Università: parte la settimana di proteste contro la riforma Gelmini

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento




Da oggi e per una settimana le università italiane saranno in agitazione per protestare contro la riforma degli atenei voluta dal ministro Gelmini. Per domani (martedi 18 maggio) si attuerà l’occupazione simbolica di molti degli atenei pubblici italiani e, mercoledì 19  le componenti accademiche, compresi i docenti, si riuniranno davanti al Senato per realizzare una manifestazione nazionale.

Già tempo fa, le organizzazioni sindacali e associazioni di docenti, in un comunicato congiunto evidenziavano che non era stata accolta negli emendamenti presentati al Senato neppure una delle proposte di modifica al disegno di legge avanzate attraverso un precedente documento.

I motivi sono diversi; in una nota della  Flc Cgil, si legge  “sono legate alla drammatica condizione in cui versano gli atenei per effetto dei tagli al finanziamento in parte già attuati, e in parte da attuare nel 2011 e 2012. Una proiezione della Conferenza dei rettori stima al 1 gennaio 2011 il momento di insostenibilità finanziaria per gran parte degli atenei. Già oggi, molte università sono in una condizione di deficit crescente che impone il taglio dei corsi, dell’offerta formativa, della ricerca. In qualche caso hanno annunciato l’impossibilità a breve di pagare gli stipendi al personale”.

“Il ddl Gelmini in discussione al Senato, che rappresenta una vera e propria controriforma destinata a mutare radicalmente il funzionamento e la missione dell’università, alterandone la natura aperta e democratica attraverso norme centralistiche e autoritarie, disegnando una università pubblica sempre più povera di risorse e qualità, destinata ai pochi che se la possono permettere, con un attacco frontale al diritto allo studio”.

fonte: www.rassegna.it

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Consulente del Lavoro iscritto all'albo provinciale di Campobasso, fondatore e redattore di Lavoro e Diritti. D.U. in Economia e Amministrazione delle Imprese presso l'Università degli Studi di Teramo. Specializzando in Sicurezza sul Lavoro. Esperto Web.

Altri articoli interessanti