Guida: come richiedere il codice PIN Inps per accedere ai servizi online per il cittadino

Come richiedere il codice PIN Inps per accedere ai servizi online per il cittadino. Scopri tutto quello che devi sapere.


Guida: come richiedere il codice PIN Inps per accedere ai servizi online per il cittadino

Dopo numerose richieste di aiuto da parte degli utenti e vista la sua importanza vediamo brevemente come richiedere il codice PIN Inps per accedere ai servizi online per il cittadino.

L’area riservata al cittadino è molto completa e al suo interno è possibile trovare numerose notizie riguardo la propria posizione previdenziale, sarà inoltre possibile accedere a tutta una serie di servizi online tutti utilissimi e che ci faranno risparmiare un bel po’ di tempo di fila presso gli sportelli fisici dell’INPS.

Per richiedere il PIN bisogna seguire questa procedura:

  1. recarsi sul sito www.inps.it;
  2. cliccare sul pulsante “Il PIN online” contraddistinto da un lucchetto, situato nella parte bassa della pagina;
  3. cliccare sul pulsante in rosso “Richiedi PIN“;
  4. nel modulo che si presenta inserire Codice Fiscale e scegliere fra Residenza Italiana o Estera;
  5. compilare la scheda con tutti i propri dati anagrafici, stando attenti ad inserire i dati corretti. Sarà inoltre obbligatorio fornire almeno un recapito telefonico fisso e cellulare e una email valida;
  6. Dopo aver compilato la scheda quindi si potrà procedere ad inviarla;
  7. In caso di esito positivo il sistema ci rimanderà questo messaggio: “La Sua richiesta e’ stata presa in carico, a breve riceverà la prima parte del pin ad uno dei contatti da lei specificato (mail o cellulare); la seconda parte le sarà spedita all’indirizzo di residenza comunicato”;
  8. Quindi come bene indicato avremo nel giro di un paio di settimane una prima parte del codice PIN di 8 cifre via email o cellulare; successivamente un incaricato dell’INPS ci contatterà telefonicamente per la conferma dei dati personali, in seguito al proprio indirizzo di residenza arriverà una lettera dell’INPS contenente la seconda parte del PIN segreto di 8 cifre;
  9. A questo punto dovremo recarci sul sito dell’INPS  www.inps.it;
  10. Cliccare sulla scritta “Al servizio del cittadino” che si trova nell’area blù denominata Servizi Online;
  11. Nella schermata inserire il proprio Codice Fiscale e il PIN di 16 cifre, composto nell’ordine dalla prima parte ricevuta per email o cellulare e la seconda parte ricevuta per posta;
  12. A questo punto il sistema ci avrà riconosciuti, ma ci chiedere di cambiare il PIN provvisorio con un’altro definitivo che servirà per gli accessi futuri, questo per questione di sicurezza;
  13. Una volta espletata quest’altra formalità avremo finalmente l’accesso alla nostra area riservata;

IMPORTANTE

Dopo aver ottenuto il PIN dell’INPS per poter effettuare qualsiasi domanda telematica, tipo Aspi e mini-Aspi, supplementi o ricostituzione Pensioni, gestione rapporti di lavoro domestico ecc. bisognerà trasformare il proprio PIN in PIN DISPOSITIVO. Per trasformare il PIN bisogna:

  1. recarsi sul sito www.inps.it;
  2. cliccare sul pulsante “Converti PIN” situato in basso a destra nella pagina;
  3. autenticarsi con i propri dati di accesso;
  4. compilare il modulo in ogni parte;
  5. stampare il modulo, datarlo e firmarlo;
  6. inviare il modulo con una fotocopia del proprio documento di riconoscimento fronte/retro al numero verde 800.803.164;
  7. dopo qualche ora provare a ripetere la procedura, se il tutto è andato a buon fine apparirà un messaggio che indica che il PIN è già di tipo dispositivo; altrimenti provare ad aspettare ancora o ripetere l’operazione dopo qualche giorno.

Fra i servizi presenti nell’Area riservata al Cittadino, accessibile solo tramite codice PIN segreto, ricordiamo fra gli altri:

  1. Fascicolo Previdenziale del Cittadino;
  2. Invio domande di prestazioni a sostegno del reddito;
  3. Domanda di pensione;
  4. Accredito del Servizio di Leva;
  5. Gestione dei servizi rapporto di lavoro domestico;
  6. Versamenti volontari;

NOVITA’ Semplificazione del PIN di accesso ai servizi on line

Al fine di semplificare l’accesso ai servizi telematici INPS pur conservando adeguati livelli di sicurezza, a partire dal 1/03/2013 il PIN di accesso ai servizi online sarà semplificato riducendo il numero di caratteri che lo compongono da 16 a 8. Il PIN iniziale, fornito in fase di assegnazione di un nuovo PIN o di ripristino per smarrimento, continuerà ad essere composto da 16 caratteri. Al primo accesso con tale PIN, l’utente sarà invitato a generarne un nuovo composto di soli 8 caratteri. Tutti i successivi accessi saranno effettuati con PIN a 8 caratteri. Gli utenti già dotati di PIN attivo da 16 caratteri potranno continuare ad utilizzarlo sino alla modifica periodica allorchè saranno guidati per la generazione di uno a 8 caratteri.



Articoli correlati



Commenti

  • spartacus

    Considerato che risiedi all’estero potrebbero metterci di più a mandare la seconda parte del pin. Considera che in Italia tra la chiamata al telefono e l’arrivo del pin ci passano sempre quei 30 giorni. Non c’è un ufficio di riferimento, basta andare in una qualsiasi sede dell’Inps.

  • paolo

    sono un italiano residente all’estero (spagna-Madrid). ho fatto la richiesta del PIN ma ancora (dopo un mese e 20 giorni) la seconda parte del pin quella che ti spediscono per posta non mi è arrivata al mio indirizzo di residenza che appunto è in Spagna. a questo punto vorrei andare presso la sede INPS di riferimento in Italia a richiederlo personalmente. Sapete quale è la sede INPS di riferimento per un italiano residente all’estero?
    grazie

  • Antonio

    Ciao Angelo, mi spiace ma noi non siamo l’INPS ;-) puoi contattarli al numero verde 803164

  • ANGELO

    VORREI IL PIN DEL INPS PERCHE HO SMARITO GRAZIE

  • spartacus

    Ma ce lai già il pin? alla prima entrata va cambiato. Stai attento che quelle che possono sembrare delle o (vocale) sono zero

  • guardiamarino

    IL vostro sito e’eccellente, ma il portale INPS non lo e per nulla in quanto non riesco mai ad entrarvi o il codice Pin non e’ valido, o sta in fase di manutensione. Conplimenti per tutte le informazioni che date ben spiegate. Saluti a tutti.

  • Cosimo

    Si,il codice di 16 cifre permette di entrare in servizi per il cittadino.dove viene sostituito con altro codice,ricevuto in modo automatico, che è il codice utile per usufruire dei servizi.in definitiva adesso ho il codice utile.Ciao e grazie

  • http://www.lavoroediritti.com Antonio Maroscia

    Ciao Cosimo, ma tu hai già la prima parte del codice ricevuta tramite posta dall’INPS?

  • Cosimo

    Al punto 11 si dice di inserire il codice pin di 16 cifre.La maschera che compare dice di inserire le prime 8.Non riesco comunque a procedere ,mi si dice che l’inserimento non è formalmente corretto.Naturalmente il numero inps 803164 non è…… momentaneamente disponibile.Boh!

  • STELLA LA ROVERE

    NON RIESCO A CONVALIDARE IL PIN. DIGITO LE PRIME OTTO POSIZIONI IL COMPUTER MI DICE CHE NON
    E VALIDO. COSA DEBBO FARE? VADO PER CHIEDERE UN NUOVO CODICE MI DICE CHE NE HO GIA'
    UNO ASSEGNATO. COSA DEVO FARE?'

  • http://www.lavoroediritti.com Antonio Maroscia

    Hai ragione, la stessa cosa è capitata anche ad un mio cliente… penso che aggiornerò l'articolo, grazie per la segnalazione…

  • Fabio

    Un piccolo appunto. Possono richiedere il PIN con procedura ON-LINE tutti i contribuenti INPS che hanno un rapporto di contribuzione di almeno un anno (52 settimane). Per tutti coloro che un rapporto INPS non ce l'hanno ancora, bisogna recarsi ad uno sportello per farne richiesta. In questo caso il PIN viene rilasciato istantaneamente senza aspettare metà codice per posta con l'inconveniente della lunga coda di attesa.

    Fonti: proprio stamattina ho fatto tre ore di fila per richiedere il PIN per poter presentare le domande necessarie a regolare il mio rapporto INPS ai fini di assegnazione di borsa di studio di dottorato.

  • gerardo guera

    Il codice riportato sul retro é il PIN (il numero di Identificazione Personale) che le consentira’ di accedere ai servizi telematici ce l’INPS fornisce su internet

  • gerardo guera

    Carta per l’acceso ai servizi INPS

  • Renny

    Grazie mille! Veramente utile!

Cerca nel sito

Lavoro e Diritti App

App Lavoro e Diritti

Newsletter

RICEVI I NOSTRI ARTICOLI VIA EMAIL



A BREVE RICEVERAI UNA EMAIL PER DARE CONFERMA D'ISCRIZIONE

Google+