Piano Colao per il lavoro: quali sono le novità in materia

Smart working, contratti a temine acausali, deresponsabilizzazione del datore per contagi da Covid-19. Ecco il Piano Colao per il lavoro

Pubblicato il documento, ribattezzato Piano Colao, recante l’obiettivo di accelerare lo sviluppo del Paese e di migliorare la sua sostenibilità economica, sociale e ambientale.

Il documento, realizzato dal Comitato di Esperti in Materia Economica e Sociale e recapitato nelle scorse ore alla Presidenza del Consiglio, è composto da 53 pagine e 102 proposte per far partire l’Italia. Le proposte, in particolare, si dividono in sei grandi macro aree:

  • imprese e lavoro;
  • infrastrutture e ambiente;
  • turismo, arte e cultura;
  • pubblica amministrazione;
  • istruzione, ricerca e competenze;
  • individui e famiglie.

Il documento evidenzia come la ripresa del Paese debba iniziare inevitabilmente dal mondo delle imprese e del lavoro, primo motore dell’economia. Questo soprattutto a seguito della pandemia che ha ridotto l’attività economica, i tassi di disoccupazione, nonché i ricavi aziendali.

Piano Colao: gli obiettivi per lavoro e imprese

Al fine di fronteggiare i costi aggiuntivi per gestire le conseguenze della crisi e aumentare gli investimenti necessari per far fronte a un cambiamento accelerato, è necessario:

  • sostenere la sopravvivenza e la ripartenza delle imprese;
  • ridurre significativamente l’economia sommersa per riequilibrare il carico fiscale e garantire concorrenza equa;
  • modernizzare il tessuto economico e produttivo del Paese, per aumentarne il livello di innovazione e la sostenibilità.

Interventi urgenti in materia di lavoro

Per quanto riguarda gli interventi di urgenza, il Comitato propone di:

  • rimuovere le responsabilità penali del datore di lavoro in caso di contagio da Coronavirus;
  • favorire lo smart Working;
  • introduzione di una deroga temporanea per consentire il rinnovo dei contratti a tempo in scadenza.

Emersione dell’economia sommersa

Altre proposte sono legate a meccanismi di Voluntary Disclosure per l’emersione del lavoro nero e dei redditi non dichiarati, a fronte del pagamento di un’imposta e di vincoli all’impiego di una parte del capitale per un periodo minimo di tempo (ad esempio attraverso “social bonds”).

Passaggio ai pagamenti elettronici

Il “Piano Colao”, inoltre, intende incentivare l’utilizzo dei pagamenti elettronici (PA, esercizi commerciali e soprattutto servizi e prestazioni) tramite:

  • deduzioni/detrazioni dall’IRPEF;
  • lotterie instant win;
  • credito d’imposta per gli esercenti;
  • accordi con il sistema bancario per riduzione delle commissioni.

Pertanto, s’intende inasprire le sanzioni per gli esercizi commerciali e servizi privi di POS o con POS non funzionante. Inoltre, sono previste misure per disincentivare l’uso del contante per ammontari rilevanti attraverso la riduzione dei limiti ai pagamenti in contanti, nonché disincentivi al ritiro e all’utilizzo degli stessi.

Innovazione e produttività

Per quanto riguarda la modernizzazione del tessuto economico e produttivo, il Comitato ha sviluppato proposte in quattro ambiti:

  • incentivare l’innovazione. In una prima fase sarà fondamentale aumentare e accelerare l’innovazione tecnologica delle imprese italiane, ripristinando ed estendendo le misure previste dal piano Industria 4.0. Inoltre, occorre incentivare anche gli investimenti in sostenibilità e transizione energetica, ampliando le misure di sostengo alle start-up innovative;
  • sviluppare le competenze per aumentare la produttività. In tal contesto, il Comitato propone interventi per sostenere gli investimenti in formazione e incentivare la riqualificazione della forza lavoro e dei disoccupati;
  • rafforzare le PMI e le filiere. A tal proposito, il Comitato propone interventi per favorire la ricapitalizzazione delle imprese di filiera, per rilanciare l’export e per favorire il reinsediamento sul territorio nazionale di attività ad alto valore aggiunto in precedenza svolte all’estero (il c.d. reshoring);
  • sostenere lo sviluppo di un’economia sostenibile. In quest’ultimo ambito, s’intende completare la riforma del Terzo Settore, in particolare per quanto riguarda la fiscalità delle imprese sociali.

Piano Colao PDF

Di seguito alleghiamo il testo integrale del Piano Colao in PDF.

download   Piano Colao
       » 2,8 MiB - 160 download
Condividi

Leggi l'informativa privacy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679