Flussi lavoratori non comunitari stagionali 2012, al via le domande

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


E' attivo il servizio telematico per l’inoltro delle domande per i Flussi di lavoratori non comunitari stagionali nel territorio dello Stato per l’anno 2012

Dalle ore 8 di oggi 20 aprile, è attiva la procedura per  l’inoltro telematico delle domande per i Flussi di lavoratori non comunitari stagionali nel territorio dello Stato per l’anno 2012

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 92 del 19 aprile 2012 è stato pubblicato  il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 13 marzo 2012 concernente la programmazione transitoria dei flussi di ingresso dei lavoratori non comunitari stagionali e di altre categorie nel territorio dello Stato per l’anno 2012.

ll ‘tetto’ di 35.000 unità previsto dal decreto, già ripartito tra regioni e province autonome con la lettera circolare del 5 aprile 2012 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, riguarda i lavoratori subordinati stagionali non comunitari di Albania, Algeria, Bangladesh, Bosnia-Herzegovina, Croazia, Egitto, Repubblica delle Filippine, Gambia, Ghana, India, Kosovo, Repubblica ex Jugoslava di Macedonia, Marocco, Moldavia, Montenegro, Niger, Nigeria, Pakistan, Senegal, Serbia, Sri Lanka, Ucraina e Tunisia.

Leggi anche: decreto flussi stagionali 2012: ripartizione territoriale delle quote di ingresso

Pertanto, i datori di lavoro da oggi e fino alle ore 24.00 del prossimo 31 dicembre 2012, potranno presentare le domande per i lavoratori non comunitari residenti all’estero, utilizzando il servizio di inoltro telematico disponibile all’indirizzo del Ministero dell’interno https://nullaostalavoro.interno.it/Ministero/index2.jsp.

Leggi anche: flussi d’ingresso lavoratori stagionali extracomunitari per l’anno 2012

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Avvocato non praticante ed ex formatrice, attualmente editor di Lavoro e Diritti e impiegata precaria nella PA

Altri articoli interessanti