Concorso INPS 967 posti: valutazione titoli conseguiti all’estero

Nuova nota dell'Istituto previdenziale relativa alla valutazione dei titoli conseguiti all’estero, in vista delle prove orali del Concorso INPS 967 posti

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +

L’INPS ha rilasciato una nuova nota relativa alla valutazione dei titoli conseguiti all’estero in vista della prova orale del concorso pubblico. Ai fini della valutazione dei titoli accademici: lauree, dottorati e master conseguiti all’estero e dichiarati in domanda, l’INPS comunica che si dovranno trasmettere le relative certificazioni di riconoscimento rilasciate dalle Istituzioni abilitate e competenti.

L’invio dovrà essere fatto a scaglioni entro alcune date improrogabili. I candidati il cognome inizia per una lettera compresa tra la lettera M e la lettera Z dell’alfabeto, dovranno far pervenire tale documentazione entro il giorno 23 ottobre 2018. Tutti gli altri candidati, ovvero i candidati con cognome da A a L, potranno far pervenire la suddetta documentazione entro il 25 novembre p.v..

La documentazione dovrà essere inviata alla Direzione Centrale Risorse Umane:

  • tramite pec – dc.risorseumane@postacert.inps.gov.it
  • oppure a mezzo raccomandata A/R – INPS Direzione Centrale Risorse Umane, Area “Procedure di reclutamento. Gestione giuridica e sviluppo del personale delle Aree professionali”, Via Ciro il Grande, 21 00144 Roma (in questo caso si dovrà anticipare via email anticipata per mail).

Concorso INPS 967 posti, prove orali

L’INPS ha comunicato qualche giorno fa il calendario delle prove orali relative al Concorso per 967 posti di consulente protezione sociale. La Commissione esaminatrice ha estratto a sorte la lettera “M” dell’alfabeto; i candidati che hanno superato gli scritti e il cui cognome inizia con la “M” saranno i primi ad affrontare questo ulteriore step.

L’Istituto comunica che i candidati sono convocati alle prove orali a partire dal prossimo lunedì 29 ottobre al 5 dicembre 2018 (alleghiamo qui di seguito il calendario esatto). Le ulteriori date di convocazione saranno invece pubblicate successivamente.

Le prove orali del concorso pubblico si terranno presso la Direzione Generale dell’Inps, situata in via Ciro il Grande n. 21 a Roma.

In ogni caso tutti i candidati ammessi riceveranno una lettera di convocazione a mezzo raccomandata AR; coloro che hanno indicato la PEC invece riceveranno la convocazione tramite questo canale. Ecco il calendario delle prove orali del concorso INPS 967 posti; gli orali si terranno dal 29 ottobre 2018 al 5 dicembre 2018.

Calendario orali INPS
» 592,3 KiB - 574 hits - 2 ottobre 2018

Concorso INPS 967 posti: esito prove scritte

L’Istituto previdenziale ha comunicato in data 25 settembre l’esito delle prove scritte del Concorso INPS 967 posti di consulente protezione sociale nei ruoli del personale dell’INPS, area C, posizione economica C1.

Ai sensi del bando di concorso sono ammessi a partecipare alla prova orale i candidati che hanno riportato il punteggio di almeno 21/30 in ciascuna delle due prove scritte. Ecco qui di seguito il file, come riportato dal sito dell’Istituto contenente l’elenco in ordine alfabetico, dei candidati che hanno superato le prove.

Elenco ammessi prova orale
» 793,6 KiB - 5.550 hits - 25 settembre 2018

Come vedere la propria prova scritta

E’ inoltre possibile visualizzare la propria prova, oltre all’attestato di presenza accedendo al portale messo a disposizione per il concorso. Il servizio è al momento ancora non attivo, la pagina si trova a questo indirizzo:

https://consultazioneonline.ilmiotest.it/

Per poter accedere bisogna usare le poter accedere bisogna utilizzare le proprie credenziali di accesso.

  • lo username è il proprio codice fiscale,
  • mentre la password è composta dagli ultimi cinque numeri del protocollo riportato sulla domanda di partecipazione al concorso. Ad esempio per numero di protocollo “INPS.0003.28/05/2018.00012345”, la password sarà “12345”.

Concorso INPS prova orale

Ultima passo la prova orale: come detto sopra chi ha raggiunto ottenuto almeno 21 su 30 nelle prove scritte è ammesso alla prova orale; le date e il calendario sono quelli riportati ad inizio articolo.

Quest’ultima prova verterà su tutti gli argomenti oggetto delle prove scritte; oltre a queste materie inoltre vi sarà la verifica delle conoscenze informatiche e della lingua inglese. Anche in quest’ultima prova il punteggio minimo sarà pari a 21 su 30.

Leggi l'informativa privacy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679
Condividi.