Napoli: infermiera muore a seguito della protesta per ottenere lo stipendio

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento




Tempo fa vi avevamo parlato della protesta degli operatori sanitari della ASl Napoli 1 che si erano visti congelare lo stipendio, a causa di un ritardo dell’azienda sanitaria nel pagamento di alcuni debiti. A seguito di tale evento, una infermiera professionale dell’ospedale “San Paolo”, Mariarca Terracciano, 45 anni, aveva protestato per tre giorni, contro il mancato pagamento degli stipendi, togliendosi 150 milligrammi di sangue al giorno.

Fin quando, lunedi scorso si è sentita male ed è morta dopo tre giorni di agonia.Il decesso è stato attribuito ad “arresto cardiocircolatorio” ma, sostengono amici e colleghi, lo stress e la rabbia della protesta hanno inciso in modo decisivo sulla salute della donna.

Fonte: www.rassegna.it

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Avvocato non praticante ed ex formatrice, attualmente editor di Lavoro e Diritti e impiegata precaria nella PA

Altri articoli interessanti