#nofreejobs, la rete dice no al lavoro sottopagato o gratuito

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


#nofreejobs, la rete dice no al lavoro sottopagato o gratuito

La scintilla l’ha data Wikiculture con un articolo al vetriolo sul lavoro sottopagato, da li la rete ci ha messo poco a recepire e nel giro di poche ore, grazie anche al live su Twitter con l’hashtag #nofreejobs, il verbo si è diffuso in tutta Italia.

La protesta si è quindi estesa non solo fra blogger e giornalisti del web, ma è stata abbracciata anche dai vari stagisti e fra i lavoratori sottopagati, anche dopo l’onda lunga della notizia proveniente dall’Inghilterra dove pare che vogliano abolire tutti gli stage e i tirocini gratuiti.

Come ogni protesta che si rispetti è stata aperta una pagina su Facebook, per ora le adesioni non hanno avuto il boom di altre pagine storiche, ma come dicono gli organizzatori della pagina, sono solo all’inizio..

Altri siti erano già partiti da tempo per la loro crociata contro stage gratuiti o malpagati e lavoro gratuito mascherato da tirocinio, sul sito Manifesto dello Stagista possiamo trovare la mappa europea delle “proposte indecenti”.

L’Italia ha provato a metter mano alla normativa italiana, con la manovra bis dello scorso mese di agosto, che ha suscitato molte polemiche proprio perchè non è riuscita ad arrivare al nocciolo della questione, cioè può esistere un lavoro sottopagato o gratuito? E’ giusto mettere un limite all’utilizzo, o come ha deciso il Governo inglese è giunto il momento di stroncare del tutto questa pratica, in modo da prevenire ogni forma di abuso. Voi cosa ne pensate?

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Consulente del Lavoro iscritto all'albo provinciale di Campobasso, fondatore e redattore di Lavoro e Diritti. D.U. in Economia e Amministrazione delle Imprese presso l'Università degli Studi di Teramo. Specializzando in Sicurezza sul Lavoro. Esperto Web.

Altri articoli interessanti