Il congedo matrimoniale

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


Il congedo matrimoniale è un permesso retribuito, generalmente pari a 15 giorni, che spetta al lavoratore che contragga matrimonio.

Fino ad ora abbiamo parlato dei concedi spettanti ai lavoratori e legati prevalentemente ad esigenze di cura della famiglia, come i congedi di maternità o i congedi per i lavoratori portatori di handicap o per coloro che li assistono. Vi sono poi, altre forme di congedi e permessi previsti dal legislatore per consentire al lavoratore l’espletamento di impegni di carattere civile e personale; tra questi vi rientra il congedo matrimoniale.

Il congedo matrimoniale è un permesso retribuito, previsto dalla legge ma regolato dai CCNL. Al lavoratore che contragga matrimonio deve essere concesso, a sua richiesta, un periodo di congedo, generalmente pari a 15 giorni (durata che varia a seconda delle qualifiche e del settore produttivo).

Durante il congedo matrimoniale, continuano a maturare sia le ferie che le mensilità aggiuntive poichè, il lavoratore è considerato, ad ogni effetto, come se fosse in servizio; il periodo di congedo, inoltre, non è computabile nelle ferie maturate.

Per ovvie ragioni, il congedo matrimoniale non può essere differito. Il periodo di godimento del congedo inizia in occasione del matrimonio, ma, se per motivi inerenti la produzione aziendale non sia possibile fruirne, tale periodo deve essere concesso o completato entro i 30 giorni successivi al matrimonio.

L’assegno per congedo matrimoniale spetta ad entrambi i coniugi quando l’uno o l’altra vi abbiano diritto; in linea generale sono comprese tutte le categorie di lavoratori subordinati:

  • Ai lavoratori, non aventi qualifica impiegatizia, dipendenti da aziende industriali, artigiane e cooperative (compresi gli apprendisti e i lavoratori a domicilio) e al personale di bassa forza dell’armamento libero (sottufficiali e comuni) che alla data del matrimonio possono far valere un rapporto di lavoro di almeno una settimana;
  • agli operai e ai marittimi che si dimettono per contrarre matrimonio;
  • ai lavoratori che, ferma restando l’esistenza del rapporto di lavoro, non sono comunque in servizio per malattia, sospensione dal lavoro, richiamo alle armi ecc.;
  • ai lavoratori e ai marittimi disoccupati che, alla data del matrimonio, possono far valere un rapporto di lavoro di almeno 15 giorni nei novanta precedenti il matrimonio;
  • ai marittimi in servizio militare che possono far valere un rapporto di arruolamento di almeno 15 giorni nei 90 precedenti la data di richiamo alle armi ovvero la data di ultimazione del servizio di leva.

Domanda

La domanda per ottenere l’assegno va presentata, unitamente alla copia del certificato di matrimonio, all’INPS entro un anno dal momento in cui si è contratto matrimonio, in tutti i casi in cui l’indennità è pagata direttamente dall’Istituto previdenziale (è il caso dei lavoratori disoccupati o sospesi)’assegno per il congedo matrimoniale viene normalmente erogato dall’INPS.

1 2
Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Avvocato non praticante ed ex formatrice, attualmente editor di Lavoro e Diritti e impiegata precaria nella PA

Altri articoli interessanti

  • Rossella Leggieri

    vorrei sapere per un impiegato nel settore edile sposato il 23 luglio giorni presi per il congedo matrimoniale 21,22,23 luglio poi presi altri giorni dal 28 settembre al 8 ottobre (causa motivi aziendali non è stato possibile prendere giorni prima per il congedo)
    come viene calcolato il tutto?

    • Il congedo matrimoniale di regola può essere preso solo nel periodo immediatamente successivo al matrimonio. Nel tuo caso l'azienda non ti ha permesso di prenderlo, ed ora ti ha scalato le ferie, diciamo che non è stata proprio corretta, ma non credo tu possa fare un gran chè, se non parlare col tuo datore di lavoro e far sentire le tue ragioni…

      • marpa

        Metà del congedo viene pagato dall'inps e deve essere usufruito immediatamente. L'altra metà viene pagaa dal datore di lavoro e con lui si decide il periodo.

  • raffaele cervellini

    posso essere obbligato a lavorare con uno o piu' colleghi con i quali non vado daccordo?

    • …mi spiace per te, ma ho paura proprio che tu non abbia scampo 😉

  • amalia

    Per chi ha un contratto a tempo indeterminato per 15 ore settimanali in caso di matrimonio spettano comunque 15 gg di congedo matrimoniale?

  • loretta

    posso prendere congedo e ferie insieme cioè unsufruire di due settiame?

    • Ciao Loretta, devi parlarne con il tuo datore di lavoro, la legge non lo vieta.

  • ivana

    ciao sono segretaria di uno studio legale, ho un contratto a tempo indeterminato,fulltime.,
    vorrei sapere se mi spettano le ferie matrimoniali, e nel caso da chi vengono retribuite.
    grazie.

    • Ciao, non conosco bene il tuo CCNL, però in genere il congedo matrimoniale è pari a 15 gg di calendario, di solito va da domenica a domenica ed è retribuito dall'azienda che poi si rifà in parte sull'INPS.

  • Giuseppe

    Salve!
    Qualora durante il periodo di congedo matrimoniale capiti uan festività ufficiale ( 1 novembre nel mio caso) , il 15° giorno di cui si ha diritto si sposta al lunedì successivo oppure viene assorbito ?

    • Ciao Giuseppe, per come la vedo io viene assorbito, tant'è che nel conteggio si contano anche le domeniche. Le legge parla di 15 gg di calendario.

  • momy

    mi sposo con rito civile. in un secondo momento ,a distanza di anni, decido di celebrare anche il rito religioso. Quando
    usufruisco del congedo matrimoniale ?

    • Ciao Momy, credo quando presenti il certificato al datore di lavoro…

  • momy

    mi sposo con rito civile. in un secondo momento ,a distanza di anni, decido di celebrare anche il rito religioso. Quando posso usufruire del congedo mattimoniale?

  • Loca

    Buongiorno, mi sposerò presto ,nel frattempo però credo che cambierò azienda. Ho un contratto a tempo indeterminato nel settore privato sanitario categoria D amministrativo. Avrò la stessa posizione in un'altra zianda. Vorrei sapere se durande il periodo di prova nella nuova azienda sarà possible usufruire del congedo oppure qualora riesca a contattare con il nuovo datore di lavoro l'inizio del nuovo contratto dopo il matrimonio posso dare le dimissioni nella mia azienda attuale e godere le ferie maturate e il congedo, ho 30 giorni di preavviso.

    Grazie

    • Ciao Luca, certo prendere ferie e congedo matrimoniale durante il periodo di prova… poi tieni presente che di norma non potrebbero neanche essere unite…

  • SARA

    SALVE MI SPOSO L 28 MAGGIO E VORREI USUFUIRE DEL CONGEDO L 11 GIUGNO MA X LEGGE SI PUO FARE O NO???

  • Il congedo matrimoniale non può essere differito. Il periodo di godimento del congedo inizia in occasione del matrimonio, ma, se per motivi inerenti la produzione aziendale non sia possibile fruirne, tale periodo deve essere concesso o completato entro i 30 giorni successivi al matrimonio.

  • emiliano

    mi sposo il 3 settembre ho un contratto a tempo determinato fino a fine ottobre. ho diritto cmq ad un il congedo matrimoniale o no?

  • alby

    salve, vorrei sapere se me le faccio pagare si puo'? grazie

  • Sissa

    Buongiorno,
    ho un contratto a tempo determinato nel settore commercio che scadrà il 18 Ottobre.
    Il 16 Ottobre mi sposo.
    Come funziona? Ho diritto al congedo matrimoniale retribuito da parte dell'azienda oppure no?
    Grazie mille e Buona Giornata

    • Carla_b

      nel contratto a tempo determinato l'evento matrimonio non modifica il termine già fissato; potrai eventualmnete godere di qualche giorno a partire dal 3° giorno prima della celebrazione fino alla scadenza contrattuale.

  • Mihai& Georgeta

    Salve. mi sono sposato a fine del april (30/04/2011) io e la mia mogle siamo da Romania. lavoreamo in italia da piu de 10 anni (in regola). abiamo il diritto o no al di congedo mattrimoniale visto che siamo sposati in Romania. con rispetto Mihai e Georgeta.

    • Avreste avuto anche diritto, ma avreste dovuto comunicare subito al datore di lavoro, il congedo va preso in concomitanza con il matrimonio.

  • dario

    Salve mi sposo il 2 di luglio che sarebbe sabato, le ferie matrimoniali partono dal sabato stesso per 15gg o iniziano dal lunedi seguente cioe il 4 di luglio???

    • Il congedo matrimoniale dura 15 gg compresi sabati e domeniche e deve comprendere necessariamente il giorno del matrimonio… tranne alcuni casi che sono già indicati nella guida.

  • francesco

    salve mi sono sposato 11/01/2011..nn ho usufruito del congedo matrimoniale perchè l'azienda nn poteva assumere in quel periodo personale nuovo ,volevo sapere se entro l'anno corrente ne posso ancora usufruire…grazie aspetto risposta

    • carla binci

      il congedo matrimoniale può essere usufruito entro 1 mese dal matrimonio.

  • Carlo

    Buongiorno, per il primo matrimonio la mia azienda, nel 1998, mi ha concesso il permesso matrimoniale di 15gg, ora mi sto risposando nuovamente perchè il primo matrimonio è stato annullato alla sacra rota e delibato civilmente, a questo punto volevo chiedere: è prevista dalla legge la concessione di un nuovo permesso matrimoniale lavorando nella stessa azienda?

    • carla binci

      credo proprio di si, ma deve avere validità civile.

  • dana_d

    Per matrimonio in Romania tra 2 rumeni e possibile usufrire del congedo matrimoniale ? Entrambi lavoriamo e siamo resideti in Italia.
    Grazie!

    • carla binci

      certamente , non è importante il luogo della celebrazione ma quello di lavoro e la residenza in italia prima della celebrazione.
      il matrimonio deve avere validità civile.

  • Mara

    salve, io sono a contratto a tempo determinato e volevo sapere se ho diritto lo stesso al congedo matrimoniale.

  • damiano

    salve, per i lavoratori che lavorano a ciclo continuo 7 giorni su 7 con i riposi infrsettimanali, le ferie matrimoniali sono sempre di 15 giorni continui oppure di 2 settimane, perchè visto che il mio ciclo di lavoro dura 11 giorni, sarebbero allora 22 giorni di ferie, non riesco a trovare nessuno che ne parli nei forum, grazie per un'eventuale risposta 🙂

    • carla binci

      il congedo matrimoniale è regolato dalla legge, da accordo confederale e dal c.c.n.l. applicato dalla tua azienda ed è espresso in 15 giorni di calendario.
      salvo diverse previsoni del c.c.n.l (che non risulta dalla tua domanda) l'unica particolarità sarebbe quella di controllare il pagamento che ti farà l'Azienda recandoti con la tua busta paga (futura) presso una sede sindacale.

  • Mmmm

    Buongiorno,
    a primavera 2012 vorremo sposarci. Io ho un contratto fisso e quindi non sussiste alcun problema ma il mio compagno è attualmente in mobilità.
    Lui lavora saltuariamente come inserviente con contratto “a chiamata” per il comune di Trento (che non credo affatto tuteli il diritto al congedo matrimoniale, dato che non prevedono neppure giorni di diritto alle ferie, né retribuzione in caso di malattia)
    Considerando che il mio compagno termina la mobilità definitivamente ad aprile 2012, volevo chiedere quale di queste 2 opzioni è consigliabile (non avendo preferenze sulla data del matrimonio):

    -sposarci prima che la mobilità termini e usufruire quindi del diritto al congedo matrimoniale che dovrebbe erogare l’Inps (giusto?)

    -sposarci dopo il termine della mobilità ma essendo con contratto a chiamata o magari inoccupato non avrebbe alcun diritto al congedo, o si?

    Non abbiamo esigenze sulla data del matrimonio ma vorremo tutelare assolutamente il nostro diritto a usufruire del congedo matrimoniale.
    Grazie anticipatamente,
    M.

    • ciao secondo me la prima opzione è la migliore, ma ti consiglio di fare una telefonata all'inps al num 803164 per vedere se lui ha diritto all'assegno visto che si trova in mobilità. Per il contratto a chiamata non ha diritti,m neanche doveri, quindi credo che non percepirà nulla, ma potrà mandare una lettera chiedendo un periodo senza chiamate. Magari prova a rivolgerti ad un patronato per gestire al meglio la situazione.

  • Marco

    Volevo chiedere se mi sposo a Giugno 2012 posso andare in Congedo Matrimoniale ad Agosto 2012?
    Oppure è regolato dal contratto nazionale del lavoro?
    Io sono piccola e media industria metalmeccanico e la mia futura moglie del commercio.

    • Il congedo deve necessariamente comprendere la data del matrimonio, tranne se per motivi tecnici ilo datore di lavoro non abbia bisogno di spostare la data in cui il lavoratore può usufruirne

    • YUMA

      SE FAI PARTE DEL CCNL TERZIARIO, "DOVRESTI USUFRUIRE DEL CONGEDO ENTRO 30 GG DALLA DATA DEL MATRIMONIO. (IL CONGEDO PUOI CHIEDERLO ANCHE 3 GG PRIMA DEL MATRIMONIO QUINDI IN QUEL CASO IL CONGTEGGIO PARTIREBBE DA LI) MA SE IL DATORE DI LAVORO è D'ACCORDO, PUOI CHIEDERE DI POSTICIPARLO -MEGLIO IN FORMA SCRITTA CONTROFIRMATA DAL DATORE-.
      PER ESEMPIO IO MI SONO SPOSATA IL 30 APRILE E HO PRESO IL CONGEDO A FINE LUGLIO

  • Tes

    Salve, il 14 ottobre mi sposo ma il mio contratto di lavoro scadrà il 12, anche se probabilmente la stessa azienda interinale provvederà a farmi un ulteriore contratto a termine di ulteriori 2 mesi. Quando devo fare domanda per il congedo matrimoniale e basta eventualmente via mail?

    • Ciao Tes, la domanda va presentata al datore di lavoro come se chiedessi le ferie o i permessi… tieni presente che se il tuo contratto non verrà rinnovato (ti auguro di si ovviamente) potrai fare domanda direttamente all'INPS

  • giovanna

    Salve, io e il mio fidanzato ci sposeremo a fine ottobre del 2011 ed essendo che io (la sua futura moglie) e' in dolce attesa ci chiedevamo se il futuro papa' potesse usufruire del suo gongedo matrimoniale quando nasce la nostra bimba a marzo del 2012. Grazie!

    • carla binci

      nell'articolo pubblicato si dice chiaramente che il congedo matrimoniale deve essere goduto , al massimo entro 30 gg. dal rito, in occasione del matrimonio e non posticipato.

  • ciao

    la mia domanda è si può far partire così il congedo?

    • La regola dice che il congedo matrimoniale non può essere unito alle ferie. Comunque la cosa migliore è discuterne con l'ufficio del personale o con il datore di lavoro.

  • gina

    si può usufruire del congedo matrimoniale anche prima del giorno delle nozze? o necessariamente dopo il matrimonio?

    • Ti riporto parte della guida: "Per ovvie ragioni, il congedo matrimoniale non può essere differito. Il periodo di godimento del congedo inizia in occasione del matrimonio, ma, se per motivi inerenti la produzione aziendale non sia possibile fruirne, tale periodo deve essere concesso o completato entro i 30 giorni successivi al matrimonio."

      Comunque parlane con il capo del personale o il datore di lavoro e vedi cosa ti dicono..

  • angeldevil

    Ciao a tutti,
    io non so ancora la data esatta del mio matrimonio, perche' sto aspettando gli ultimi documenti del mio futuro marito, precedentemente residente all' estero.
    Potrebbe essere tra febbraio/marzo/aprile…
    Il mio contratto presso azienda privata, scade il giorno 8 marzo e dovro' fare il tristemente famoso "stop and go" di 20 giorni…
    La mia domanda e' se io dovessi sposarmi verso fine febbraio, o i primi giorni di marzo, avrei diritto comunque ai 15 giorni, dato che dovendo sospendere il rapporto di lavoro alla data 8 marzo non ci sarebbe il tempo materiale?
    Mi conviene attendere alla stipula del nuovo contratto per decidere una data?
    Ammesso e non concesso decidessi di fissare la data durante i venti giorni di stacco, non avrei diritto a nulla?
    Scusate la confusione…
    Un ultima domanda, questi 15 giorni possono essere eventualmente "attaccati" alle ferie spettanti?
    Mi spiego…supponendo che la mia capoarea mi abbia approvato i 15 giorni di ferie estive(quelle "sacre" per intenderci) dal 15 al 30 di luglio e io decida di sposarmi il primo di luglio, posso fare richiesta di usufruire dei 15 giorni di congedo dal giorno 1 al 15 dato che devono essere fruite nei 30 giorni ?
    L' azienda si puo' rifiutare o chiedermi di usufruirne dal 15 al 30 e posticiparmi le ferie?
    Dovrei richiedere in questo caso motivazioni scritte?
    Vi chiedo questo perche' a una mia collega, operante presso un punto vendita diverso dal mio, sta ricevendo pressioni in quanto la data del suo matrimonio, il prossimo 2 di giugno,verra' a coincidere con lo stacco di una collega, quindi , per non lasciare il negozio"scoperto"le e' stato richiesto di usufruire del gongedo in seguito,addirittura frazionandolo in due periodi separati.

    Grazie .

    • Ciao, alla scadenza del contratto si sospendono tutti i vincoli col datore di lavoro, quindi anche le retribuzione non ti sarà corrisposta anche in presenza di congedo… quindi ti conviene aspettare la riconferma. Le ferie e il congedo non sono sovrapponibili, quindi se fai richiesta scritta ti devono per forza pagare il congedo conservando le ferie, al massimo potranno chiederti di spostarlo per motivi tecnici (es. i saldi o cose simili), ma se non sbaglio al massimo di un mese dalla data del matrimonio… cioè ti sposi, torni a lavorare e poi fai i 15 gg.. invece per attaccare le ferie credo proprio non sia possibile, ma non ne sono certo!

  • Raffaella

    Buongiorno, mi sposerà il prossimo aprile e ho un contratto a progetto (ormai da 5 anni, con la stessa azienda), spetta anche a me il congedo matrimoniale?

  • Rose

    Salve,
    ho un contratto a chiamata senza obbligo di risposta. Mi sposo a giugno 2012 e il mio contratto avrà scadenza novembre 2012. Ho diritto al congedo matrimoniale? e se si qual'è la procedura da seguire?
    Grazie in anticipo. Buona Giornata!!!!!

    • Per il contratto a chiamata la questione è abbastanza contorta, perchè il congedo in teoria scatterebbe solo se per quella o quelle giornate il datore di lavoro decidesse di chiamarla. Sinceramente io non sopporto questo contratto proprio per questa ragione. Il mio consiglio è di fare richiesta verbale almeno un mesetto prima e poi farla anche scritta al datore di lavoro una settimana prima. In questo modo sarà il datore tramite il consulente del lavoro addetto all'elaborazione delle paghe a valutare la situazione.

  • ben

    buongiorno,
    ho dato le dimissioni il 12 gennaio2012 senza aver fissato l'ultimo giorno di lavoro, mi sposo il 11 feb 2012, e il 16 aprile inizio il nuovo lavoro. Ci sono speranze di usufruire del congedo matrimoniale?

  • manuela

    Salve io e il mio ragazzo ci siamo già sposati con rito civile il 21/10/2011 senza però richiedere ferie matrimoniali, il 01/09/2012 ci sposeremo con rito religioso possiamo richiedere le ferie matrimoniali?

    • Credo di si… l'importante è che dopo il matrimonio in Chiesa dovete portare il certificato di matrimonio al datore di lavoro…

    • Non dovreesti avere problemi, l'importante è che tu prenda il congedo una sola volta..

  • VINCENZO

    salve, sono un impiegato, il congedo matrimoniale lo paga il datore di lavoro o l'inps?

    • Il congedo è anticipato dal datore di lavoro in busta paga. Viene pagato dall'INPS solo nel caso di lavoratori in disoccupazione o sospesi.

  • giovanna

    buona sera vorrei sapere e per legge i possono attaccare le ferie ai giorni di congedo matrimoniale….grazie buona sera

  • Elisa

    ho un contratto a tempo determinato con scadenza il 30/06, mi sposo il 23/06 (giorno dal quale parte una settimana di chiusura dell'azienda dove lavoro).
    Se io faccio partire il congedo dalla data del matrimonio vado a perdere il congedo, posso farmi pagare la settimana mancante dall'inps?
    Altrimenti posso prendere il congedo le due settimane prima del matrimonio (per non perderlo) se l'azienda fosse d'accordo?

    • ciao Elisa, il congedo matrimoniale non è un regalo che fa l'inps… se puoi prenderlo è bene altrimenti non puoi eludere la legge pur di usufruirne :S

  • lisa

    Buon giorno,sono una piccola imprenditrice di un'azienda operaia.dopo le vacanza di natale la mia operaia marocchina con permesso di soggiorno e' tornata (il 09/01/2012) dal marocco consegnandomi l'atto di matrimonio.non ha consegnato niente all'inps e ora pretende che io la paghi..Tra l'altro suo marito vive in marocco.non so cosa fare.

    • Buongiorno Lisa, può spiegarmi meglio la situazione? E' tornata il 9 gennaio, ma era in ferie? Il matrimonio quando è stato contratto?

      La richiesta di congedo andava presentata al datore di lavoro prima del matrimonio… in quel caso lei avrebbe dovuto pagare i 15 gg congedo al pari delle ferie retribuite. All'INPS non va presentato nulla, in quanto il congedo viene anticipato per una parte dal datore di lavoro il quale decurta tale somma dall'F24 mensile.

      Comunque il suo commercialista o il consulente del lavoro che gestisce le paghe non dovrebbe avere problemi a risolvere la cosa…

  • Luisa

    Salve, ho un contratto di lavoro di sei che scade a luglio 2012, ho gia avuto precedentemente con la stessa azienda un contratto di mesi sei che e stato interrotto per il famoso stop di 20 giorni, mi sposo con rito civile a giugno 2012, ho diritto a congedo matrimoniale, è rettribuito?
    Grazie per la risposta.

    • Massima Di Paolo

      Ciao Luisa, si ti spetta il congedo matrimoniale che spetta appunto a chi contrae matrimonio civile o concordatario, purchè, si possa far valere un rapporto di lavoro da almeno una settimana. Il congedo è retribuito:7 giorni paga l'inps e il restante è a carico del datore di lavoro.

  • maria

    Buongiorno sono un'apprendista part-time di 28 ore settimanali e lavoro in un negozio. Mi spetta il congedo matrimoniale?se è si di quanti giorni?

    • Massima Di Paolo

      Ciao Maria, il congedo matrimoniale spetta anche agli apprendisti. In genere è di 15 giorni

  • ilenia

    salve io ho un contratto a tempo determinato che mi scade il 30 giugno io mi sposo il 23 come devo comportarmi per chiedere il congedo matrimoniale???posso aspettare che mi rinnovano il contratto e poi chiedere il congedo esempio dall'ultima settimana di luglio e la prima di agosto??o devo per forza chiederlo dal 24 giugno il giorno dopo del matrimonio grazie..

  • ale

    salve io volevo fare una domanda sono un impiegato in una azienda del settore metalmeccanica ,mi sposo il 24 giugno le due settimane di licenza matrimoniale posso prenderle anche 2 o 3 mesi dopo il matrimonio o partono subito???

  • Painer Nadya

    buongiorno,
    quest´anno mi sposo per la seconda volta,posso usufruire ancora dei 15 gg di matrimonio?
    Nadya

  • Gabry

    io sono impiegata di una ditta artigiana, mi sposo a maggio, mi spetta il congedo matrimoniale? il contratto a tempo determinato scade qualche giorno prima e dovrebbero passarmi a tempo indeterminato.

    • Se alla data del matrimonio sei ancora occupata allora ti spetta e le giornate devono essere pagate dal datore di lavoro. Se invece sei in disoccupazione allora devi fare domanda all’INPS

  • Lola

    Salve…io sono un infermiera e mi sposo a settembre, la mia domanda è nei 15 giorni di congedo matrimon. sono incluse anche le domeniche?

    • Si Lola, si intendono di calendario

  • Paola

    Buonasera,io mi sposerò il 6 ottobre 2012, sono insegnante di scuola dell’infanzia in una struttura paritaria. Considerando che mi sposo do sabato,non lavorativo per me…il congedo lo devo comunque far partire dalla data del matrimonio?

    • Si Paola, i 15 giorni si intendono di calendario e iniziano di regola dalla data del matrimonio

      • Paola

        eventualmente si possono attaccare i giorni di permesso non retribuito?

  • Stefano

    Il limite di tempo di 30gg entro il quale usufruire il permesso matrimoniale è tassativo? Sposarsi a settembre, ad esempio, e usufruire del permesso a dicembre è fattibile? Si evince da qualche norma? Grazie

  • fernando

    Il congedo deve essere fruito entro i 30 giorni successivi alla data del matrimonio.

  • sonia

    Salve! mi sposo ad agosto, quanto tempo prima devo avvertire per legge il mio datore di lavoro per usufruire della licenza matrimoniale? ho un contratto come socio lavoratore in una cooperativa, ho comunque diritto ai 15 gg? Grazie.

  • chiara

    salve! mi sposo il 30 settembre, nel caso mi accordassi con il datore di lavoro per prendere il congedo a gennaio quindi sarebbero scalati dalle ferie?

  • clara

    salve io mi sposo a maggio posso chiedere altri giorni oltre a quelli che prenderò’ per il congedo (15+6) usufruendo delle ferie che mi spettano?

  • leli

    salve, mi sposo primo agosto 2012 poso usufruire da 1 a 15 agosto congedo matrimoniale,e da 15 a 30 agosto le ferie anuale non godute per questo anno? sono un aprendista paruchiera.grazie.

  • Emiliana

    Salve mi sposo a fine ottobre periodo nel quale sarò ancora in maternità. In questo caso cosa succede per il congedo matrimoniale?

    • Se ti trovi in maternità retribuita non hai diritto al congedo matrimoniale in quanto sono due prestazioni INPS e non sono compatibili fra di loro.

  • ylenia

    ma è inderogabile il fatto che debba essere fatto entro un mese???con una dichiarazione dell’azienda che non è possibile farlo in quel periodo si può fare dopo un mese e mezzo?
    grazie
    ylenia

  • wanda

    salve.avevo bisogno di sapere se io decido di sposarmi su un isola caraibica e non in chiesa ma cmnq il
    matrimonio dopo alcune informazioni richieste ho saputo che è riconosciuto legelmente ho ugualmente diritto alla mia licenza matrimoniale?e la prassi o la legge è identica come se io mi sposassi nella chiesa e comune del mio paese?

  • Manuel

    Lavoro in una società che a suo tempo mi ha accordato la richiesta di congedo. Per motivi di lavoro in azienda sono stato costretto a posticipare di qualche mese la data del congedo a Luglio di quest’anno. Nel frattempo l’azienda ha chiuso e ha riaperto con un nuovo nome e ragione sociale. Come mi devo comportare con il congedo? devo fare di nuovo la domanda all’azienda?

  • pina

    vorrei sapere , io mi sposo il 29 giugno 2012 e il mio contratto scade il 18 luglio 2012 ,se io non faccio il concedo matrimoniale e il contratto non viene rinnovato , il congelo mi verrà pagato con il tfr ?

  • Antonio

    Il congedo dev’essere fruito, non sono ferie aggiuntive

  • robertahotel

    lavoro nel settore turistico e ho 2 gg di riposo a settimana (turni di 8 ore): le ferie matrimoniali sono 15 gg consecutivi, ma i riposi si contano?

    • Antonio

      Ciao Roberta, sono generalmente 15 giorni di calendario, compresi sabato domeniche festivi e riposi.

  • Carola

    Buongiorno, 15 giorni di calendario devono essere consecutivi oppure posso prendere 7 giorni di calendario, poi 1 settimana in ufficio e poi i restanti 8 giorni?

    Grazie mille in anticipo,
    Carola

  • sposina disperata

    buonasera, lavoro presso un’azienda commerciale aperta tutto l’anno. io dovrei sposarmi a giugno e con il mio compagno pensavamo di fare le ferie matrimoniali a capodanno perchè volevamo andare in Brasile x natale e questo congedo sarebbe l’unica soluzione dato che nel periodo natalizio non ci fanno prendere ferie. sei mesi di distanza sono troppi?

  • spartacus

    Il congedo deve essere fruito, pena la decadenza, entro i 30 giorni dal metrimonio. Provi a parlarne col suo datore di lavoro per trovare un accordo.

  • luigi

    Salve,ho un contratto trimestrale (polizia municipale)e ho iniziato a lavorare dal 1 luglio.Mi sposerò ad agosto,essendo a tempo determinato,ho diritto ai 15 giorni di congedo matrimoniale.Grazie

  • spartacus

    Non vorrei sbagliare ma ai dipendenti pubblici non spetta il congedo matrimoniale.

  • Lilly

    Ciao,sono un lavoratore cat.C1 presso la polizia provinciale,ho un contratto a tempo determinato fino al 8ottobre…mi sposo il 10settembre volevo sapere se mi spetta il congedo mateimoniale di 15gg e come rochiederlo al Comando

  • spartacus

    Ti spettano sicuramente. Devi fare domanda presso il tuo comando almeno 6 giorni prima del giorno in cui vuoi cominciare. Attenzione che i quindici giorni devono essere compresi tra: 15 giorni prima del matrimonio e trenta giorni dopo il matrimonio.
    Fac simile:
    Dati del richiedente

    Al datore di lavoro

    Il/La sottoscritto/a … nato/a a … il …. assunto/a in data… con la mansione di … livello …, con la presente comunica che in data … contrarrà matrimonio. Pertanto chiede di poter usufruire di n. … giorni di congedo matrimoniale, dal … al … , così come previsto dal vigente contratto collettivo nazionale di riferimento.
    In attesa di una vostra favorevole risposta, colgo l’occasione per porgere cordiali saluti.
    Luogo e data

    Firma

  • spartacus

    Mi scuso, ma se sei un dipendente di ente locale non so se ti spetta il congedo.

  • Lilly

    Qualcuno che sappia qualcosa in più.Il contratto è trimestrale,grazie

  • Stefania

    In questo sito leggo che non è così certo che il lavoratore in malattia non possa fruire del congedo, e prenda invece l’assegno come scrivete. http://www.fpcgil.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/21084

    Scrivo la CGIL Funzione pubblica: “il congedo in oggetto e` invece funzionalmente e temporalmente collegato alla celebrazione del matrimonio, cosicché ove di esso non si sia fruito, perché goduto durante il periodo di comporto, non e` possibile richiederne l’indennità sostitutiva, se non se ne sia chiesto il differimento”

    Quindi mi pare di capire che o si chiede il differimento o non si ha nemmeno diritto all’assegno. Mi può fornire le norme a cui si riferiva nel suo commento? Grazie