Fondo Metasalute Metalmeccanici: cos’è e come aderire

Il Fondo Metasalute riguarda i lavoratori dell’Industria metalmeccanica e installazione impianti e i lavoratori del comparto orafo argentiero.


Cos’è e come funziona il fondo Metasalute, fondo sanitario lavoratori metalmeccanici? Dal 1° ottobre 2017 tutti i lavoratori dipendenti del settore CCNL metalmeccanici e della Installazione di Impianti Industria e i lavoratori del comparto orafo e argentiero sono obbligati ad aderire al Fondo sanitario Metasalute con contribuzione totalmente a carico dell’azienda. L’adesione al fondo permette a tutti i lavoratori e loro nucleo familiare di ricevere prestazioni sanitarie integrative al Servizio Sanitario Nazionale.

Ma vediamo più nel dettaglio come funziona Metasalute e quali sono le prestazioni sanitarie coperte.

Cos’è il fondo Metasalute

Il Fondo Metasalute è il Fondo di Assistenza Sanitaria Integrativa specifico per i lavoratori dell’Industria metalmeccanica e dell’installazione di impianti e per i lavoratori del comparto orafo e argentiero. Il Fondo ha come obiettivo quello di dare risposte concrete alle aspettative e ai bisogni dei lavoratori attraverso l’offerta di prestazioni sanitarie integrative al Servizio Sanitario Nazionale.

In attuazione di quanto previsto dal rinnovo contrattuale del 26 novembre 2016 stipulato tra Federmeccanica, Assistal, Fim, Fiom e Uilm, a decorrere dal 1° ottobre 2017 l’iscrizione a Metasalute è diventata obbligatoria con contribuzione a totale carico dell’azienda.

Come aderire al fondo sanitario Metasalute

Ogni azienda del settore Industria metalmeccanica e dell’installazione di impianti e del comparto orafo e argentiero è obbligata ad iscrivere al Fondo Metasalute i propri dipendenti. L’iscrizione deve essere effettua esclusivamente in via telematica sul sito web www.fondometasalute.it accedendo nell’area riservata dell’azienda.  Va precisato che l’iscrizione al fondo dovrà essere effettuata dall’azienda e non dal lavoratore dipendente.

L’azienda successivamente all’iscrizione, dovrà versare una quota base di 156€ per ogni lavoratore suddivisa in 12 quote mensili di un importo pari a 13€ (la quota è  comprensiva delle coperture per i familiari fiscalmente a carico).

Aderendo al fondo il lavoratore e i suoi familiari potranno usufruire di due tipologie di  prestazioni sanitarie:

  • assistenza sanitaria diretta: Questa tipologia di assistenza sanitaria garantisce il pagamento totale della somma dovuta per l’assistenza ricevuta dalle strutture convenzionate con il Fondo mètaSalute. Infatti, in questo caso l’assistito non dovrà effettuare nessun pagamento ne anticipare alcuna somma. Solo nel caso in cui sono previste eventuali franchigie e/o scoperti  l’assistito sarà obbligato a pagare tale somma;
  • assistenza sanitaria rimborsuale: tale assistenza sanitaria prevede il rimborso delle spese sostenute per prestazioni ricevute da strutture  sanitarie scelte direttamente dal lavoratore e non da quelle convenzionate dal fondo.

Quali sono le prestazioni e i piani sanitari

Le prestazioni sanitarie previste dal fondo variano a seconda del piano sanitario scelto in fase di adesione al fondo. I piani previsti dal fondo Metasalute sono i seguenti:

  • PIANO BASE con contribuzione mensile pari ad euro 13,00 su base annua
  • A con contribuzione mensile pari ad euro 16,67 su base annua
  • B con contribuzione mensile pari ad euro 21,00 su base annua
  • C con contribuzione mensile pari ad euro 24,34 su base annua
  • D con contribuzione mensile pari ad euro 28,17 su base annua
  • E con contribuzione mensile pari ad euro 34,00 su base annua
  • F con contribuzione mensile pari ad euro 67,00 su base annua

Le prestazioni sanitarie coperte dal fondo sono ad esempio gli esami, accertamenti diagnostici e le visite specialistiche effettuati prima, durante e dopo il ricovero. Vitto ed il pernottamento in strutture alberghiere oppure presso l’Istituto di cura per un accompagnatore dell’Assistito.

Altre prestazioni

Altre prestazioni coperte dal fondo sono:

  • pacchetto maternità, ossia tutte le cure e visite richieste durante la gravidanza;
  • fisioterapia, osteopatia, agopuntura, cure termali;
  • cure dentarie, visite e/o interventi chirurgici odontoiatrici;
  • screening generici come ad esempio test allergia all’epitelio e pelo del cane oppure allergie alimentari;
  • indennità per le spese assistenziali sostenute per i figli disabili;
  • rette asilo nido;
  • borse di studio per i figli dei dipendenti.

Le prestazioni appena elencate sono quelle presenti in tutti i piani sanitari previsti dal fondo. Per conoscere nel dettaglio altre prestazioni previste dai diversi piani sanitari puoi consultare la pagina dedicata.

Chi può aderire al fondo Metasalute

Possono aderire al fondo Metasalute tutti i lavoratori dipendenti assunti con una delle seguenti forme contrattuali:

  • contratto a tempo indeterminato oppure determinato con una durata non inferiore a 5 mesi. Sono compresi anche i lavoratori part-time;
  • con contratto di apprendistato;
  • infine i lavoratori in aspettativa per malattia, i lavoratori licenziati attraverso un licenziamento collettivo che beneficiano della NASPI e i lavoratori interessati dalla CIG.

L’adesione al fondo può essere estesa gratuitamente anche ai propri familiari che sono fiscalmente a carico, mentre nel caso in cui si intende estendere la copertura sanitaria anche ai familiari che non risultano fiscalmente a carico, bisogna effettuare un pagamento della quota annuale.

Condividi

Leggi l'informativa privacy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679