I mestieri che battono la crisi secondo la CGIA di Mestre

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


La CGIA di Mestre ha elaborato i dati del Sistema Informativo Excelsior di Unioncamere e del Ministero del lavoro e ne ha tirato fuori un interessante report

L’Associazione Artigiani e Piccola Impresa CGIA Mestre con comunicato stampa del 25 luglio scorso, dice la sua in tema di disoccupazione, presentando un elenco di quei mestieri che al momento, nonostante la crisi, vengono comunque richiesti dalle aziende.

Cuochi, camerieri, segretarie, addetti alla pulizia e alle persone, operai specializzati nell’edilizia, addetti all’accoglienza, conduttori di impianti industriali, addetti alla sanità e al sociale, operai specializzati nell’industria alimentare, legno e carta sono le professioni elencate nello studio, che a detta della CGIA vengono richieste dalle aziende nonostante la crisi economica e occupazionale che stiamo attraversando.

Complessivamente queste professioni dovrebbero garantire un aumento di circa 20.000 posti di lavoro rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

I dati sono stati ottenuti analizzando e mettendo a confronto le previsioni di assunzione previste dagli imprenditori italiani nella periodica indagine campione realizzata dall’Unioncamere-Ministero del Lavoro, Sistema Informativo Excelsior relativo al tesrzo trimestre 2011 e terzo trimestre 2012.

Nell’analisi della CGIA vengono elencate anche  le professioni meno richieste e che quindi potrebbero registrare un segno negativo nel bilancio delle assunzioni.

Specialisti in scienze economiche, operai specializzati nell’industria, operai metalmeccanici, personale non qualificato nell’industria e nella logistica, facchini, commessi nei negozi e altro personale occupato nella grande distribuzione e negli esercizi all’ingrosso sono al momento i più a rischio disoccupazione, secondo il report della CGIA, si potrebbe arrivare a perdere in questo periodo di crisi 22000 posti di lavoro di questo genere.

Quindi chi è alla ricerca di occupazione, anche temporanea o stagionale, per tamponare almeno temporaneamente la mancanza di lavori migliori e più stabili, può trovare interessante questo studio, che ha il pregio di essere molto dettagliato e diretto, senza tanti incomprensibili numeri e senza molti giri di parole.

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Consulente del Lavoro iscritto all'albo provinciale di Campobasso, fondatore e redattore di Lavoro e Diritti. D.U. in Economia e Amministrazione delle Imprese presso l'Università degli Studi di Teramo. Specializzando in Sicurezza sul Lavoro. Esperto Web.

Altri articoli interessanti