Contratti: rinnovato CCNL lapidei, industria

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento




Il 24 maggio,  le organizzazioni sindacali di categoria dei lavoratori (Feneal, Filca, Fillea) e Assomarmi hanno sottoscritto l’ipotesi di accordo per il rinnovo del CCNL per i lavoratori dipendenti da aziende esercenti l’attività di escavazione e lavorazione dei materiali lapidei.Il rinnovo, riguarda oltre 80mila lavoratori e 20mila imprese del settore.

Il nuovo contratto decorre dal 1° aprile 2010 e scade sia per la parte economica che per quella normativa il 31 marzo 2013.

L’intesa prevede un aumento salariale pari a 120 euro al parametro 136 del livello C da corrispondere in quattro tranche:

  • 25 euro unitamente alla retribuzione di aprile 2010;
  • 30 euro unitamente alla retribuzione di aprile 2011;
  • 30 euro unitamente alla retribuzione di settembre 2011;
  • 35 euro unitamente alla retribuzione di settembre 2012.

Per la parte normativa sono previsti un aumento dello 0,10% per la previdenza complementare, 5 euro a carico dell’impresa per la sanità integrativa, e 150 euro annue per la mancata contrattazione per i lavoratori delle aziende dove non è presente il secondo livello.

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Avvocato non praticante ed ex formatrice, attualmente editor di Lavoro e Diritti e impiegata precaria nella PA

Altri articoli interessanti