Istat: a febbraio cresce la produzione industriale

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


L’Istat ha fornito i dati della produzione industriale relativi al mese di febbraio 2010: c’è stato un aumento tendenziale del 2,7 per cento (i giorni lavorativi sono stati 20 come a febbraio 2009), mentre nei primi due mesi la variazione rispetto allo stesso periodo del 2009 è stata di più 1,1 per cento (i giorni lavorativi sono stati 39 contro i 40 del 2009).

L’analisi per settori economici evidenzia che nel mese di febbraio 2010 l’indice della produzione industriale corretto per gli effetti di calendario ha segnato, rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, gli incrementi più marcati nei settori dei prodotti chimici (più 15,7 per cento), della fabbricazione di computer e prodotti di elettronica e ottica (più 9,9 per cento) e dei mezzi di trasporto (più 9,1 per cento).

In diminuzione sono risultati, invece, l’industria del legno, carta e stampa (meno 4,7 per cento), l’attività estrattiva (meno 1,8 per cento) e i macchinari e attrezzature n.c.a (meno 1,3 per cento). Nel confronto tra i primi due mesi del 2010 e il corrispondente periodo del 2009, gli aumenti maggiori hanno interessato i settori dei prodotti chimici (più 15,8 per cento), della fabbricazione di computer e prodotti di elettronica e ottica (più 9,3 per cento) e dei prodotti farmaceutici (più 8,9 per cento). Variazioni negative hanno riguardato: l’attività estrattiva (meno 5,3 per cento), la metallurgia e i prodotti in metallo (meno 4,1 per cento) e i macchinari e attrezzature n.c.a (meno 3,2 per cento).

Fonte: www.istat.it

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Avvocato non praticante ed ex formatrice, attualmente editor di Lavoro e Diritti e impiegata precaria nella PA

Altri articoli interessanti