Incidenti sul lavoro: verrà chiusa la Centrale enel di Torrevaldaliga

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento




Oggi si è fermata l’attività della Centrale enel di Torrevaldaliga dove, lo scorso 3 aprile ha trovato la morte Sergio Capitani, operaio di 34 anni dipendente della ditta esterna Guerrucci e sosno rimasti feriti altri tre colleghi.

Dopo il sit-in e lo stop imposto al cantiere, i colleghi della vittima si sono spostati verso il Comune di Civitavecchia, occupando l’aula consiliare dove  è previsto un incontro tecnico tra Regione, Provincia, Comune, azienda e sindacati.

L’Ansa ha riportato la notizia che il “sindaco di Civitavecchia Giovanni Moscherini ha annunciato, in accordo con il presidente della provincia di Viterbo e della provincia di Roma, “la chiusura della produzione della centrale Enel di Torrevaldaliga per il tempo necessario a fare chiarezza definitiva su quanto accaduto”. Il sindaco ha annunciato che per questo farà domani un decreto sindacale di chiusura perché “tre morti in tre anni sono troppi”.

Già domattina è convocata una riunione con istituzioni preposte per attivare tutti i tavoli e stabilire come istituire un organismo di controllo”. Nel periodo di chiusura della centrale di Torrevaldaliga  “utilizzeremo gli ammortizzatori sociali, probabilmente la cassa integrazione, per garantire un reddito ai lavoratori”.

Anche perché il periodo di chiusura “non è deciso, lo stabiliranno gli enti preposti dopo due livelli di verifica, una a ‘freddo’ a centrale spenta e una a caldo riattivando la produzione”. Moscherini ha detto di vivere la decisione di chiudere la centrale “come un’assoluta necessità, perché su questa materia la nuova fabbrica, la trasformazione a carbone, non può vivere nell’incertezza della sicurezza”.

“I lavoratori – ha detto il sindaco – non possono vivere nell’incertezza della sicurezza e l’unico modo per chiarire è capire cosa non va a garanzia del buon funzionamento dell’ impianto”. Alla riunione erano presenti tre rappresentanti dell’Enel, tra i quali Calogero Sanfilippo, responsabile della filiera carbone.

Gli operai hanno commentato la notizia della chiusura così: “Dedichiamo quella di oggi, che consideriamo una nostra vittoria per arrivare a lavorare in sicurezza, al nostro collega Sergio Capitani, ultima vittima della centrale di Torrevaldaliga Nord”.

Fonte: www.ansa.it

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Avvocato non praticante ed ex formatrice, attualmente editor di Lavoro e Diritti e impiegata precaria nella PA

Altri articoli interessanti