Inail: denuncia on line della malattia professionale senza obbligo di invio certificato medico

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


Il datore di lavoro che denuncia telematicamente una malattia professionale all'inail non è tenuto all'invio contestuale del certificato medico.

L’INAIL, con la circolare n. 36 del 15 settembre 2010, ha fornito alcune indicazioni circa la denuncia di malattia professionale per via telematica e, sull’acquisizione del certificato medico.

Si legge nella circolare che “a seguito della modifica dell’art 53, comma 5, del Testo Unico n. 1124/1965 è previsto che  il datore di lavoro che effettui la denuncia di malattia professionale per via telematica sia esonerato dall’obbligo di inviare il certificato medico, salvo che l’Inail non ne faccia espressa richiesta, qualora tale certificato non sia stato direttamente inviato all’Istituto dal lavoratore o dal medico certificatore.

La modifica, in analogia a quanto già previsto per l’invio telematico della denuncia di infortunio e nell’ottica della semplificazione dei rapporti tra Inail e datore di lavoro, mira ad evitare che quest’ultimo sia tenuto ad inviare copia dello stesso certificato medico del quale l’Inail sia già venuto in possesso tramite altra fonte (medici di famiglia, medici ospedalieri o lo stesso lavoratore).

Pertanto, ai sensi della nuova disposizione:

  • il datore di lavoro che abbia tempestivamente provveduto alla trasmissione della denuncia di malattia professionale per via telematica, è sollevato dall’onere dell’invio contestuale del certificato medico;
  • L’Istituto deve richiedere l’invio del certificato medico al datore di lavoro nelle sole ipotesi in cui non lo abbia già ricevuto dal lavoratore o dal medico certificatore;
  • Il datore di lavoro, al quale l’Inail faccia pervenire la richiesta specifica del certificato medico, è tenuto a trasmettere tale certificazione entro cinque giorni pena l’applicazioni di sanzioni.

Fonte: www.dplmodena.it


Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Avvocato non praticante ed ex formatrice, attualmente editor di Lavoro e Diritti e impiegata precaria nella PA

Altri articoli interessanti