Scuola: pubblicato il decreto sulle graduatorie ad esaurimento per docenti e ATA

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


Pubblicato il Decreto Gelmini sulle graduatorie ad esaurimento per docenti e ATA. Ora è possibile il trasferimento da una provincia all’altra.

E’ stato pubblicato il D.M. nr. 44 del 12 maggio 2011 di aggiornamento delle graduatorie ad esaurimento per il personale docente ed educativo – Trasferimenti da una provincia all’altra.

Il DM in oggetto ripristina la possibilità di trasferimento da una provincia all’altra, con collocazione nella corrispondente fascia di appartenenza e con il punteggio spettante, previa cancellazione dalla graduatoria di provenienza.

“Il personale docente ed educativo, inserito a pieno titolo o con riserva, nella I, II e III fascia delle graduatorie ad esaurimento costituite in ogni provincia, può chiedere, a mente dell’art. 1 del decreto:

  • la permanenza e/o l’aggiornamento del punteggio con cui è  inserito in graduatoria;
  • a conferma dell’iscrizione con riserva o lo scioglimento della  stessa;
  • il trasferimento da una ad un’altra provincia nella quale verrà  collocato, per ciascuna delle graduatorie di inclusione, anche con  riserva, nella corrispondente fascia di appartenenza con il punteggio spettante, eventualmente aggiornato a seguito di contestuale richiesta.

La richiesta di trasferimento da una ad altra provincia comporta, automaticamente, il trasferimento da tutte le graduatorie in cui  l’aspirante è iscritto e, conseguentemente, la cancellazione da tutte
le graduatorie della provincia di provenienza
.

Le situazioni soggette a scadenza (diritto di usufruire della preferenza a  parità di punteggio di cui alle lettere M, N, O, R e S dei titoli di preferenza)  devono essere riconfermate; pertanto, il personale interessato deve  presentare la domanda di aggiornamento, barrando le apposite caselle del  relativo modulo; in mancanza, i titoli di preferenza non vengono riconfermati  nelle graduatorie ad esaurimento.

Le graduatorie hanno validità per gli anni scolastici 2011/2012 e 2012/2013 e sono utilizzate, ai sensi dell’art. 1 della L. 124 del 3 maggio 1999, ai fini delle assunzioni a tempo indeterminato sui posti annualmente autorizzati.

Presentazione della domanda

La domanda di permanenza, di aggiornamento, di conferma dell’inclusione con riserva, di scioglimento della riserva deve essere presentata,tramite RAR,  alla sede territoriale dell’Ufficio scolastico regionale che ha gestito la relativa domanda per il biennio 2009/2010 e 2010/2011, mentre la domanda di trasferimento, anche della posizione con riserva, va diretta alla nuova sede territoriale prescelta; si utilizza a tal fine esclusivamente l’apposito modello allegato (mod. 1).

Il termine di presentazione delle domande è stabilito in 20 giorni dalla pubblicazione sul sito internet del MIUR e cioè il 1° giugno 2011.

E’ ammessa la regolarizzazione delle domande presentate in forma incompleta o parziale. In tal caso la competente autorità assegna all’aspirante un breve termine perentorio per la regolarizzazione.

E’ motivo di esclusione:
a) la domanda presentata fuori termine;
b) la domanda priva della firma del candidato

Sono, altresì, esclusi dal concorso, pur avendo presentato la domanda nei  termini previsti, coloro che non risultino in possesso dei requisiti prescritti o che abbiano violato le disposizioni di cui all’art 1, concernenti l’obbligo di
presentare la domanda di trasferimento nelle graduatorie ad esaurimento in  non più di una provincia.

Per consultare interamente il testo del provvedimento e i relativi allegati: www.istruzione.it

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Avvocato non praticante ed ex formatrice, attualmente editor di Lavoro e Diritti e impiegata precaria nella PA

Altri articoli interessanti