Lavoro occasionale di tipo accessorio: i voucher si acquistano anche negli uffici postali

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


Dal 27 febbraio scorso, è possibile acquistare i buoni lavoro (voucher) anche presso gli Uffici Postali.

Dal 27 febbraio scorso, è possibile acquistare i buoni lavoro (voucher)  anche presso gli Uffici Postali presenti nel territorio nazionale; è questo il frutto dell’accordo siglato tra Inps e Poste Italiane.

I voucher in vendita hanno un valore nominale di 10, 20 e 50 euro, disponibili anche in carnet da 25 buoni. Nella cifra sono previste la copertura assicurativa Inail e quella previdenziale Inps, di conseguenza, i periodi di lavoro retribuiti con i buoni sono validi ai fini pensionistici.

Il datore di lavoro può acquistare i voucher in contanti o tramite Postamat, presentando la tessera sanitaria per la verifica del codice fiscale o comunicando la partita IVA.  Il limite per l’acquisto giornaliero è di 5000 euro lordi.

Dal giorno successivo all’acquisto, e prima dell’inizio della prestazione di lavoro, il datore di lavoro dovrà comunicare all’Inps il proprio codice fiscale, la tipologia di attività, i dati del prestatore (nome, cognome, codice fiscale), il luogo di lavoro, la data d’inizio e fine della prestazione.

La comunicazione deve essere effettuata chiamando il Contact Center Inps-Inail al numero 803164, o attraverso il sito www.inps.it o, presso una sede Inps.

I buoni lavoro potranno essere incassati presso tutti gli uffici postali sul territorio nazionale dal secondo giorno successivo alla fine della prestazione di lavoro occasionale. Per riscuotere i buoni, il lavoratore deve presentarsi con la propria tessera sanitaria per la verifica del codice fiscale.

I prestatori potranno riscuotere i buoni lavoro entro due anni dal giorno dell’emissione. Il committente che non utilizza i buoni lavoro acquistati potrà chiederne il rimborso presso le sedi dell’Inps.

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Avvocato non praticante ed ex formatrice, attualmente editor di Lavoro e Diritti e impiegata precaria nella PA

Altri articoli interessanti