennità.

      • Fabrizio

        Scusa spartacus e se nel 2013 mi sono licenziato da un datore di lavoro poi ho fatto altri lavori fino ad oggi per il calcolo naspi indietro di 4 anni prenderanno in considerazione anche quelli dove mi sono licenziato?

        • spartacus

          Prendono in considerazione gli ultimi 4 anni a far data della cessazione dell’ultimo rapporto di lavoro, anche se i rapporti precedenti si erano chiusi per dimissioni

  • Ivan84

    Spartacus Buongiorno

    Sono un ragazzo di 32 anni e lavoro da cinque anni con orario pieno.
    Attualmente
    ho due contratti partime (N°1 a tempo determinato di 4 ore/giorno che
    scade a fine Luglio 2016) e l’altro a tempo indeterminato di 4
    ore/giorno.
    La mia domanda è questa:

    Se dò le dimissioni dal
    lavoro a tempo indeterminato prima della fine del mese di luglio, posso
    accedere all’assegno di disoccupazione in forma piena per due anni visto
    che l’altro contratto mi scade automaticamente a fine mese (nuova
    NASPI)?

    La ringrazio in anticipo

    • spartacus

      Vale la fine dell’ultimo lavoro in ordine di tempo. Se il tempo determinato ti scade il 31, puoi benissimo dare le dimissione dall’altro lavoro anche un giorno prima. La naspi, in questo caso ti verrà accordata.

  • Stefania

    Sono un’operatrice socio sanitaria e lavoro da undici anni in un RSA. Da qualche giorno, senza preavviso a tutto il personale e gli organi sindacali, successivamente intervenuti,ci è stata data la notizia che la nostra Azienda ha avuto una fusione con un Centro handicap e una Casa Protetta. Ora ci vogliono obbligare a girare in tutte le tre Strutture, coprire le varie carenze di personale, perchè di questo si tratta, senza considerare l’attitudine lavorativa individuale. Ci obbligheranno a fare dei colloqui con psicologa la quale darà l’idoneità o meno ad ogni singolo lavoratore per girare o meno nelle varie realtà. Posso licenziarmi per giusta causa ? Grazie

  • anna

    Salve. Vorrei porle un quesito :Avendo avuto un’ apprendistato dal 2011 al 2015 (4anni) al termine del quale non sono stata assunta, ho richiesto la Naspi che mi hanno accordato solo per 13 mensilità .Mi risulta che il sussidio avrebbe dovuto coprire 2 anni ossia la meta dei 4 anni lavorati. Il dipendente inps giustifica questo affermando che negli anni 2011 /12 il datore non ha pagato il contributo per la disoccupazione. Per legge non avrebbe dovuto pagarlo. quindi nonostante io abbia lavorato 4 anni ininterrottamente non mi spetta la disoccupazione per le mensilità mancanti?

    • spartacus

      L’inps ha ragione, solo dal 01/01/2013 per l’apprendistato era previsto il contributo ds.

  • MICHAEL

    salve vorrei sapere io il 1 luglio ho effettuato la domanda dalla nspi, il 6 luglio ho lavorato solo x un giorno cosa devo fare? e poi oggi 8 luglio o un nuovo contratto x 10 giorni oggi di prova se do le dimissioni la disoccupazione la percepisco ugualmente? cioe quella richiesta del 1 luglio che ancora sta in fase di elaborazione? grazie. e poi queste giornate di lavoro fatte che variazione min da sulla disoccupazione ? grazie

  • maik

    salve spartacus avrei bisogno di un consiglio , se mi licenzio volontariamente ho diritto alla naspi? grazie

    • spartacus

      No.

  • Betty Bettuzza Bettina

    Buongiorno…ad Aprile 2015,son stata licenziata x mancato rinnovo contratto……ho percepito disoccupazione x 10 mesi ,fino a Febbraio 2016…..successivamente a l 1 Marzo 2016 son stata assunta come badante c/o una famiglia,la cui madre appunto e’ deceduta il 5 Luglio c.a…..il mio rapporto di lavoro e’ terminato il 9 Luglio….Sono sola con figlia a carico….ho diritto a richiedere disoccupazione?

    • spartacus

      Si, ne hai diritto.

      • Betty Bettuzza Bettina

        Grazie mille Spartacus

  • Danilo Rabottini

    Salve Spartacus, io ho lavorato 2 anni a 20 ore settimanali e 1 anno a 16 ore, ho 58 anni, ho diritto alla disoccupazione e se si per quanto tempo? Grazie

  • Danilo Rabottini

    Dimenticavo di dire che mi sono dimesso per giusta causa perchè non percepivo lo stipendio da otto mesi, grazie.

  • Sergio Sergio

    Buongiorno Spartacus, nell’ agosto 2014 ho dato le dimissioni per giusta causa, mi è stata riconosciuta la disoccupazione e ho iniziato a percepirla da settembre 2014 a sett. 2015.
    Ora dal 16/05 sono stato assunto come badante per persona autosufficiente, il lavoro è a tempo indeterminato contratto di 25 ore settimanali, ma purtroppo il signore che curo probabilmente visto i costi vuole rifare il contratto con mansione colf pulizie con qualche ora alla settimana.
    A questo punto venendomi a mancare lo stipendio pieno volevo sapere se posso chiedere la disoccupazione.
    Ora ho compiuto i 55 anni, sono nato nel novembre 1960, so che per chi ha compiuto i 55 anni la disoccupazione dovrebbe essere erogata per due anni.
    A fine mese luglio 2016 verrò licenziato, ora non so che fare. Bastano questi mesi che ho lavorato per avere diritto o devo farmi assumere per le eventuali pulizie come colf?
    Grazie per una Sua cortese risposta. Sergio

    • spartacus

      Non so chi ti ha detto che se hai 55 anni ti indennizzano per due anni. Non è cosi. Devi asver lavorato almeno tre mesi per poter essere sicuro che ti danno la naspi per un mese e mezzo. L’unico consiglio resta comunque di fare la domanda, può darsi che rientrino periodi contributivi di anni precedenti.

  • Jun

    Buongiorno! La mia domanda di disoccupazione e stata respinta perche ho ancora il lavoro Che guadagno 200 euro al mese ma e giusto o no?

  • Bulgara

    ALLORA SE HO 13 SETTIMANE (PARI A 3 MESI)LAVORATIVI E 30 GIORNI DI LAVORO QUANTO TEMPO PRENDERO LA NASPI 1 MESE E MEZZO?VI RINGRAZIO IN ANTICIPO

  • Oss

    Salve volevo chiedere una domanda io ho un contratto che mi scade a settembre alla fine di questo contratto se mi dimetto posso avere l’indennità di disoccupazione?

    • spartacus

      La domanda che hai fatto mi sembra molto strana: se ti scade il contratto come fai a dimetterti?

  • Antonietta Dimitri

    Ciao io ho lavorato per 10 ore settimanali per un anno ho diritto ala Disoccupazione

    • spartacus

      Se negli ultimi 4 anni hai un imponibile lordo di almeno 2615 € hai diritto alla naspi.

  • REX

    Ciao Spartacus volevo farti una domada: Io ho lavorato per 9 anni come impiegato e poi ad agosto mi sono dimesso (dimissioni volontarie) ora ho trovato un lavoro come badante per un mese. Alla scadenza del contratto potrò chiedere la naspi? Per l’importo e la durata si terrà conto anche dei contributi versati dal precedente datore negli ultimi 4 anni? grazie

    • spartacus

      Certamente si.

      • Anna Mop Curent3.80

        E un po strana la situazione. A me dal INPS mi hanno detto che i periodi che ho d’atto dimissioni volontarie non si mettono in calcolo

        • spartacus

          Fesserie, la legge parla chiaro.

          • Anna Mop Curent3.80

            Hai ragione! Ma come funziona in caso che io ho lavorato 2 anni con contratto full time e ultimi 6 mesi part time. Prendo con requisiti ridotti ? Ho fatto la domanda ieri

          • spartacus

            La requisiti ridotti non esiste più. Prendono gli ultimi 4 anni dall’ultimo licenziamento. Nel tuo caso di quei due anni full time ti indennizzano per un anno + per i 6 mesi part time prenderanno massimo 3 mesi e minimo il risultato dell’operazione imponibile lordo / 201. Nel caso il risultato e uguale o maggiore di 26 aggiungeranno 3 mesi; nel caso sia minore aggiungeranno tante settimane a quanto è il risultato. Spero di essermi spiegato bene.

          • Anna Mop Curent3.80

            Grazie mille!

  • Raskio

    Salve, Spartacus ho lavorato dal 2011 al dicembre 2015 con contratto indeterminato, dopodiché ho dato le dimissioni volontarie , ora nel mese di settembre sono stato assunto per 1 mese ,chiedo al termine del mese facendo domanda di disoccupazione andrei a prendere anche quella che nn ho preso nel contratto precedente dal 2011 al dicembre 2015, grazie attendo risposte

    • spartacus

      Si, conta l’ultimo lavoro. Se questo e terminato senza dimetterti, nel conteggio rientrano gli ultimi 48 mesi, sia come media che come periodo indennizzato.

  • Latino Pasquale

    Salve io domani andrò via da lavoro per fine contratto tempo determinato durato 2 mesi precisi dal 15 luglio al 15 settembre… Sono alla mia prima esperienza lavorativa
    Ho un contratto da 40 ore settimanale tempo pieno e imponibile lordo anno di 3200 e dispari€
    Spartacus Riesco a percepire la disoccupazione con questo contratto e con questi tempi? E se si quanto dovrei percepire più o meno?

    • spartacus

      Se non hai altre esperienze lavorative direi proprio che non ti sarà accettata l’indennità. Devi avere almeno 13 settimane (3 mesi) negli ultimi 4 anni per avere la naspi.

  • Davp

    Buongiorno, sto per aprire associazione culturale con somministrazione alimenti e bevande, quindi con partita iva ed iscrizione al rec. Ho diritto all’anticipo dell’indennità di mobilità? Grazie mille.

  • Gabi

    Salve a tutti.
    Ho dei dubbi su la mia disoccupazione.
    Anche io sono alla prima esperienza…(anzi diciamo il secondo contratto)
    Ho lavorato come cameriera dal agosto 2015-giugno 2016.
    Adesso con il nuovo posto di lavoro sono stata assunta a luglio,però purtroppo mi devo licenziare per giusta causa perché non mi stano versando nessun stipendio.
    Posso beneficiare della disoccupazione?
    Grazie

    • spartacus

      Le dimissioni giusta causa danno diritto all’indennità purchè sia effettivamente dimostrabile la giusta causa. In caso di mancanza di stipendio le mensilità non pagate devono essere almeno tre.

      • Gabi

        Grazie mille

  • Valeria

    Salve!
    Ho lavorato da febbraio 2016 a giugno 2016 in una scuola, ho richiesto la naspi ma mi è stata respinta la domanda a causa del requisito contributivo. Non capisco il motivo, è perchè si è trattato del mio primo lavoro a contratto determinato? Le 13 settimane di contributi versati nei 4 anni precedenti al periodo di disoccupazione fanno riferimento solo ai lavori svolti prima di quest’ultimo?

    • spartacus

      Contano gli ultimi 4 anni e non l’ultimo lavoro. Mi sembra strano che da febbraio a giugno tu non abbia racimolato almeno 2613 lordi e almeno 30 giornate lavorate a meno che il lavoro era di poche ore settimanali.

      • Valeria

        Assolutamente, ho lavorato tutti i giorni e facevo 18 ore settimanali. Mi consiglia quindi di fare ricorso?

  • Sabino Veneziano

    Volevo capire se io trovo un lavoro part time di circa 15 ore settimanali 400€ al mese, se perdo la disoccupazione

  • Sabino Veneziano

    Volevo chiedere un informazione.. Ho fatto domanda naspi solo che dovrei entrare per sei mesi in una ditta part time per un guadagno di 400€ al mese circa 15 ore settimanali.. Si possono cumulare le due cose o devo sospendere per forza la naspi?

    • spartacus

      Se non superi i sei mesi la naspi verrà congelata e riptrenderà d’ufficio non appena termini di lavorare. Se supera i sei mesi perdi la naspi ma potrai rifare la domanda nella quale, per la surata, rientreranno i periodi che non hai potuto usufruire della vecchia naspi. In ogni caso, anche se non superi i sei mesi avrai la facolta, al termine del lavoro, di chiedere la vecchia naspi e fare una nuova domanda.

      • Sabino Veneziano

        Credevo, visto che sono poche ore e facendo solo quello non puoi vivere decentemente che si faceva un cumulo.. Comunque ti ringrazio per la risposta.

  • paola

    Ciao sono Paola io ho dato le dimissioni volontarie il 17 settembre 2016 ora ho un contratto come extra per 3 giorni la settimana .al termine del primo contratto posso chiedere la disoccupazione?ho lavorato per questa azienda per 2 anni

    • spartacus

      Mi sfugge cosa significa contratto extra. Se il tuo è un contratto da dipendente, a prescindere che sia stato instaurato prima o dopo le dimissioni, dovrai aspettare il termine/licenziamento per poter fare la domanda naspi.

      • paola

        Anche se si tratta di un contratto di soli 3 giorni ?

        • spartacus

          Si.

          • Paola

            Grazie mille finalmente una buona notizia

  • Giulia

    Salve ,sono Giulia io ho lavorato dal 2012 fino al 2016 con un contratto a chiamata indeterminato ,ho lavorato 5 giorni alla settimana ,dopo sono stata licenziata ,ho diritto alla dissocupazione,grazie

    • spartacus

      Direi di si a patto che non siano passati 68 giorni dal licenziamento; che negli ultimi 12 mesi dal licenziamento tu possa contare almeno 30 giornnate retribuite; che nei 48 mesi precedenti tu abbia almeno 3 mesi di contributi e un lordo di 2615 €.

  • Mi

    URGENTE! Mio marito si è licenziato per lavorare più vicino casa con un lavoro stagionale. Dalla data di licenziamenti alla fine del contratto a tempo det. Quanti giorni lavorativi servono affinché abbia diritto alla disoccupazione? Grazie

    • spartacus

      Al limite anche un solo giorno, ovviamente deve avere i requisiti giusti.

  • Milena

    Salve.. sto percependo la disoccupazione e mi vogliono offrire un contratto da 8 ore settimanali sono praticamente 320 euro al mese.. se lo accetto la disoccupazione decade o può andare di pari passo come i voucher ad esempio? Grazie

    • spartacus

      La naspi verrà sospesa se il contratto non supera i 6 mesi o percepirai un reddito annuo che ti farebbe perdere lo status di disoccupata (non è il tuo il tuo caso) ed alla fine del contratto riprenderai a percepire la naspi che rimaneva. Se supera i sei mesi o se perdi lo status di disoccupato, la naspi sarà chiusa ma potrai sempre fare una nuova domanda alla fine del contratto.

  • Maria Chiara Pisani

    Buongiorno,
    io ho un contratto indeterminato full-time per il quale e’ stato fatto un accordo privato tra me e la ditta per fare un part-time. Ho iniziato a svolgere il part-time a maggio del 2014 e precedentemente sono stata in maternità obbligatoria e dopo facoltativa doppia per via del parto gemellare. Ora mi vogliano licenziare perchè vogliono una persona a otto ore ed io non posso farlo, la disoccupazione come la calcolano? o meglio dire, la calcolano sul part-time e quanto sarebbe e per quanto tempo? Grazie.

    • spartacus

      Si premette che il periodo che prendono per fare tutti i calcoli è quello degli ultimi 48 mesi. Quindi rientreranno sia il periodo full time che quello part time il periodo di maternita obbligatoria mentre, mi pare, non entra il periodo di maternità facoltativa ma ti arretrano il periodo dei 48 mesi per lo stesso periodo di maternità facoltativa; esempio se hai usufruito di 6 mesi di facoltativa i 48 mesi del periodo che prenderanno in considerazione arretrerà di 6 mesi.

  • Michael Bagnato

    Salve, voglio levarmi dei dubbi, ho lavorato 4 anni con un contratto di apprendistato da Gennaio 2012 a Gennaio 2016 tempo pieno, l’azienda mi ha obbligato a dare dimissioni per mettermi in cooperativa, ho lavorato fino ad Aprile 2016 , dopo mi hanno sospeso dicendomi che non servivo più, ora siamo ad Ottobre e all’ufficio di collegamento risulto ancora assunto dalla cooperativa, e mi manca lo stipendio di Aprile lavorato. Posso dimettermi per giusta causa e avere diritto alla disoccupazione? Spero ci sia una soluzione, premetto questa è una cooperativa, sono un socio lavoratore a tempo indeterminato. Grazie in anticipo.

    • spartacus

      E’ una situazione difficile da capire, che significa “mi hanno sospeso”???? Ti hanno dato qualche carta?’ Prova ad andare al cpi e chiedere uno storico da cui risulti chiaramente il tuo status attuale e poi rivolgiti al sindacato.

      • Michael Bagnato

        Si la cooperativa mi ha dato un foglio, che dal 30 Aprile 2016 (ultimo giorno lavorativo) non dovevo più presentarmi sul luogo di lavoro perchè ho perso l’appalto con l’azienda e quindi mi hanno accantonato così. La cooperativa non mi ha dato un’altro posto di lavoro e non mi vuole licenziare, non mi da lo stipendio di Aprile e ad oggi risulto ancora assunto con quella cooperativa. Ho provato con i sindacati, e sto ancora provando, abbiamo offerto le mie energie lavorative, abbiamo più volte sollecitato tramite pec e raccomandate, ma loro sia la cooperativa che l’azienda non rispondono e non ne vogliono sapere niente. In questi 6 mesi ho avuto solo un incontro con la cooperativa chiedendogli almeno il licenziamento visto che non mi davano manco più il lavoro, ma la risposta è stata: che mi facevano il licenziamento per causa oggettiva e sotto il licenziamento dovevo firmare un’altro foglio che dichiaravo che non potevo più chiedere niente ne all’azienda ne alla cooperativa e io ovviamente ho rifiutato. Ora tramite avvocato del sindacato abbiamo fatto una richiesta al DTL , un’incontro tra le parti, a breve fisseranno un’appuntamento. Il mio avvocato ha consigliato in caso che l’azienda e la cooperativa non si presentano all’incontro, di dare dimissioni per giusta causa per sfruttare almeno la disoccupazione, DOMANDA: Fatto tutto ciò ho possibilità di prendere la disoccupazione? Grazie tanto della risposta, spero di avere tanta possibilità, perchè avere un figlio di 5 mesi a casa è una situazione veramente difficile. Ti ringrazio anticipatamente

        • spartacus

          Assolutamente si, si prefiguaro le dimissioni giusta causa. Non solo, fossi in te, visto il trattamento bruttissimo che hai subito farei causa per i mancati pagamenti, in fondo sono stati loro a non voler licenziarti e tu hai fatto i passi necessari per lavorare (raccomandate e pec). Non capisco se il loro è menefreghismo o ignoranza delle leggi.

          • Michael Bagnato

            Ti ringrazio veramente di cuore, mi hai levato tantissimi dubbi che in tanti mesi non riuscivo a esserne sicuro, infatti richiederò le mensilità che mi hanno lasciato a casa con in più i danni che mi hanno provocato. Io penso sia menefreghismo e ignoranza delle leggi,,, Scusami ancora però vorrei farti un’ultima domanda e poi non ti disturberò più: dopo l’incontro tra le parti facendo la disoccupazione come già detto prima, la mia preoccupazione più grande e in un rigetto della domanda da parte dell’INPS. Cosa fare se si presenta questo problema? Grazie ancora infinitamente,

  • Timmy Nucerito

    Salve, vorrei un informazione, io sono socio al 50% come amministratore di una srls e allo stesso tempo assunto dal 5/5/2016 come.socio dipendente con un contratto full time a tempo indeterminato.
    Ultimamente le cose nn vanno bene e vorrei farmi da parte recuperare vendendo le.mie quote all altro socio anch essi amministratore con l altro 50%. Se la.srls mi licenzia avrei diritto alla disoccupazione o mobilità? Se si per quanto tempo, premetto.che per l.anno 2016 ho solo questi 6 mesi di assunzione e circa 30 gg nel 2015.
    Grazie

  • Titty

    Salve io ho un contratto come cameriera di 15 ore settimanali totale mese di 60 ore … Ne ho fatte di più che mi venivano avvolte pagate a nero ora a luglio mi ha dato un acconto poi non mi ha dato più nulla a tutt oggi non mi ha ancora pagato. Prima in questo posto avevo un contrato a chiamata quello a 60 ore mensili me la fatto da gennaio ora mi spetta la disoccupazione? A luglio mi ha cambiato il contratto la passato senza dire nulla e io non ho firmato nulla a 24 ore settimanali ora per motivi personali son in malattia …lo contattato per lo stipendio e lui nulla sarebbero due mesi e mezzo che mi deve pagare mi accetteranno la disoccupazione? E se si con due ragazzini a carico mio gli assegni famigliari li percepisco con la disoccupazione? 😒

    • spartacus

      Se ti licenzi tu ti consiglio vivamente di aspettare che le mensilità che ti deve pagare siano almeno tre. In questo modo potrai dare le dimissioni giusta causa e ti spetta senza dubbio la naspi. In fase di domanda chiederai anche gli assegni famigliari che ti verranno erogati con l’indennità naspi.

  • Giusy

    Salve, ho un dubbio da sottoporre alla sua attenzione.
    Mio marito è stato licenziato a maggio 2016 dopo 10 anni di contratto a tempo indeterminato, a partire da giugno 2016 ha percepito regolare disoccupazione fino al 18 settembre, in quanto dal 19/09 è stato assunto con un contratto a tempo determinato di 2 mesi con scadenza 19/11.
    Pertanto la naspi è stata momentaneamente sospesa; il problema è che il nuovo lavoro non rispetta i criteri e i patti sottoscritti e quindi vorrei sapere se può dimettersi ritornando a percepire regolare disoccupazione o se questa situazione potrebbe penalizzarlo, perdendola.
    Grazie mille

    • spartacus

      Suo marito può dimettersi quando vuole, il diritto acquisito della vecchia naspi sospesa non decade certamente.

  • Alberto Posulu

    Buona sera ho un dubbio: l’azienda in cui lavoro sta chiudendo ho lavorato per un anno e un mese con contratto di lavoro a tempo indeterminato, la settimana successiva al licenziamento ovvero sarò licenziato di venerdì e di lunedì riassunto da una nuova azienda con un contratto a tempo determinato della durata di tre mesi , al termine di questi tre mesi se il contratto non sarà rinnovato o se nel caso non dovessi ritenere adeguato il trattamento e quindi decidere di non accettare un rinnovo mi spetterà l’indennità di disoccupazione?
    in caso come verrebbe calcolata ?

    • spartacus

      Si, ti spetta. Verrà calcolata tenendo conto degli ultimi 48 mesi a far data dell’ultima cessaione del rapporto di lavoro.

  • rrob

    Buonasera. Mia moglie ha perso il lavoro come assistente alla poltrona di studio dentistico causa morte titolare . Ha fatto richiesta Naspi e chi subentrera’ ha chiesto se puo’ dare una mano per un breve periodo ed essere pagata con I voucher. Se nel frattempo sarebbe chiamata dal centro impiego per partecipare a corsi di riqualificazione proprio nei giorni in cui ha I voucher attivi e quaindi impossibilitta a partecipare , perderebbe la Naspi ?
    Grazie

  • Marinela dervishi

    Buonasera
    Volevo sapere una cosa io un contratto fino a 31 dicembre però mi devo andare via da lavoro che per motivi personali vado via in un’altra città se mi scrivo a discussione prendo grazie

    • spartacus

      Se ti dimetti non hai diritto a niente, se invece è il datore di lavoro a licenziarti si.

  • Doru

    Salve a tutti! Se mi licenzio da contratto indeterminato che ho da 5 anni e poi subito trovo lavoro con contratto determinato di 1 mese e poi non rinuovo la proroga, ho diritto alla ?vengono presi in considerazione anche i 5 anni lavorati con contratto indeterminato?

    • spartacus

      Si, hai diritto. Prendono gli ultimi 4 anni dalla data che finisci il contratto di un mese.

  • D’ambrosio Aniello

    buonasera mi sono licenziato il mese di settembre diciamo il 13 poi ho trovato lavoro per un mese adesso mi ha scaduto il contratto posso richiedere la disocupazione

    • spartacus

      Si.

  • nunzia

    Buonasera a tutti! ho lavorato in un azienda per 5 anno con contratto a tempo indeterminato,dato le dimissioni e subito dopo assunta in un altro posto con contratto a tempo indeterminato.Potendo richiedere la Naspi che fa riferimento agli ultimi 4 anni anni contributivi (io ne avrei più di 5) e avendo percepito uno stipendio di 1200 il primo anno, 1600 gli altri 3 (contratto indeterminato) e 800 gli ultimi 3 mesi nell’altra azienda , a quanto ammonterebbe l indennizzo?grazie mille

    • carla

      correggo, il nuovo contratto è a tempo determinato.

  • Debora

    Buongiorno,

    Io dopo la maternità facoltativa che scadeva a fine luglio 2016 ho chiesto L aspettativa fino ai primi di gennaio. Se mi licenzio per seguire mio figlio ho diritto alla disoccupazione? Per quanti mesi verrei retribuita? Grazie

    Debora

  • Mari Marllen

    salve,
    lavoro da 7 anni con contratto indeterminato come colaboratrice familiare e ho 52 anni .questo mese sarò licenziata..Ho dirito a Naspi e per quanti mesi?
    grazie

    • spartacus

      Sicuramente si. Probabilmente verrai indennizzata per 24 mesi.

    • Antonio

      Grazie spartacus, spero mi venga liquidata perché il funzionario dell ‘inps non mi aveva dato alternativa : o contributi e quindi disoccupazione o niente. Posso oppormi a ciò? Se si in che modo? Grazie ancora un saluto

  • Antonio

    Salve, ho lavorato da aprile2016 a settembre2016, ho presentato domanda di disoccupazione e mi è stata accolta ma non liquidata. Sono andato all’inps chiedendo spiegazioni e mi hanno risposto che i contributi non sono stati versati, ma compare l’assunzione ed il licenziamento. in questo caso ho diritto alla disoccupazione??

    • spartacus

      Assolutamente si. La legge parla chiaro: ti spetta l’indennità anche quando i contributi non sono stati versati dal datore. La tua sede non può liquidare la pratica per mancanza di dati. Porta le busta paga del periodo, magari con una lettera di accompagnamento dove descrivi i fatti e le circostanze che ti hanno portato a fare la presentazione delle buste paga.

      • Antonio

        Grazie spartacus, spero mi venga liquidata perché il funzionario dell ‘inps non mi aveva dato alternativa : o contributi e quindi disoccupazione o niente. Posso oppormi a ciò? Se si in che modo? Grazie ancora un

        • spartacus

          Non c’è bisogno di opporsi, devono attenersi alla legge. Certo se nella tua sede non conoscono la legge devi opporti.

  • emanuela

    salve da ottobre 2014 sono stata assunta presso una società con contratto indetermintato intermittente senza indenità di chiamata.
    I primi mesi lavoravo 5 giorni su 7 dalle 3 alle 12 ore al giorno, ora è da maggio che non sono piu stata chimata.
    Posso chiedere la Naspi?
    Se si come posso fare? che importo mi sarà retribuito?
    Grazie mille

    • spartacus

      Puoi chiederla solo se il tuo contratto è stato chiuso e da non più di 68 giorni. Non si capisce cosa significa che non ti hanno chiamata più. L’azienda sta continuando a darti una busta paga??? Ti ha inviato una lettera di licenziamento??? Una domanda mi sorge spontanea: sei sicura dell’esistenza di un contratto??? Hai firmato qualche carta???

      • emanuela

        Si ho firmato un contratto.
        E’ un Contratto a chiamata o intermittente (job on call)senza garanzia di disponibilità, in questo caso il
        lavoratore è libero di accettare o meno di eseguire la prestazione, non
        essendosi obbligato a rispondere positivamente alla chiamata e il datore di lavoro ti chiama sono quando ha bisogno.
        Ho sempre dato la mia disponibilità e infatti venivo chiamata spesso per coprire turni.Ora però sono mesi che non mi chiamano piu.Ho chiesto al mio datore di lavoro che se la situazione fosse rimasta cosi allora di licenziarmi ma la risposta è stata che non possono , perchè quando licenziano del personale poi non possono riassumere nessuno per almeno un anno.
        Cosa posso fare io? posso chiedere la Naspi essendo peggiorata la mia situazione lavorativa.

        Grazie

        • Monica Giordano

          Buongiorno, sarebbe interessata anche io alla risposta, perché ho lo stesso problema.Ho un contratto a tempo indeterminato a chiamata da Gennaio 2015 in cui ho lavorato sempre mentre nel 2016 ho lavorato in tutto 3 settimane,loro non hanno più intenzione di farmi lavorare ma vogliono che sia io a licenziarmi.Come posso fare per la disoccupazione?

  • davide

    Salve,io piu di un mese fa mi sono dimesso dal posto di lavoro,tra qualche giorno inizio un periodo di prova di due settimane retribuito con voucher,nel caso non dovessi superarlo potrei chiedere l’indennità di disoccupazione dato che negli ultimi due anni ho lavorato consecutivamente a tempo pieno seppur dimessomi?e se invece mi fanno un contratto di 6 mesi e poi non mi assumono potrei richiederla comunque?

  • Mari Marllen

    salve,presento la situazione:.dopo che ho chiesto estrato contributivo ho visto che il mio datore di lavoro non ha pagato tutti contributi per esattezza mancano 5 anni su 7anni di lavoro.Lui a chiesto conteggio dal inps ed a concordato con loro pagamento rateale di arretrati non caduti in prescrizione.Io sarò licenziata con 1novembre 2016 e fino adesso nei ultimi 4 anii sono pagate solo 65 settimane.La mia domanda e se Inps nel momento del calcolo per Naspi prende in considerazione acordo fatto con mio datore o solo 65 settimane di contributi pagati?e nel caso che fossero 65 settimane prendero Naspi e per quanti mesi visto che ho più di 50 anni?grazie

  • Fabrizio Lippi

    Salve io ho un contratto in scadenza il 13/11/16,e mi sono accorto che oggi 2/11 mi scade l’iscrizione al centro per l’impiego. Io mi rechero’ al centro per l’impiego,immediatamente domattina…. ho già perso il diritto per avere la Naspi? grazie

  • Syelf

    Ho un cotratto di studi professionali indeterminato con 90 giorni di prova.Quello che vorrei sapere se nn passo la prova prima della fine dei 90 giorni ho diritto alla disoccupazione?Io ho sempre lavorato ho avuto come stacco solo 3 settimane in quest’anno. Se un’Altra azienda mi assume con un contratto di sostituzione malattia x 15 giorni avrei diritto alla disoccupazione?

  • man

    salve , io ho iniziato a percepire la disoccupazione ad aprile ,successivamente a giugno ho aperto la partita iva aggevolata richiedendo l anticipazione naspi in una sola soluzione fermando quindi la la mia disoccupazione ….. il fatto e che ogni mese continuano ad arrivarmi i soldi dall inps …. questo vuol dire che probabilmente quando sono andato al patronato per sbaglio nn mi hanno fermato la disoccupazione ? oppure e fa parte del pagamento anticipato in piu mesi ? se nn fa parte dell anticipazione naspi devo restituire i soldi o pagare multe ?

  • Boston George

    Buongiorno,ho due contratti part-time…se ne perdessi uno avrei diritto alla disoccupazione mantenendo l’ altro? Se si ,per quanto tempo ? 78 settimane ? Grazie

  • hippo

    salve,

    sono stato assunto in abruzzo con contratto a tempo indeterminato, e subito trasferito al nord. ogni anno firmavo una sorta di lettera di distacamento, in pratica acconsentvo la proroga della mia trasferta. premetto che sul contratto che ho firmato accettavo di essere trasferito in base ai bisogni dell’azienda.
    sono da poco diventato papa ( la moglie è in abruzzo) e mi sono messo in congedo parentale a 30%. nel frattempo mi è scaduto il distacco e intendevo non tornare al nord per motivi famigliari, e quindi non firmare la lettera di distacco nel caso in cui mi venisse presentata.
    le mie domande sono le seguenti :
    – quand’è che si ha diritto al rimborso in caso di trasferta o distacco ? ne ho diritto ?
    – non firmando il rinnovo del distacco, dovrei automaticamente riprendere a lavorare nella mia sede (abruzzo), nel caso in cui non mi licenziano ?
    – esiste la possibilita di licenziarsi per giusta causa nella mia situazione ?

    grazie

  • Anna

    Buonasera. Ho una domanda. Sono disoccupata da oltre 8 mesi e percepisco la naspi. Ora ho ricevuto una proposta di lavoro di un mese, che vorrei tanto accettare. So che posso sospendere la naspi x un periodo massimo di 6 mesi. Ma ho un dubbio: in questo momento, se mi dovesse assumere, il datore di lavoro avrebbe degli importanti sgravi fiscali. In questo modo ne potrebbe beneficiare solo l’azienda che mi assume per un solo mese oppure, riaperta la naspi, e’ come se fossi disoccupata ancora da 6 mesi? Spero di essermi spiegata e grazie in anticipo a chi mi rispondera’. Anna