Contratti: rinnovato CCNL imprese di pulizia

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento




Lo scorso 31 maggio è stata sottoscritta da Fise Confindustria, Lega Coop Servizi, Federlavoro -Confcooperative, Psl-Agci, Unionservizi-Confapi e le organizzazioni sindacali dei lavoratori (Fisascat Cisl, Filcams Cgil e Uiltrasporti Uil), l’ipotesi di accordo per il rinnovo del CCNL del settore Pulimento/Multiservizi.

Il contratto disciplina i rapporti di lavoro tra le aziende del settore imprese di pulizia e servizi integrati/multiservizi e il relativo personale dipendente, circa 450.000 lavoratrici e lavoratori.

Il contratto avrà durata di tre anni sia per la parte economica che normativa.  E’ previsto un aumento di 70 euro a regime al 2° livello da corrispondere in quattro tranche:

  • 25 euro nel mese di giugno 2011;
  • 10 euro insieme alla retribuzione di marzo 2012;
  • 10 euro insieme alla retribuzione di settembre 2012;
  • 25 euro nell’aprile 2013.

In caso di mancata contrattazione integrativa, scatterà l’elemento di garanzia da gennaio 2013 ed avrà un importo di € 80,00 al secondo livello.

Per il diritto allo studio si potranno utilizzare le 150 ore di permesso per i corsi di studio di qualsiasi grado (diploma di scuole dell’obbligo, diploma di scuola secondaria superiore, corsi specialistici, ecc.) purchè vi sia il conseguimento di un diploma o di un attestato legalmente riconosciuto.

L’Assistenza Sanitaria Integrativa del settore confluirà in un fondo unico, a carico dei datori di lavoro con quote differenziate se il rapporto di lavoro è minore o superiore a 28 ore settimanali (€4 per i primi e €6 per i secondi), vi sarà l’istituzione di una commissione che dovrà predisporre tutto quanto necessario alla costituzione del fondo.

Fonte: www.filcams.cgil.it

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Avvocato non praticante ed ex formatrice, attualmente editor di Lavoro e Diritti e impiegata precaria nella PA

Altri articoli interessanti

  • valentina

    io sono un operaia la nostra azinda ci ha dato aumento giugno luglio andava dato aumento anche sulla 14esima?

    gnon

    • carla binci

      si, la 14°mensilità segue la retribuzione di giugno;
      l'importo corrisponde alla restibuzione del mese se nei 12 mesi precedenti la dipendente abbia lavorato e se ha avuto il medesimo orario settimanale (tempo pieno , part-time…)

  • miriana

    Ho poco da commentare, l'azienda dove lavoro il 15 novembre ci licenzia a tutte per problemi di mercato e di mancato rinnovo da parte dell' hotel in cui svolgo il lavoro. Tutte scuse, dopo 5 anni di sacrifici e 23 camere da pulire quasi tutti i giorni, questo e' IL RINGRAZIAMENTO. Ora subentrera' una nuova azienda e dovro' ripartire da zero senza sapere ancora quale contratto mi faranno. Che tristezza.

  • miriana

    Torno a scrivere, mi chiamo Miriana e vorrei avere un vostro consiglio. Lavoro in un impresa di pulizie che il 15 novembre mi licenziera', a me come ad altre colleghe e di sicuro non per problemi che ho creato ma per mancato rinnovo del contratto da parte dell'hotel verso l'impresa in cui lavoro. C'e' gia un'altra azienda che subentrera' e mi riassumera' ma a loro interessa che io mi iscriva alle liste di mobilita'. Che rischi corro io a fare questa manovra?

    • ciao Miriana, scusa se non ti ho risposto prima, credevo che già fossi preparata… in effetti con la chiusura del vecchio rapporto e l'apertura del nuovo rischi di perdere l'anzianità di servizio, il resto dovrebbe essere incluso tutto nell'ultima busta paga, tipo ferie,permessi, tfr.. quindi ti consiglio per questo delicato passaggio di far vedere tutta la documentazione ad un sindacato.

      • per l'iscrizione alla mobilità a te non cambia nulla, mentre la nuova azienda ne guadagnerebbe degli sgravi contributivi per il primo periodo.

    • cris

      ti consiglio di fare i relativi passagi con il sindacato

    • carla binci

      miriana penso che oramai hai risolto il tuo probema , ma sappi che nel c.c.n.l. pulizie hanno da tempo modificato il sistema degli scatti di anzianità; in pratica vale l'anzianità di servizio nel settore e non solo quello di una singola ditta.

      • Miriana

        Grazie per la risposta, ma la nuova azienda nella busta paga ha scritto che lo scatto di anzianita' ci sara' nel 2020. Ci sono altre cose non chiare e cioe' con 153 ore lavorate nel mese di novembre ha riscosso 842,00 euro, poco direi ma purtroppo ho tanto bisogno di questo lavoro e ringrazio Dio di averlo, purtroppo non ho possibilita' di scelta e queste aziende ora piu' che mai se ne approfittano. Poi per finire in "bellezza" pagano lo stsipendio il 20 del mese successivo, posso fare ben poco, posso solo accettare. Grazie.

  • miriana

    Grazie per la risposta. Almeno ora ho le idee chiare, grazie di nuovo.

  • eura

    Vorrei sapere una rsu nel pulimento come membro territoriale a quante ore ha diritto una rsu, la stessa è membro direttivo regionale, le spettano i giorni di permesso sindacale?
    La signora dice che ha diritto a 25 gg. come membro regionale e 60 ore come membro territoriale oltre alle ore di assemblea all'interno dell'appalto in cui lavora.
    Grazie

  • vito

    sono vito lavoro in un impresa di pulizia in cui svolgo 30 ore settimanali vorrei sapere a quanto ammonta il mio salario netto

  • fortunata demartis

    lavoro in una impresa di pulizie e lavoro 27 ,50 ore a settimana da circa 2 anni e subentrata un azienda eprendo molto di meno di salario rispetto alle aziende precedenti vorrei sapere visto che devo lavorare a natale e capodanno e il 6 gennaio quanto dovrei prendere visto che loro lo vogliono pagare il 50 x100 come le domeniche

  • fortunata de martis

    sono senpre fortunata mi sono dimenticata di scrivere che ho il 2 livello lavoro 5.30 al giorno dal lunedi al venerdi e ha turno domeniche e festivita

  • Miriana

    Salve sono Miriana, lavoro in un impresa di pulizie che mi ha assunto con contratto parziale e indeterminato. Lavoro 40 ore settimanali, festivita'comprese. Ho due domande da farvi, la prima e' questa: la ditta se lavoro a Natale, Capodanno, Ferragosto, ecc. mi deve pagare la maggiorazione del 50% per il lavoro festivo oltre alle ore lavorate e alla festivita'? La seconda domanda e' questa: la mia assunzione sarebbe part-time quindi non mi pagano i contributi per intero? Se potete, quando potete, mi potreste datre una risposta, grazie mille.

    • Ciao Miriana, il contratto è evidentemente irregolare e ti è stato fatto in questo modo proprio per pagare meno contributi… per i festivi questi vanno pagati con la maggiorazione, anche se non conosco benissimo il tuo CCNL ma non dovrebbe discostarsi molto dagli altri…

  • natalia de santis

    buonasera. sono un operaia con contratto partime con 20 ore settimanali dal lunedì al sabato. e' da luglio 2010 che siamo in cassa integrazione oraria quindi lavoro un ora in meno al giorno. adesso col nuovo anno la cigs è decaduta e il mio datore di lavoro ha pensato bene di assumere una persona a 36 ore settimanali. secondo voi è lecito? non doveva prima ripartire le ore a chi già lavorava sul posto prima di assumere qualsiasi altra persona? e se poteva assumere non doveva farlo con lo stesso o un parametro minore a chi già lavora per lui? fatemi capire qualcosa perchè il datore di lavoro se ne frega e non da nessuna spiegazione. grazie

  • MIRIANA

    Salve sono Miriana, lavoro in una impresa di pulizie e vorrei fare qualche domanda: quali sono le feste comandate retribuite al 50%,oltre a Natale, Santo Stefano, Capodanno, il patrono della citta', primo maggio, tutti i santi, ferragosto credo che non ce ne siano altre; in questi giorni l'azienda dovrebbe pagare una maggiorazione per lavoro festivo? Visto che sono stata assunta a novembre 2011 lo scatto lo dovrei prendere tra 4 anni? Quante ferie epermessi maturo al mese: di ferie credo 2 giorni al mese e di permessi 1 giorno al mese per favore mi potreste dare una risposta? Grazie.

    • Ciao Miriana, non conosco bene il tuo contratto… senza dire niente a nessuno perchè non provi a rivolgerti ad un sindacato, così puoi chiedere a loro tutti questi particolari. Oppure puoi provare a cercare su Internet una copia del CCNL Imprese di Pulizia