Un'altra vittoria per i precari

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento




Lo scorso 27 gennaio il tribunale di Firenze “ha dichiarato la nullità di un contratto a termine e quindi la sussistenza di un rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato di una lavoratrice della Ugolini di San Casciano Val di Pesa”. È quanto afferma la Fiom Cgil di Firenze in una nota.

“Questa vicenda riguarda una dipendente che ha promosso vertenza tramite la Fiom di Firenze in collaborazione con l’ufficio vertenze della Camera del lavoro di San Casciano Val Di Pesa e patrocinata dall’avvocato Alessandra Tocci. La Fiom esprime la propria soddisfazione una sentenza che dimostra la fondatezza delle ragioni che hanno portato la dipendente, insieme al nostro sindacato, ad opporsi alla decisione assunta dall’azienda di non trasformare il contratto a termine in tempo indeterminato”.

Con  la sentenza la ditta è stata anche condannata a pagare alla lavoratrice un risarcimento del danno pari alle retribuzioni perse fin dall’ottobre 2005, data del termine del contratto.

Fonte: www.rassegna.it

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Consulente del Lavoro iscritto all'albo provinciale di Campobasso, fondatore e redattore di Lavoro e Diritti. D.U. in Economia e Amministrazione delle Imprese presso l'Università degli Studi di Teramo. Specializzando in Sicurezza sul Lavoro. Esperto Web.

Altri articoli interessanti