Testo unico salute e sicurezza 81/08, edizione maggio 2017

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


Ispettorato Nazionale del Lavoro, edizione aggiornata a maggio 2017 del Testo unico salute e sicurezza 81/08, Decreto Legislativo 9 aprile 2008 n. 81.

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro ha pubblicato nell’apposita pagina del portale www.ispettorato.gov.it l’edizione aggiornata a maggio 2017 del Testo unico salute e sicurezza 81/08, Decreto Legislativo 9 aprile 2008 n. 81.

Si tratta del Testo unico salute e sicurezza 81/08 che viene aggiornato e integrato periodicamente a cura del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali con norme, circolari, accordi Stato Regioni, interpelli e altre fonti normative e amministrative.

Le novità presenti nella versione di maggio 2017 del Testo unico salute e sicurezza 81/08 sono:

  • le circolari del Min. Lavoro n. 21 del 07/07/2016, n. 23 del 22/07/2016, n. 28 del 30/08/2016; n. 11 del 17/05/2017;
  • l’Accordo Stato Regioni rep. 128/CSR del 7 luglio 20160 (individuazione della durata e dei contenuti minimi dei percorsi formativi per i responsabili e gli addetti dei servizi di prevenzione e protezione);
  • Sostituito il decreto dirigenziale del 21 luglio 2014 con il decreto dirigenziale del 1 agosto 2016;
  • Modifiche introdotte all’art. 4, comma 1, del decreto 9/07/2012 e agli allegati 3A e 3B ai sensi del decreto 12 luglio 2016, pubblicato sulla GU n.184 del 8/08/2016, in vigore dal 09/08/2016;
  • Modifiche introdotte agli articoli 206, 207, 208, 209, 210, 211, 212, 219, commi 1, lettere a) e b), e 2, lettere a) e b), all’allegato XXXVI, nonché l’introduzione dell’articolo 210-bis, previste dal D. lgs 159/2016 (GU n.192 del 18/08/2016, in vigore dal 02/09/2016);
  • Sostituito il decreto dirigenziale del 18 marzo 2016 con il decreto dirigenziale del 9 settembre 2016;
  • Decreto 25 maggio 2016, n. 183, (SINP);
  • Inserito il Decreto Interdirettoriale n. 35/17 (iscrizione negli elenchi dei soggetti abilitati all’effettuazione delle verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro);
  • Inseriti gli interpelli dal n.11 al n. 19 del 25/10/2016;
  • Modifiche agli articoli 18, comma 1-bis e 53, comma 6, nonché all’entrata in vigore dell’obbligo dell’abilitazione all’uso delle machine agricole;
  • Corretti i box sanzionatori degli artt. 153 e 155 (eliminata la sanzione a carico del preposto) e di tutti gli articoli sanzionati di cui al Titolo II (inserito tra i contravventori anche il dirigente);
  • Eliminate la nota n. 33 (box sanzionatorio art. 26, comma 3, quarto periodo) e la nota n. 63 (art. 55, comma 5, lett. d.), nonché corrette le colorazioni dell’art. 26, comma 3, indicanti le norme sanzionate a causa di un refuso;
  • Inserito un commento personale nei box sanzionatori di cui agli artt. 225, 226, 228, 229, 235, 236, 239, 240, 241, 242, 248 e 254 per le sanzioni a carico del preposto;
  • Integrato il commento personale n. 37 a seguito della modifica normativa al comma 3 dell’art. 1 della Legge 177/2012 e dall’emanazione del decreto 11 maggio 2015, n. 82.

Il testo aggiornato può essere reperito nella pagina “Testo unico salute e sicurezza 81/08”, sezione “Strumenti e servizi” sul sito www.ispettorato.gov.it

Testo unico salute e sicurezza 81/08, ed. maggio 2017

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Consulente del Lavoro iscritto all'albo provinciale di Campobasso, fondatore e redattore di Lavoro e Diritti. D.U. in Economia e Amministrazione delle Imprese presso l'Università degli Studi di Teramo. Specializzando in Sicurezza sul Lavoro. Esperto Web.

Altri articoli interessanti