Concorso Agenzia delle Entrate 2018 650 funzionari, domanda e scadenza

Concorso Agenzia delle Entrate 2018, pubblicati in Gazzetta Ufficiale 4 bandi per l'assunzione a tempo pieno e indeterminato di 650 funzionari amministrativi e tecnici. Vediamo insieme quali sono i requisiti necessari e come presentare domanda per partecipare alla grande selezione pubblica.

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 17 aprile il nuovo concorso Agenzia delle Entrate 2018 per titoli ed esami. Il totale dei posti messi a disposizione dall’Agenzia è di 650, frutto di 4 bandi differenti. Per poter partecipare al nuovo concorso pubblico è richiesto il possesso di alcuni requisiti particolarmente rilevanti, come ad esempio il possesso di un laurea.

In particolare, l’Agenzia delle Entrate seleziona 650 funzionari per diversi ambiti di attività, da destinare alle sedi territoriali e alle Direzioni centrali. Vediamo insieme quali sono i requisiti richiesti dai 4 bandi e come presentare la domanda di partecipazione in modo corretto.

Concorso Agenzia delle Entrate 2018: requisiti necessari

Il maxi concorso Agenzia delle Entrate 2018 è diviso quindi in 4 bandi, tutti i posti sono per laureati ma a seconda del bando i requisiti sono diversi. Le lauree necessarie per poter accedere ad una delle 4 selezioni devono rientrare in queste aree: giurisprudenza, scienze politiche, economia, statistica, ingegneria e architettura.

Dopo molta attesa sono stati finalmente pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale i 4 bandi di concorso Agenzia delle Entrate 2018. I 650 posti disponibili sono cosi suddivisi:

  • 510 funzionari per attività amministrativo-tributaria;
  • 118 funzionari tecnici;
  • 20 funzionari esperti nelle analisi statistico-economiche;
  • 2 funzionari tecnico riservato per la Regione autonoma Valle d’Aosta

Tutti i vincitori del concorso saranno assunti con un contratto a tempo pieno e indeterminato fascia retributiva F1. Per poter partecipare al nuovo concorso pubblico dell’Agenzia delle Entrate, i candidati dovranno essere in possesso di tali requisiti:

  • Cittadinanza Italiana;
  • Godimento dei diritti politici e civili;
  • Laurea;
  • idoneità fisica all’impiego.

La tipologia di laurea richiesta cambia a seconda del bando di concorso. Infatti, per coloro che sono interessati al concorso per 510 funzionari per attività amministrativo-tributario, è richiesto il possesso di una laurea in: giurisprudenza, scienze politiche, economia e commercio oppure qualsiasi altra tipologia di laurea di I livello, denominati (L).

Mentre, coloro che sono interessati al concorso per 118 funzionari e 2 funzionari tecnico, è richiesto il possesso di una laurea triennale in ingegneria o architettura o una laurea specialistica o laurea magistrale equiparate.

Infine, i candidati che sono interessati al concorso 20 funzionari esperti nelle analisi statistico-economiche dell’Agenzia delle Entrate, è richiesto il possesso della laurea triennale oppure magistrale in economia e commercio, statistica, matematica e fisica.

Prove d’esame del concorso

I nuovi concorsi annunciati dall’Agenzia delle Entrate prevedono quindi le seguenti prove d’esame:

  • Prova attitudinale;
  • Prova tecnico-professionale;
  • Tirocinio teorico-pratico

Entrambe le prove scritte consistono pertanto in un questionario a risposta multipla e mirano ad accertare il possesso delle attitudini e delle capacità da parte del candidato a svolgere la propria mansione. Inoltre, i candidati che non si presenteranno alla prima prova scritta, saranno considerati rinunciatari del concorso. Infine, le sedi e il giorno dello svolgimento della prova attitudinale saranno pubblicati sul sito web dell’Agenzia delle Entrate il giorno 5 giugno 2018.

Prove selettive e scadenza domanda

I concorsi prevedono tutti una prova preselettiva di tipo oggettivo attitudinale con test a risposta multipla. La data di questa prima prova sarà comunicata sul sito delle Entrate il 5 giugno prossimo. Vi sarà poi una prova oggettiva tecnico-professionale ed infine un tirocinio teorico-pratico con una prova finale. Il tirocinio prevede una borsa di studio di 1.450 euro.

Per la domanda c’è ancora tempo fino al 17 maggio 2018, questa può essere inoltrata esclusivamente tramite l’apposito sito gestito dall’Agenzia delle Entrate previa registrazione.

Libri consigliati

Destinazioni regionali dei posti a Concorso

Vediamo ora come sono suddivisi i posti in base alle destinazioni nelle varie agenzie territoriali.

Destinazioni 510 FUNZIONARI AMMINISTRATIVO-TRIBUTARI

– Emilia Romagna posti 60
– Friuli Venezia Giulia posti 20
– Lazio posti 30
– Liguria posti 30
– Lombardia posti 115
– Marche posti 15
– Piemonte posti 60
– Provincia Autonoma di Bolzano posti 15
– Provincia Autonoma di Trento posti 15
– Toscana posti 60
– Umbria posti 20
– Valle d’Aosta posti 10
– Veneto posti 60

Destinazioni 118 FUNZIONARI TECNICI

– Abruzzo 5 posti
– Basilicata 2 posti
– Calabria 4 posti
– Campania 1 posto
– Emilia Romagna 12 posti
– Friuli Venezia Giulia 4 posti
– Lazio 4 posti
– Liguria 2 posti
– Lombardia 26 posti
– Marche 3 posti
– Molise 3 posti
– Piemonte 15 posti
– Puglia 1 posto
– Sardegna 6 posti
– Sicilia 3 posti
– Toscana 8 posti
– Trento 1 posto
– Umbria 2 posti
– Veneto 12 posti
– Direzione Centrale Servizi estimativi e Osservatorio mercato immobiliare 2 posti
– Direzione Centrale Servizi catastali, cartografici e di pubblicità immobiliare 2 posti.

Bandi Concorso Agenzia Entrate 2018

Infine per qualsiasi altra informazione relativa ai concorsi dell’Agenzia delle Entrate è possibile consultare i bandi di concorso sul sito dell’Agenzia.

Leggi l'informativa privacy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679
Condividi.

Sull'Autore

Staff di Lavoro e Diritti

Altri articoli interessanti

I commenti sono chiusi.