Appello dei lavoratori della Malgara, ex Paf di Borghetto Avio

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


Alla crisi non sfugge neanche la iper produttiva zona del Trentino. 148 dipendenti dell'azienda alimentare "Malgara Chiari e Forti" restano di rimanere a casa.

Alla crisi non sfugge neanche la iper produttiva zona del Trentino con la differenza che, se tanto sappiamo dei lavoratori sardi o delle innumerevoli e giuste proteste degli operai della fiat o dei precari dei call center, poco o nulla è alla cronaca dei 148 dipendenti dell’azienda alimentare “Malgara Chiari e Forti”.

La Malgara, ex Paf è (o forse meglio dire era) un colosso della pasta fresca, con un capitale sociale di € 1.032.913,00 e un fatturato oscillante tra i 15 e 40 milioni di euro; oggi però forse non è più così: il consigliere Claudio Civettini della Lega Nord Trentino ha presentato una interrogazione a risposta immediata per il  consiglio provinciale che si è tenuto dal 13 al  15 aprile proprio per discutere della situazione della Malgara Chiari & Forti e dei finanziamenti pubblici richiesti.

Si legge nel sito www.leganordtrentino.org : “La situazione era evidente già dall’anno scorso, quando si notò difficoltà a pagare i premi produzione dovuti. Ora si è addirittura arrivati, a sorpresa, alla cassa integrazione per i 150 dipendenti, e al mancato rinnovo contrattuale per i 7 a tempo determinato. Si ricorda che la Società Malgara Chiara & Forti in data 20 dicembre 2008 ha presentato, attraverso Confidi, una domanda per aiuti in investimenti fissi aziendali, ai sensi della legge provinciale n. 6/99 per una spesa prevista di 283.961,84 euro.
A tale contributo sarebbe stato dato parere favorevole, seppure per un totale erogabile di soli 14.432,70 euro, ma ci risulta che recentemente abbia avuto, o richiesto, altre provvidenze di sostegno (fondo Olivi?) e per tutto ciò, sono a richiedere quali e quanti contributi, a vario titolo, sono stati richiesti o erogati a tale azienda, a fronte di quali piani industriali e impegni a favore dei dipendenti, ma soprattutto, quali iniziative immediate si intendono attivare per salvare una realtà produttiva, per sostenere i lavoratori, dar loro certezze e per verificare la possibilità di intavolare con la cointeressata provincia di Verona, un piano di chiarezza nel destino di tale unità produttiva”.

Evidententemente tali domande debbono ancora trovare una risposta! Così un gruppo di lavoratori ha creato la pagina facebook C.i.g. alla malgara ex paf di Borghetto Avio (TN) nella quale chiedono risposte e soprattutto attenzione, perchè sono stati lasciati completamente soli!

Lunedì prossimo, 19 aprile, per 61 di loro inizierà la CIG per 13 settimane, ma il loro futuro è estremamente incerto per non dire sconosciuto. Se vi va, quindi, iscrivetevi alla pagina. Lavoro e diritti continuerà a seguirli e a dar loro ampio spazio.

Questo il loro appello:

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Avvocato non praticante ed ex formatrice, attualmente editor di Lavoro e Diritti e impiegata precaria nella PA

Altri articoli interessanti