Fiat: il giudice rigetta il ricorso della Fiom sui tre operai di Melfi


Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +

Lo stesso giudice che, sul finire dell’estate aveva riammesso i tre dipendenti Fiat di Melfi, licenziati dal Lingotto, ha dichiarato la sua incompetenza nel giudicare il ricorso Fiom e quindi rigettato l’istanza.

La Fiom infatti, si era nuovamente rivolta al giudice del lavoro dopo che la Fiat aveva si reintegrato i tre lavoratori, ma non a lavoro bensì solo nelle loro funzioni sindacali.

La propria incompetenza a decidere la causa, ha spiegato il giudice nell’ordinanza, deriva dal non trovarsi dinanzi ad un provvedimento cautelare. Immediate le reazioni della Fiom che,  ha annunciato la presentazione di un’istanza al giudice dell’esecuzione del Tribunale di Melfi ‘per la definizione delle modalità di attuazione’ del decreto di reintegro emanato ad agosto dal giudice del lavoro Minio.

Leggi l'informativa privacy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679
Condividi.

Sull'Autore

Avvocato non praticante ed ex formatrice, attualmente redattrice di Lavoro e Diritti e impiegata nella PA.

Altri articoli interessanti