Decreto flussi 2013, circolare congiunta da ministeri Interno e Lavoro

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


Decreto flussi 2013 per lavoratori non comunitari stagionali, disponibile l’applicativo per la compilazione dei moduli di domanda

Il Ministero dell’Interno e il Ministero del lavoro, lo scorso 19 marzo hanno pubblicato una circolare congiunta in merito al Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (D.P.C.M.) del 15 febbraio 2013, concernente la programmazione transitoria dei flussi di ingresso dei lavoratori extracomunitari stagionali nel territorio dello Stato per l’anno 2013.

Il decreto flussi 2013,, in corso di registrazione presso la Corte dei Conti, prevede un ingresso massimo di 30.000 cittadini stranieri residenti all’estero.

E’ previsto, per l’anno in corso  l’ingresso di lavoratori subordinati stagionali provenienti da: Albania, Algeria, Bosnia-Herzegovina, Croazia, Egitto, Repubblica delle Filippine, Gambia, Ghana, India, Kosovo, Repubblica ex Jugoslava di Macedonia, Marocco, Mauritius, Moldavia, Montenegro, Niger, Nigeria, Pakistan, Senegal, Serbia, Sri Lanka, Ucraina, Tunisia.

Nell’ambito della quota di 30.000 unità, 5.000 ingressi sono riservati ai  cittadini dei Paesi sopra indicati che abbiano già fatto ingresso in Italia per prestare lavoro subordinato stagionale per almeno due anni consecutivi e per i quali il datore di lavoro presenti richiesta di nulla osta pluriennale per lavoro subordinato stagionale.

Dalle ore otto di ieri 20 marzo, è disponibile, all’indirizzo https://nullaostalavoro.interno.it/Ministero/index2.jsp l’applicativo per la compilazione delle domande (o meglio del modello C) relative al decreto per la programmazione transitoria dei flussi di ingresso dei lavoratori non comunitari stagionali per l’anno 2013.

L’invio delle domande sarà possibile dalle ore 8 del giorno successivo alla pubblicazione del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 15 febbraio 2013 sulla Gazzetta Ufficiale e sino alle ore 24 del 31 dicembre. Sui siti internet del ministero dell’Interno www.interno.gov.it e del ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali www.lavoro.gov.it verrà data comunicazione dell’avvenuta pubblicazione.

In merito al nulla osta al lavoro, al fine di semplificare le procedure, la sottoscrizione del contratto di soggiorno sarà valevole ai fini della comunicazione obbligatoria.

Nella circolare, sono contenute le modalità per la presentazione delle domande di nulla osta che devono avvenire esclusivamente per via telematica. La circolare chiarisce inoltre che, sempre nell’ambito delle 30.000 quote, è consentita anche la presentazione di domande a favore di lavoratori appartenenti a nazionalità non comprese nell’elenco sopra riportato che siano tuttavia già entrati in Italia per lavoro stagionale nell’anno 2012.

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Avvocato non praticante ed ex formatrice, attualmente editor di Lavoro e Diritti e impiegata precaria nella PA

Altri articoli interessanti