Elettrolux: finita la vertenza, siglato l'accordo


Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +

Lo scorso 25 marzo è stato firmato presso il Ministero dello sviluppo economico,  l’accordo per Electrolux. In particolare, l’accordo prevede la riorganizzazione del gruppo multinazionale di elettrodomestici, tutelando il posto di lavoro  di oltre 6000 persone.

Per altre 600, in accordo con le sigle sindacali, si attuerà una progressiva riduzione occupazionale. L’accordo prevede inoltre un forte impegno societario al mantenimento di tutti gli stabilimenti italiani, con lo scopo di valorizzare sia le produzioni tradizionali che professionale.

Lo stabilimento di Susegana rimane il principale polo produttivo di frigoriferi in Italia, con le relative funzioni di supporto e di ricerca. Nasce un comitato di garanzia dell’accordo cui partecipa direttamente il Governo al quale periodicamente l’azienda riferisce sulle sue attività e sui suoi programmi.

“Abbiamo creato le condizioni – ha affermato Romani – affinché  una grande azienda di elettrodomestici, che impiega migliaia di persone, abbia potuto confermare la propria presenza produttiva in Italia, mantenendo anche anche i centri di eccellenza e di sviluppo di prodotti e componenti tecnologicamente avanzati”.

Leggi l'informativa privacy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679
Condividi.

Sull'Autore

Avvocato non praticante ed ex formatrice, attualmente redattrice di Lavoro e Diritti e impiegata nella PA.

Altri articoli interessanti

I commenti sono chiusi.