Telecom, contratti di solidarietà per 29.000 dipendenti invece di 1.100 esuberi

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


Telecom Italia e i sindacati hanno sottoscritto stamattina un accordo applicativo dell’intesa sugli esuberi firmato agli inizi di agosto. I contratti di solidarietà saranno spalmati su 29.000 lavoratori del gruppo in modo da ridurre la perdita di lavoro e salario.

Una nota dell’Slc Cgil spiega che “l’accordo conferma un processo di reinternalizzazione di attività e di riconversione professionali che nei due anni di vigenza dell’accordo dovrebbero garantire il riassorbimento dei 1.100 esuberi e la riconversione dei lavoratori verso nuove attività”.

L’intesa siglata da Slc-Cgil, Fistel-Cisl, Uilcom-Uil e il Coordinamento Nazionale delle Rsu prevede di applicare “la mobilità volontaria esclusivamente sui settori di Open Access (la Rete) e di ‘spalmare’ la solidarietà prevista dall’accordo su circa 30 mila lavoratori cui orario di lavoro sarà ridotto da un minimo del 3% ad un massimo del 15% l’anno, con impatti minimi sui singoli lavoratori”.

Fonte: Reuters

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Consulente del Lavoro iscritto all'albo provinciale di Campobasso, fondatore e redattore di Lavoro e Diritti. D.U. in Economia e Amministrazione delle Imprese presso l'Università degli Studi di Teramo. Specializzando in Sicurezza sul Lavoro. Esperto Web.

Altri articoli interessanti