Istat: disoccupazione ancora in crescita

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento




L’Istat fornisce le stime provvisorie per il mese di gennaio 2010: il numero di occupati a gennaio 2010 è pari a 22 milioni 904 mila unità, sostanzialmente invariato rispetto a dicembre e inferiore dell’1,3 per cento (-307 mila unità) rispetto a gennaio 2009.

Il tasso di occupazione è pari al 57,0 % (inferiore, rispetto a dicembre, di 0,1 punti percentuali). Cresce (+0,2%) il numero delle persone in cerca di occupazione, pari a 2 milioni 144 mila unità.

Il tasso di disoccupazione si posiziona all’8,6 per cento ( in crescita di 1,3 punti percentuali rispetto a gennaio 2009). Il tasso di disoccupazione giovanile è pari al 26,8%, con una crescita di 0,3 punti percentuali rispetto al mese precedente e di 2,6 punti percentuali rispetto a gennaio 2009.
Il numero di inattivi di età compresa tra 15 e 64 anni, è pari a 14 milioni 871 mila unità, con un aumento dello 0,2 per cento (+28 mila unità) rispetto a di-cembre 2009 e dell’1,2 per cento (+172 mila unità) rispetto a gennaio 2009.

Il tasso di inattività è pari al 37,7 per cento (invariato rispetto al mese precedente e in aumento di 0,3 punti percentuali rispetto a gennaio 2009).

Diminuisce anche l’occupazione maschile che, a gennaio 2010 è pari a 13 milioni 677 mila, – 0,1 % rispetto al mese precedente (-18 mila unità) e dell’1,9 per cento (-260 mila unità) rispetto al corrispondente mese dell’anno prece-dente.

L’occupazione femminile è pari a 9 milioni 228 mila unità, con un aumento rispetto a dicembre dello 0,1 per cento (+8 mila unità) e una riduzione dello 0,5 per cento (-47 mila unità) rispetto a gennaio 2009. Il tasso di occupa-zione maschile risulta pari al 67,9 per cento, registrando una riduzione di 0,2 punti percentuali nell’ultimo mese e di 1,6 punti percentuali negli ultimi dodi-ci mesi. Il tasso di occupazione femminile a gennaio è pari al 46,2 per cento, invariato rispetto a dicembre e in diminuzione di 0,4 punti percentuali rispetto a gennaio 2009.

La disoccupazione maschile raggiunge, a gennaio, un livello pari a 1 milione 147 mila unità, in aumento del 2,1 per cento (+23 mila unità) rispetto al mese precedente e del 27,2 per cento (+245 mila unità) rispetto allo stesso mese dell’anno precedente.

Il numero di donne disoccupate è pari a 997 mila unità, con una riduzione dell’1,9 per cento rispetto dicembre (-19 mila unità), a fronte di un aumento del 9,8 per cento rispetto a gennaio 2009 (+89 mila unità).

Fonte: www.istat.it

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Consulente del Lavoro iscritto all'albo provinciale di Campobasso, fondatore e redattore di Lavoro e Diritti. D.U. in Economia e Amministrazione delle Imprese presso l'Università degli Studi di Teramo. Specializzando in Sicurezza sul Lavoro. Esperto Web.

Altri articoli interessanti