Nella grande impresa a marzo diminuisce l'occupazione e aumenta la cig

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


Secondo i dati diffusi dall'Istat, nella grande impresa a marzo, diminuiscono le ore lavorate ma, rispetto d un anno fa, cresce la retribuzione lorda

L’Istat ha diffuso i dati relativi all’occupazione e alle retribuzioni nella grande impresa, per il mese di marzo 2012. Beh, manco a dirlo, l’occupazione nelle grandi imprese al lordo dei dipendenti in cassa integrazione guadagni (Cig) segna una diminuzione dello 0,1% rispetto a febbraio.

Nel confronto con marzo 2011 l’occupazione nelle grandi imprese scende dello 0,8% al lordo dei dipendenti in Cig e dell’1,5% al netto dei dipendenti in Cig.

L’incidenza delle ore di cassa integrazione guadagni utilizzate è pari a 35,5 ore ogni mille ore lavorate, con un aumento rispetto a marzo 2011 di 6,9 ore ogni mille.

Anche la retribuzione lorda per ora lavorata (al netto della stagionalità) registra una diminuzione  dello 0,6% rispetto al mese precedente. Tuttavia, rispetto a marzo 2011 la retribuzione lorda per dipendente (al netto dei dipendenti in Cig) cresce dello 0,8% e il costo del lavoro dello 0,9%.

La cassa integrazione guadagni utilizzata a marzo è pari a 35,5 ore ogni mille ore lavorate, con un aumento tendenziale di 6,9 ore ogni mille ore lavorate. Nell’industria le grandi imprese hanno utilizzato a marzo 80,9 ore di Cig ogni mille ore lavorate, con un aumento di 16,6 ore rispetto allo stesso mese del 2011.

Le grandi imprese dei servizi hanno utilizzato 9,8 ore di Cig per mille ore lavorate; rispetto a marzo 2011 si registra un incremento di 1,8 ore.

Diminuiscono anche le ore lavorate, rispetto a febbraio 2012 dello 0,2%. Nei confronti di marzo 2011, al netto degli effetti di calendario, le ore lavorate segnano un calo dello 0,6%.

Le ore di sciopero effettuate nel mese di marzo sono pari a 3,4 per mille ore lavorate, con un incremento di 2,5 ore rispetto allo stesso mese dell’anno precedente.

Nelle grandi imprese dell’industria le ore di sciopero effettuate a marzo sono pari a 5,4 per mille ore lavorate, con un aumento di 4,5 ore rispetto a marzo del 2011. Nel settore dei servizi le ore di sciopero sono pari a 2,3 per mille ore lavorate, con un aumento di 1,4 ore rispetto a un anno prima.

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Avvocato non praticante ed ex formatrice, attualmente editor di Lavoro e Diritti e impiegata precaria nella PA

Altri articoli interessanti