Contratti: siglato accordo per contratto integrativo Adecco spa

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


Lo scorso 25 novembre è stato siglato l’accordo per  il rinnovo del contratto integrativo aziendale del Gruppo Adecco Spa società leader nel settore delle Agenzie per il Lavoro che riguarda circa 1600 addetti su tutto il territorio nazionale.

La FILCAMS sottolinea importanti novità: Sono stati definiti importanti incentivi nei confronti delle lavoratrici: la disponibilità alla concessione del part time post maternità, per un periodo minimo di sei mesi fino al 18 esimo mese di vita del bambino, ed ulteriori agevolazioni al rientro della lavoratrice madre, come l’utilizzo di permessi e ferie e la predisposizione di idonei percorsi formativi volti a facilitarne il reingresso sul luogo di lavoro.

E’ stata istituita  anche una Banca del tempo per accantonare le ore in eccesso lavorate e poi usufruirne nei mesi successivi nonchè, sono state definite delle indennità di disagio per quelle categorie di lavoratori che a fronte di modifiche all’organizzazione del lavoro debbano spostare su più sedi.

Istituito anche il lavoro a distanza (da casa) per comprovate ragioni di difficoltà personale o esigenze di assistenza e cura che comportino l’effettiva impossibilità al normale spostamento casa- lavoro, per sei mesi, prorogabili di ulteriori sei mesi.

Sul piano del Premio di Risultato, sì a un’intesa che contempera le esigenze di differenziazione dell’erogazione del premio tra ruoli professionali dell’impresa e la richiesta di mantenimento di elementi di solidarietà avanzata dai sindacati. È prevista una quota certa di garanzia per le filiali in perdita (€ 100 mensili per ogni lavoratore); sarà erogato un bonus mensile sull’utile netto diviso per fasce progressive di crescita e un bonus annuale sulla crescita.

Fonte: www.cgil.it

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Avvocato non praticante ed ex formatrice, attualmente editor di Lavoro e Diritti e impiegata precaria nella PA

Altri articoli interessanti