La TissenKruup ricatta gli operai

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento




Nel corso del tavolo con i sindacati, la Tissen, già tristemente nota per l’incidente di tre anni fa che costò la vita a 7 operai, ha fatto la sua proposta a dir poco allucinante: si alla CIS in deroga a patto che gli operai rinuncino alle azioni legali verso l’azienda e, che si azzerino i precedenti accordi sulla ricollocazione dei lavoratori!

In pratica l’azienda sarebbe disposta a concedere la cassa integrazione in cambio della rinuncia degli operai a costituirsi parte civile nel processo per il rogo. I sindacati invece chiedevano la cigs in deroga per 8 mesi per circa 30 lavoratori, ex operai delle acciaierie, che dal 2 marzo saranno senza copertura.

Non c’e fine al peggio! Solo per i maledetti soldi non si può pretendere di sacrificare il diritto al lavoro o, comunque ad avere un aiuto quando si rimane senza, con l’altro sacrosanto diritto di ottenere giustizia e avere (se pur desolante) un risarcimento per un danno gravissimo quale conseguenza di azioni inprudenti e non diligenti che hanno portato la morte di persone che stavano solo lavorando…

Fonte: www.rassegna.it

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Consulente del Lavoro iscritto all'albo provinciale di Campobasso, fondatore e redattore di Lavoro e Diritti. D.U. in Economia e Amministrazione delle Imprese presso l'Università degli Studi di Teramo. Specializzando in Sicurezza sul Lavoro. Esperto Web.

Altri articoli interessanti