Manovra: donne in pensione a 65 anni nella PA, approvato emendamento


Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +

La Commissione bilancio del Senato ha approvato l’emendamento (come chiesto anche dall’Unione Europea), che innalza l’età pensionabile delle donne nella PA a 65 anni.

Dal 2012 quindi, le lavoratrici della PA andranno in pensione a 65 anni e, a partire dal 2015, l’adeguamento dell’età pensionabile sarà ancorato all’aumento della speranza di vita certificato dall’istat. Il secondo adeguamento, scatterà  nel 2019 e, succesivamente  con cadenza triennale.

Leggi l'informativa privacy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679
Condividi.

Sull'Autore

Consulente del Lavoro iscritto all'albo provinciale di Campobasso, fondatore e redattore di Lavoro e Diritti. D.U. in Economia e Amministrazione delle Imprese presso l'Università degli Studi di Teramo.

Altri articoli interessanti

I commenti sono chiusi.