Gli assegni familiari

Gli assegni familiari non vanno confusi con gli assegni per il nucleo familiare (ANF); essi spettano ad alcune categorie escluse dalla normativa dell'ANF.



Molto frequentemente mi capita di dover rispondere a persone che mi chiedono se abbiano diritto o meno agli “assegni familiari”. Prima di spiegare cosa sono e a chi spettano, devo fare una breve ma importante premessa, cioè che  gli assegni familiari sono differenti dall’assegno per il nucleo familiare.

Benchè si tratti di due tipi di prestazioni INPS pressochè simili che si basano all’incirca sugli stessi presupposti, fra di loro ci sono notevoli differenze che andrò a chiarire nelle loro rispettive schede di sintesi.

Qui trovi la scheda sull’ assegno per il nucleo familiare. Qui invece le tabelle 2010/2011.

Gli assegni familiari

Gli assegni familiari non vanno confusi con gli assegni per il nucleo familiare (ANF); essi spettano ad alcune categorie di lavoratori escluse dalla normativa dell’ANF.

REQUISITI

Per ottenere il pagamento degli assegni familiari, le persone per le quali si richiedono devono essere a carico del richiedente e il nucleo familiare non deve superare determinati limiti di reddito stabiliti dalla normativa INPS.

Gli assegni familiari spettano:

  • ai coltivatori diretti, mezzadri e coloni, piccoli coltivatori diretti;
  • ai pensionati delle Gestioni Speciali per i lavoratori autonomi (artigiani, commercianti, coltivatori diretti, coloni e mezzadri).

Tali categorie possono fare domanda per:

  • il coniuge, anche se legalmente separato (solo per i pensionati delle gestioni speciali);
  • i figli ed equiparati (legittimi, legittimati, adottivi, affiliati, naturali legalmente riconosciuti o giudizialmente dichiarati, nati da precedente matrimonio dell’altro coniuge, affidati a norma di legge, nipoti minori viventi a carico dell’ascendente);
  • i fratelli, le sorelle e i nipoti.

Per avere diritto all’assegno i figli, i fratelli, le sorelle e i nipoti devono essere minori di 18 anni o inabili al lavoro, o studenti. In tal caso l’assegno spetta fino a 21 anni per gli studenti medi (di scuola media) e fino a 26 anni (ma nei limiti degli anni di studio previsti per il corso di laurea scelto) per gli studenti universitari. Se invece il familiare è un apprendista, l’assegno spetta fino a 21 anni.
Per i coltivatori diretti, coloni e mezzadri gli assegni spettano solo per i figli ed equiparati e per fratelli, sorelle e nipoti conviventi.

LIMITE DI REDDITO PERSONALE

Si considera a carico, e cioè economicamente non autosufficiente, il familiare che abbia redditi personali di qualsiasi natura non superiori ad un importo mensile determinato di anno in anno.

Tale limite di reddito per i genitori a carico si applica solo ai piccoli coltivatori diretti. Per le altre categorie di lavoratori autonomi, i limiti di reddito sono utili per stabilire alcuni benefici che riguardano i familiari che vivono a loro carico, come ad esempio, l’esenzione dal ticket sanitario. Tale limite per due genitori, nel 2009, è pari a € 1.129,26.

L’interessato che intende chiedere tale prestazione deve presentare la domanda, su un apposito modulo in distribuzione presso tutte le Sedi dell’Inps, unendovi i documenti indicati nel modulo stesso.

La misura mensile degli assegni familiari è di € 10,21 per ogni beneficiario.
Per i coltivatori diretti, coloni e mezzadri (non pensionati) è di € 8,18 mensili per i figli ed equiparati e per fratelli, sorelle e nipoti conviventi. Gli assegni familiari vengono corrisposti direttamente dall’Inps.

Modulistica

Per poter richiedere gli assegni familiari vanno compilati entrambi i moduli elencati.


Link: Tabelle assegni nucleo familiare 2010/2011

Link: Tabelle assegni nucleo familiare 2009/2010

Scheda completa: INPS



Articoli correlati



Commenti

  • Daniele

    Ciao io mi sono lasciato con la mia ragazza,mia figlia ha 3 anni ed ha la residenza con la madre,siccome lei è disoccupata potrei prendere io con l’approvazione della madre gli assegni di mia figlia anche se lei risulta con la madre ???

  • http://doragabriela24@yahoo.it rosu viorel

    Ciao Antonio sono Viorel un cittadino rumeno con la residenza in Italia da 7 anni.Ho lavorato come muratore fino a 2 anni fa.Ho 2 bambine una di 10 anni ed un’altra di 5 anni nata quà.Da 2 anni sono disoccupato e non ho preso mai assegni famigliari.Vorrei sapere se ,riprendo a lavorare regolarmente potrei recuperare anche gli assegni persi?La ringrazio.

  • aga

    Ne ai il dirito perche la Romania e i EU e poi per il bimbo di siguro e per il tuo marito dipende dal suo redito anuo. Deve procurare tutti documenti Certificato di matrimonio, certificato di nascuta e tradurli. Poi assegno paga INPS. Per tute le informazioni e le compilazioni dei documenti puo richiedere aiuto al patronato(sindacato)

  • fernando

    dovresti rivolgerti ad un caf

  • fernando

    Parlane col tuo datore di lavoro se è disponibile a versarti il periodo pregresso ammesso che parli dello stesso datore di lavoro. Lui non ci perde niente. Comunque puoi chiedere sempre all'Inps di versarteli dietro tua richiesta e presentando le buste paga, ammesso che avevi i requisiti per il tipo di lavoro che svolgevi. Hai cinque anni di tempo prima della prescrizione.

  • alberto

    salve, io la mia ragazza abbiamo avuto una bambina a dicembre 2008.
    Io fino a dic-2011 ho avuto un contratto co.co.co., da gen-2012 un contratto a tempo determinato , la mia ragazza è casalinga.
    la domanda degli assegni familiari per mia figlia per il periodo da lug-2011 a giu-2012
    l' ho fatta al mio datore di lavoro.
    Per gli anni arretrati la richiesta la devo fare diretttamente all' inps, visto che avevo un contratto con gestione separata ; o la posso fare al datore di lavoro? grazie

  • nina nicoleta baston

    salve mi chiamo nicoleta sono rumena e lavoro con documenti in regola come badante categoria B super da 1 ano preso una familia di anziani. Posso prende un asegnio familiare per mio figlio di 12 ani e mio marito che cea una picola pensione di maladia che stano in Romania . Se e posibile chi mi deve paga questo asegnio familiare ? Grazzie

  • http://www.lavoroediritti.com Antonio Maroscia

    Ciao amos, è una situazione abbastanza complessa, ti consiglio di rivolgerti ad un buon patronato o direttamente all'INPS

  • amos

    salve sono Amos..ho una figlia di 3 anni con la mia convivente,siamo separati da 1 anno,la figlia sta con la madre che non lavora…pago mantenimento ogni mesi..dove lavoro io mi hanno tolto assegno x la figlia xke sta con la madre.Vorei sapere se mi spetta assegno x la mia figlia…grazie

  • http://www.lavoroediritti.com Antonio Maroscia

    Ciao Gina, sulla busta paga relativa a ottobre, che ti dovrebbe arrivare presumibilmente in questi giorni..

  • gianna

    salve, ho richiesto assegni famigliari al inizio di ottobre ,quando dovrei cominciare a prenderli. e uoi ho richiesto anche quelli che non ho preso da luglio di anno scorso ,quando tempo ci vuole er prenderli grazie

  • http://www.lavoroediritti.com Antonio Maroscia

    Ciao Maria, ti rimando alla lettura dell'assegno per il nucleo familiare e alla consultazione di un patronato. Io sarei portato a dirti di no, però potrebbero esserci regole di cui non sono a conoscenza, i patronati in genere sono esperti in questo settore. http://www.lavoroediritti.com/2009/10/lassegno-pe

  • Maria

    io che non sono sposata..posso chiedere assegno per nucleo familiare per genitori anziani, disabili 100%…ma non conviventi con me?? grazie mille

  • Nino

    Salve,
    mi chiamo Nino ed ho u problema con gli assegni familiari.
    Sono disoccupato dal Novembre 2008, senza alcun reddito. A partire dal prossimo 1° luglio avro' finalmente un nuovo lavoro. Ma mi hanno detto che, inbase alla nuova normativa vigente, non ho diritto agli assegni familiari perche', pur non avendo alcun tipo di reddito, sono possessore della mia casa. Ma e' proprio vero che dopo quasi tre anni di questa
    vitaccia da disoccupato, adesso per lo stato sono cosi' ricco da non aver diritto agli assegni familiari?

  • http://www.lavoroediritti.com Antonio Maroscia

    Ciao Valerio, gli assegni per il nucleo familiare sono previsti solo per i lavoratori dipendenti o per le famiglie il cui reddito principale deriva da lavoro dipendente. Per gli artigiani esistono gli Assegni Familiari, anche se sono molto bassi purtroppo puoi andare direttamente all'INPS per richiederli, trovi il modello qui sopra allegato all'articolo, credo che sia ancora quello..

  • valerio

    Salve mi chiamo Valerio sono artigiano (idraulico)con reddito inferiore a €15,000 e mia moglie è collaboratrice familiare di suo padre a reddito zero,abbiamo due figlie nate nel 2009 volevo sapere se abbiamo diritto agli ANF o altri aiuti.
    Grazie

  • Zal

    Salve,io ho lavorato per 8 mesi tramite 1 agenzia interinale,poi ho cambiato d'agenzia ,e dopo sono ritornato di nuovo con la prima agenzia interinale.Faccendo i conti dei 36 mesi,il primo periodo di lavoro( 8 mesi ) sara conttato ?

  • Maty

    Ho una figlia nata in settembre 2005 ,100% carico mio .In quello periodo lavoravo come badante e ho continuato a lavorare fine al 1 giungno 2006 ,ho preso la disoccupazione,nel 2008 ho lavorato come colf ,da agosto 2009 a marzo 2010 ho lavorato come comessa ,da maggio 2010 a novembre 2010 ho lavorato in una casa di cura dopo ho fatto la disoccupazione .non ho mai preso gli assegni familiari per la mia figlia e vorrei sapere se con il passato del tempo posso recuperare tutti assegni.

  • DONATO

    GRAZIE BERLUSCONI O TREMONTI NON SAPEVO CHE CON UN REDDITO DA LAVORO DIPENDENTE DI 18584 € ERO RICCO PERO SE PENSO CHE NULLATENENTI HANNO LA FERRARI EFFETTIVAMENTE IO CHE HO UNA VECCHIA CINQUECENTO CHE NON USO PERCHE NON HO I SOLDI PER LA BENZINA SONO REALMENTE RICCO A PROPOSITO LA MOGLIE CASALINGA VALE 10,33 € SE VUOLE GLIELA CEDO GRATIS PAPPONE

Cerca nel sito

Lavoro e Diritti App

App Lavoro e Diritti

Newsletter

RICEVI I NOSTRI ARTICOLI VIA EMAIL



A BREVE RICEVERAI UNA EMAIL PER DARE CONFERMA D'ISCRIZIONE

Google+