Contributi previdenziali piccoli coloni e compartecipanti familiari per il 2019

L’INPS ha reso noto le aliquote per il 2019 utili per il calcolo dei contributi previdenziali per piccoli coloni e compartecipanti familiari

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +

Si alza ulteriormente l’asticella dell’aliquota per il calcolo dei contributi previdenziali a carico dei piccoli coloni e compartecipanti familiari. Per l’anno 2019, infatti, i concedenti (ossia i datori di lavoro) sono tenuti a versare lo 0,20% di contributi in più per l’impiego nella propria impresa agricola dei predetti soggetti. L’aumento, in particolare, è dovuto per effetto dell’art. 3, co. 1 e 2 del D.Lgs. n. 146/1997 che dispone un incremento annuale – nella predetta misura – dell’aliquota dovuta al Fondo pensioni lavoratori dipendenti (Fpld) per la generalità delle aziende agricole. La scalata continuerà fino a raggiungere l’aliquota contributiva oggi prevista per la generalità dei lavoratori dipendenti.

Le indicazioni operativa circa l’ammontare dei contributi dovuti all’INPS, nonché le modalità di versamento degli stessi, sono stati esplicitati dall’Istituto Previdenziale con la Circolare n. 84 del 6 giugno 2019. Ecco cosa c’è da sapere sui contributi previdenziali dei piccoli coloni e compartecipanti familiari.

Contributi previdenziali piccoli coloni e compartecipanti familiari

Come accennato in premessa, per quest’anno si è verificato un’ulteriore incremento dei livelli contributivi a carico dei concedenti, rendendo il costo INPS ancora più oneroso. In particolare, l’aliquota contributiva è passata dal 19,95% al 20,15% (esclusa la quota base pari allo 0,11%) Si badi bene, che l’aumento ha riguardato esclusivamente la quota a carico del concedente, e non anche quella del concessionario (dipendente). Per quest’ultimo, quindi, l’aliquota INPS rimane ferma all’8,84%, poiché è già stato raggiunto il carico contributivo massimo previsto dalla legge.

Complessivamente, quindi, il costo contributivo ammonta al 28,99%, derivante dalla somma di 20,15% + 8,84%. Lo scorso anno, invece, il costo complessivo ammontava al 28,79%, dato appunto dallo 0,20% in meno a carico dei concedenti.

Riduzione degli oneri sociali per piccoli coloni e compartecipanti familiari

Continuando nel commento della Circolare, occorre precisare che i concedenti i quali versano l’aliquota dello 0,43% per gli assegni familiari, sono esonerati dal corrispondere alcune aliquote. In particolare, ai sensi dell’art. 120 della L. n. 388/2000 (Legge Finanziaria 2001), non sono dovute le seguenti voci:

  • assegni familiari (0,43%);
  • tutela maternità (0,03%);
  • disoccupazione (0,34%);
  • esonero ex art. 1, c. 361/362, L. n. 266/2005 (1%).

Contributi INAIL per piccoli coloni e compartecipanti familiari

Per quanto riguarda invece i contributi INAIL per l’assistenza infortuni sul lavoro, bisogna applicare il:

  • 10,125% per l’assistenza infortuni sul lavoro;
  • 3,1185% per l’addizionale infortuni sul lavoro.

Salari medi dei piccoli coloni e compartecipanti familiari

L’art. 1, co. 785 della L. n. 296/2006 (Legge Finanziaria 2007) ha stabilito che per tutti i lavoratori autonomi dell’agricoltura continuano a trovare applicazione le disposizioni contenute nell’art. 28 del Dpr. n. 488/1968 e dall’art. 7 della legge 233/1990, che prevedono l’applicazione del salario medio provinciale ai fini del calcolo dei contributi.

Agevolazioni dei piccoli coloni e compartecipanti familiari

Sul versante delle agevolazioni, l’art. 1, c. 45 della L. n. 220/2010 (Legge di Stabilita 2011) ha previsto che – dal 1° agosto 2010 – i soggetti che risiedono nelle zone montane possono versare solo il 25% dell’ammontare contributivo complessivamente dovuto; chi abita, invece, nelle zone svantaggiate ha diritto a uno sconto del 68% (è dovuto il 32%).

Modalità di pagamento per piccoli coloni e compartecipanti familiari

Per concludere, l’INPS ricorda che i contributi vanno versati mediante il modello F24 presso qualsiasi istituto di credito o ufficio postale, entro i seguenti termini:

  • 16 luglio 2019;
  • 16 settembre 2019;
  • 18 novembre 2019;
  • 16 gennaio 2020.

Il concedente del rapporto di piccola colonia/compartecipazione familiare, in possesso di Pin INPS, può visualizzare dal sito dell’Istituto Previdenziale la lettera contenente il dettaglio contributivo. Inoltre è possibile stampare la delega di pagamento F24 accedendo ai servizi online per il cittadino, selezionando la voce “Modelli F24 – Rapporti di lavoro PC/CF”.


Leggi l'informativa privacy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679

Condividi.