Certificati medici telematici: sistema in tilt, nessuna sanzione

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento




Si sono avverati i timori espressi nelle ultime ore dalle categorie sindacali dei medici; nel primo giorno di obbligatorietà dell’invio telematico dei certificati medici, non funzione nulla.

La CGIL denuncia: “questa mattina è stato in tilt per diverse ore”. Per questo, dicono Massimo Cozza, Segretario della FP CGIL Medici, e il coordinatore dei medici di medicina generale Nicola Preiti, “chiediamo al governo di intervenire per bloccare le sanzioni fino all’incontro preannunciato dal ministro Brunetta”.

Stamattina sono arrivate ai sindacalisti diverse segnalazioni “del sistema bloccato, in cui non si riusciva ad entrare” e di file “di 40 medici in attesa al call center”.

Dunque, Sistema in tilt, tempo perso nella speranza di collegamento ai server, call center che non rispondono e professionisti a dir poco infuriati. Per questo il Ministero, accortosi del blocco del sistema, ha deciso che per il momento nessuna sanzione ai medici che non siano riusciti a mandare i certificati! Come dire: meglio tardi che mai….

fonte: www.cgil.it

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Consulente del Lavoro iscritto all'albo provinciale di Campobasso, fondatore e redattore di Lavoro e Diritti. D.U. in Economia e Amministrazione delle Imprese presso l'Università degli Studi di Teramo. Specializzando in Sicurezza sul Lavoro. Esperto Web.

Altri articoli interessanti