Contratti: rinnovato CCNL imprese di pulizia


Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +

Lo scorso 31 maggio è stata sottoscritta da Fise Confindustria, Lega Coop Servizi, Federlavoro -Confcooperative, Psl-Agci, Unionservizi-Confapi e le organizzazioni sindacali dei lavoratori (Fisascat Cisl, Filcams Cgil e Uiltrasporti Uil), l’ipotesi di accordo per il rinnovo del CCNL del settore Pulimento/Multiservizi.

Il contratto disciplina i rapporti di lavoro tra le aziende del settore imprese di pulizia e servizi integrati/multiservizi e il relativo personale dipendente, circa 450.000 lavoratrici e lavoratori.

Il contratto avrà durata di tre anni sia per la parte economica che normativa.  E’ previsto un aumento di 70 euro a regime al 2° livello da corrispondere in quattro tranche:

  • 25 euro nel mese di giugno 2011;
  • 10 euro insieme alla retribuzione di marzo 2012;
  • 10 euro insieme alla retribuzione di settembre 2012;
  • 25 euro nell’aprile 2013.

In caso di mancata contrattazione integrativa, scatterà l’elemento di garanzia da gennaio 2013 ed avrà un importo di € 80,00 al secondo livello.

Per il diritto allo studio si potranno utilizzare le 150 ore di permesso per i corsi di studio di qualsiasi grado (diploma di scuole dell’obbligo, diploma di scuola secondaria superiore, corsi specialistici, ecc.) purchè vi sia il conseguimento di un diploma o di un attestato legalmente riconosciuto.

L’Assistenza Sanitaria Integrativa del settore confluirà in un fondo unico, a carico dei datori di lavoro con quote differenziate se il rapporto di lavoro è minore o superiore a 28 ore settimanali (€4 per i primi e €6 per i secondi), vi sarà l’istituzione di una commissione che dovrà predisporre tutto quanto necessario alla costituzione del fondo.

Fonte: www.filcams.cgil.it

Leggi l'informativa privacy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679
Condividi.