28 gennaio sciopero generale dei metalmeccanici

Tutto pronto per lo sciopero dei metalmeccanici indetto da Fiom; si inizia oggi dall'Emilia romagna.

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Dopo le vicende di Pomigliano e Mirafiori, il prossimo 28 gennaio le tute blu, scendono in piazza, per lo sciopero generale di otto ore proclamato dalla Fiom-CGIL.

‘Da Pomigliano a Mirafiori. Il Lavoro è un bene comune. Difendiamo ovunque contratto e diritti’, questo lo slogan degli striscioni che apriranno le manifestazioni regionali e che, ben riassume le motivazioni della lotta che la FIOM insieme a tutta la Confederazione sta portando avanti a sostegno del Contratto Collettivo Nazionale di lavoro senza deroghe, a difesa della legalità, della democrazia e della libertà di rappresentanza sindacale e per combattere la precarietà ridando un futuro ai giovani e al lavoro.

Ci saranno manifestazioni in tutta le piazze Italiane; in numerosi casi, le iniziative regionali si terranno non nei rispettivi capoluoghi, ma in zone industriali caratterizzate dalla presenza di stabilimenti o sedi del gruppo Fiat, o dalla presenza di aziende in cui sono in corso lotte a difesa del posto di lavoro.

In Emilia Romagna l’iniziativa si svolgerà, oggi, 27 gennaio con manifestazione regionale a Bologna. Nel comizio conclusivo, che si terrà in piazza Maggiore, prenderanno la parola Maurizio Landini, Segretario generale della Fiom-Cgil, e Susanna Camusso, Segretario generale della Cgil.

Per conoscere i luoghi delle manifestazioni seguite il link www.fiom.cgil.it.

Leggi l'informativa privacy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679
Share.

About Author

Consulente del Lavoro iscritto all'albo provinciale di Campobasso, fondatore e redattore di Lavoro e Diritti. D.U. in Economia e Amministrazione delle Imprese presso l'Università degli Studi di Teramo.

Altri articoli interessanti

Comments are closed.