Studio Isfol e Italia Lavoro su ammortizzatori in deroga e politiche lavoro

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


Isfol e Italia Lavoro hanno presentato e reso disponibili al download 2 volumi dal titolo "Ammortizzatori sociali in deroga e politiche attive del lavoro".

Lo scorso 28 marzo Italia Lavoro e Isfol hanno presentato e reso disponibili al download 2 volumi dal titolo “Ammortizzatori sociali in deroga e politiche attive del lavoro”.

L’attività del monitoraggio relativo all’attuazione, agli esiti e agli effetti dell’Accordo Stato-Regioni 2009/2012 è stata resa nota in un apposito volume curato da Isfol e Italia Lavoro appena pubblicato. Un secondo volume raccoglie invece le monografie regionali, aggiornate a maggio 2013, che illustrano l’impianto regolamentare, programmatorio e attuativo delle misure di contrasto alla crisi.

Sommario

Tra il dicembre 2012 e la prima metà dell’anno seguente, si è chiusa l’esperienza di attuazione concertata delle misure nazionali e regionali di contrasto alla crisi occupazionale collegate ai trattamenti di sussidio al reddito in deroga. L’Accordo Stato-Regioni del 2009, rinnovato nel 2011, ha permesso, per la prima volta su vasta scala, di intervenire con politiche attive del lavoro sulla platea di lavoratori e lavoratrici indennizzati dalla Cassa integrazione in deroga e dalla Mobilità in deroga.

Si è trattato di un’esperienza complessa, per tanti aspetti multiforme, che ha fornito preziose indicazioni alla progettazione del Programma Youth Guarantee, ma che ha anche evidenziato i limiti dimensionali e organizzativi e la disomogeneità dei sistemi dedicati all’incontro tra la domanda e l’offerta di lavoro, che spiegano e legittimano l’intervento riformatore in atto.

Il carattere peculiare e innovativo dell’azione pubblica concertata tra centro e periferia ha rappresentato il terreno sul quale innestare una sperimentazione dell’interoperabilità delle banche dati amministrative sulle misure passive (INPS), le misure attive nelle sue diverse componenti (Regione Marche) e i successivi percorsi lavorativi degli individui trattati dalle politiche passive e attive del lavoro (Ministero del Lavoro e delle politiche sociali).

La sperimentazione condotta con la Regione Marche rappresenta un passo importante verso l’utilizzo integrato di informazioni di varie fonti amministrative a fini valutativi che il Ministero del lavoro, all’interno di una razionalizzazione dei sistemi informativi, intende promuovere e diffondere. Il volume 1 sintetizza le analisi dell’attuazione condotte a livello nazionale, nonché la valutazione sperimentale condotta grazie alla disponibilità della Regione Marche e del Ministero del lavoro.

Il volume 2 raccoglie le monografie regionali, aggiornate a maggio 2013, che illustrano l’impianto regolamentare, programmatorio e attuativo delle misure di contrasto alla crisi.

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Consulente del Lavoro iscritto all'albo provinciale di Campobasso, fondatore e redattore di Lavoro e Diritti. D.U. in Economia e Amministrazione delle Imprese presso l'Università degli Studi di Teramo. Specializzando in Sicurezza sul Lavoro. Esperto Web.

Altri articoli interessanti