Termini Imerese in sciopero, così Marchionne impara a parlare

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento




I lavoratori della fiat di Termini Imerese questa mattina hanno incorciato le braccia per un’ora. Questa è stata la risposta alle parole dell’A.d. Fiat che, nei giorni scorsi, aveva accusato i lavoratori siciliani,  di aver scioperato lo scorso lunedì perchè giocava la nazionale!

Lo sciopero è stato indetto dai delegati di Fim-Fiom e Uilm e dall’Ugl. Il segretario della Fiom di Palermo, Roberto Mastrosimone ha affermato: “Qui c’è gente che lavora da trent’anni. Il signor Marchionne non solo sta chiudendo lo stabilimento ma addirittura adesso cerca di screditare il lavoro degli operai. Eppure era stato proprio lui a lodare la professionalità dei lavoratori di Termini Imerese, spiegando che la scelta di chiudere dipendeva da altre cose”.

Fonte: www.eassegn.it

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Consulente del Lavoro iscritto all'albo provinciale di Campobasso, fondatore e redattore di Lavoro e Diritti. D.U. in Economia e Amministrazione delle Imprese presso l'Università degli Studi di Teramo. Specializzando in Sicurezza sul Lavoro. Esperto Web.

Altri articoli interessanti