DDL stabilità, le novità principali

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


Le novità del ddl stabilità in corso di approvazione al Senato.

Giovedi 10 novembre, la Commissione Bilancio del Sentato,  ha dato il via libera, al ddl di stabilità con il maxi emendamento presentato dal governo dimissionario per salvare l’Italia. La discussione in Aula prevista nella mattinata con l’approvazione definitiva entro il fine settimana.

Numerose le norme, anche in tema di lavoro contenuto nel disegno di legge; vediamo le principali:

Pensioni: l’obbiettivo sarà di arrivare ad una età minima pensionabile non inferiore a 67 anni entro il 2026.

Apprendistato, contratto di inserimento donne, part time: niente contributi per i primi tre anni ai contratti di apprendistato stipulati dal 1 gennaio 2012, ed entro il 31 dicembre 2016, per i datori di lavoro che occupano fino a nove dipendenti. Confermata l’aliquota del 10% per i periodi contributivi maturati per gli anni successivi al terzo.

Il contratto di inserimento sarà lo strumento per agevolare l’assunzione di donne nelle aree in cui il tasso di occupazione femminile sia inferiore almeno di 20 punti percentuali di quello maschile o
in cui il tasso di disoccupazione femminile superi di 10 punti percentuali quello maschile.

Part-time: più facile il ricorso a questa forma di lavoro con clausole molto flessibili che potranno essere liberamente stabilite dalla parti nel rispetto della Contrattazione collettiva.

Mobilità e collocamento in disponibilità dei dipendenti pubblici: il lavoratore pubblico collocato in disponibilità per l’impossibilità di impiegare lo stesso, diversamente nell’àmbito della medesima amministrazione e che non possa essere ricollocato presso altre amministrazioni nell’ambito regionale, ha diritto ad un’indennità pari all’80 per cento dello stipendio e dell’indennità integrativa speciale, con esclusione di qualsiasi altro emolumento retributivo comunque
denominato, per la durata massima di ventiquattro mesi.

Bonus bebè: prorogato fino al 2014

Dismissioni di beni immobili pubblici il cui ricavato servirà per l riduzione del debito pubblico.

Ordini professionali: entro dodici mesi dalla data di entrata in vigore della legge di stabilità, si dovrà provvedere alla riforma degli ordini professionali. Inoltre, è consentita la costituzione di società per l’esercizio dell’attività professionale anche con la partecipazione di soggetti non professionisti soltanto per prestazioni tecniche, o per finalità di investimento.

Impiego della PEC nei processi civili: Obbligo per gli avvocati di indicare l’indirizzo di posta elettronica certificata comunicato al proprio ordine e il proprio numero di fax negli atti giudiziali.

Poi vi sono altre norme sul contributo unificato per i processi, vendita di terreni agricoli di proprietà dello Stato, tagli all’editoria (il contributo scende a 19,55 milioni di euro nel 2012, 16,25 milioni nel 2013 e 12,902 milioni nel  2014), aumenti dell’accisa sulla benzina; TAV, servizi locali e ANAS.

Nessun accenno alle paventate modifiche all’art 18 dello Statuto dei lavoratori; il Ministro Tremonti al proposito, ha emanato una nota con la quale si smentiva fortemente tali modifiche: “Il Ministro Giulio Tremonti, nell’illustrare il maxi-emendamento alla Commissione Bilancio del Senato, non ha mai parlato, ne’ accennato ad una eventuale modifica ne’ dell’art.8 ne’ dell’art. 18, che sarebbe stata inserita nel testo del decreto presentato al Senato. Il ministro Tremonti ha detto l’esatto contrario. In Commissione ha sostenuto che non saranno apportate modifiche ai due articoli in questione”.

Vedremo cosa succederà e, torneremo ad analizzare nel dettaglio le singole norme dopo l’approvazione, ormai imminente della legge di stabilità.

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Avvocato non praticante ed ex formatrice, attualmente editor di Lavoro e Diritti e impiegata precaria nella PA

Altri articoli interessanti