Telecom: mobilità volontaria per 3900 lavoratori

Raggiunto l’accordo tra Telecom e i sindacati, nell’incontro avvenuto al ministero dello Sviluppo economico:avvio della mobilità volontaria per circa 3.900 lavoratori nel 2010-2012.

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +

Passi avanti nella vertenza Telecom; lo scorso 3 agosto è stato raggiunto l’accordo tra Telecom e i sindacati (Slc-Cgil, la Fistel-Cisl, la Uilcom e l’Ugl), nell’incontro avvenuto al ministero dello Sviluppo economico. In sostanza, si prevede l’avvio della mobilità volontaria per circa 3.900 lavoratori nel 2010-2012, destinata soprattutto ai dipendenti che potranno raggiungere i requisiti pensionistici.

Per altri 2000 dipendenti sono previsti percorsi di formazione e contratti di solidarietà: per circa 1.300 lavoratori senza protezioni sociali è previsto un piano che porterà alla riqualificazione e a un reimpiego in altri settori aziendali.

Per gli addetti della Ssc si attiveranno circa 470 contratti di solidarietà associati alla formazione, mentre per il servizio “1254” è prevista una proroga dei contratti di solidarietà per altri due anni e un piano formativo di riqualificazione, insieme a un ulteriore utilizzo del telelavoro.

Per i lavoratori della ex Tils (Telecom Italia Learning Services), è stato preso l’impegno di riassunzione nella Hr Service.

Fonte: www.ilsole24ore.it

Leggi l'informativa privacy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679
Condividi.

Sull'Autore

Avvocato non praticante ed ex formatrice, attualmente redattrice di Lavoro e Diritti e impiegata nella PA.

Altri articoli interessanti

I commenti sono chiusi.