Tessera sanitaria: cos’è e come fare rinnovo e duplicato online

Cos'è e come funziona la tessera sanitaria? Come fare il rinnovo a scadenza e ottenere il duplicato in caso di smarrimento? Ecco cosa sapere.

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +

Sono ormai tantissimi anni che la tessera sanitaria è diventata uno strumento molto importante per tutti i cittadini italiani. Ogni anno questo documento acquisisce sempre più importanza per le famiglie in ottica di digitalizzazione del nostro paese. Infatti, se in passato aveva solo lo scopo di prenotare visite, acquistare farmaci ecc. negli ultimi anni la card ci permette anche di accedere a tutti i servizi della pubblica amministrazione, di consultare i propri dati sanitari direttamente online, accedere all’acquisto di alcuni beni dai distributori automatici ecc. Ci permette inoltre di caricare, tramite il codice fiscale, le nostre spese sanitarie direttamente nella dichiarazione dei redditi precompilata.

Ma vediamo più nel dettaglio cos’è la TS, come fare il rinnovo in caso in cui la tessera sia scaduta e come richiedere un duplicato in caso di furto, smarrimento, malfunzionamento o danneggiamento.

Cos’è la tessera sanitaria

Come detto in premessa la tessera sanitaria acquisisce sempre più importanza rispetto agli inizi. Infatti, fino a poco tempo fa la card si poteva usare solo ed esclusivamente per prenotare visite mediche, esami, acquistare medicinali, ecc. Ma a partire dal 2011, la tessera svolge ulteriori importanti funzioni come ad esempio la possibilità di consultare le proprie spese sanitarie direttamente online ed accedere ai servizi della pubblica amministrazione.

La tessera viene rilasciata gratuitamente a tutti i cittadini italiani che  sono in possesso del codice fiscale. La card viene generata automaticamente nel momento in cui l’ASL comunica i dati al sistema TS e successivamente alla comunicazione dei dati, la tessera viene inviata presso l’indirizzo di residenza del titolare. Essa ha una durata di 6 anni, ma la sua validità può essere inferiore nel caso di cittadini stranieri con un regolare permesso di soggiorno. Per i bambini appena nati la data di scadenza è fissata ad 1 anno.

Lo scopo principale è quello di garantire l’assistenza sanitaria al cittadino nel territorio italiano e nei Paesi dell’Unione europea. Inoltre, sarà possibile presentare la tessera in farmacia nel momento di un acquisto di un medicinale e richiedere lo scontrino parlante su cui verrà applicato il proprio codice fiscale. Quindi serve anche ad usufruire delle detrazioni fiscali del 19% in sede di dichiarazione dei redditi.

Come attivare la Tessera Sanitaria Online

Grazie alla digitalizzazione della pubblica amministrazione e della Sanità, nasce la tessera sanitaria online. Questa funzione non è obbligatoria, ma è totalmente gratuita. La TS Online oltre alle precedenti funzioni precedentemente indicate, essa permette anche di consultare il proprio Fascicolo Sanitario Digitale,  ossia una raccolta digitale dei propri documenti clinici ottenuti nel corso degli anni.

La nuova TS online ci permette di avere disponibile in ogni momento i seguenti servizi:

  • I dati personali;
  • Il consenso alla donazione degli organi;
  • Referti medici personali;
  • Verbali Pronto Soccorso;
  • I farmaci acquistati;
  • Profilo Sanitario Sintetico.

Per poter attivare la Tessera Sanitaria Online bisogna presentarsi presso gli uffici preposti all’attivazione della propria regione. Successivamente all’attivazione saranno consegnati il codice PIN e PUK personale. Ottenute le credenziali bisognerà acquistare un lettore smartcard da collegare al proprio Pc. Effettuate queste semplici operazioni sarà possibile consultare il proprio fascicolo sanitario direttamente online e comodamente da casa. Allo stesso modo si potrà accedere a TS online con SPID o con le credenziali di Fisconline.

Leggi anche: SPID cos’è e come funziona

Tessera Sanitaria scaduta: come fare il rinnovo

Come già anticipato, la tessera sanitaria ha una validità di 6 anni per tutti i cittadini italiani, mentre per gli stranieri con un regolare permesso di soggiorno la scadenza coincide con la scadenza di quest’ultimo. Infine, per i nuovi nati la tessera sanitaria ha validità 1 anno. La data di scadenza è indicata sia sul fronte che sul retro della card.

Quindi cosa fare se la nostra tessere sanitaria è scaduta? A differenza di altri documenti come ad esempio la patente di guida, dove bisogna recarsi presso una scuola guida oppure alla motorizzazione per il rinnovo, per la tessera sanitaria non bisogna fare nulla poiché, sarà l’Agenzia delle Entrate a spedircela direttamente a casa.  Solo nel caso in cui la tessera nuova non dovrebbe arrivare presso il nostro domicilio, allora bisognerà recarsi all’Asl più vicina e richiedere l’invio della nuova tessera da parte dell’Agenzia delle Entrate.

Grazie al processo di digitalizzazione, oggi è possibile anche consultare direttamente online lo stato di emissione della propria tessera sanitaria attraverso il portale web dedicato oppure chiamare il numero verde predisposto dall’Agenzia delle Entrate 800.030.070.

Va precisato che anche se la propria tessera sanitaria è scaduta, è sempre possibile usufruire di tutti i servizi erogati tramite di essa. Solo nel caso in cui si ha necessità di recarsi all’estero bisogna obbligatoriamente farsi rilasciare dall’ASL il certificato sostitutivo TEAM.

Duplicato tessera sanitaria

In caso di furto oppure smarrimento della propria tessere sanitaria, sarà possibile richiedere il suo duplicato direttamente online sul sito web dell’Agenzia delle Entrate.

Per poter richiedere il duplicato online, bisogna effettuare l’accesso Fisconline/Entratel inserendo i seguenti dati:

  • Codice fiscale;
  • Alcuni dati relativi alla dichiarazione dei redditi;
  • La motivazione della richiesta del duplicato.

È possibile effettuare on-line una sola richiesta di duplicato per la stessa persona nello stesso anno solare. E’ possibile richiedere il duplicato anche presso le sedi fisiche territoriale dell’Agenzia delle Entrate.


Leggi l'informativa privacy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679

Condividi.