Concorso Mit 2018: scadenza bando per 148 ingegneri rinviata al 6 agosto

E' stata rinviata al 6 agosto la scadenza per partecipare al bando di concorso per 148 ingegneri presso il Mit, Ministero Infrastrutture e dei Trasporti.

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +

E’ stato indetto  il nuovo concorso Ministero dei trasporti 2018 per titoli ed esami; il bando prevede l’assunzione di 148 ingegneri – architetti a tempo pieno e indeterminato. Le sedi di lavoro sono sparse su tutto il territorio nazionale.

C’è quindi ancora quasi un mese per iscriversi al Concorso Mit per 148 ingegneri – architetti a tempo indeterminato. Infatti la scadenza del bando, inizialmente fissata per 9 luglio è stata prorogata. Sarà pertanto possibile presentare la propria candidatura entro e non oltre il 6 agosto 2018 attraverso il sito web ufficiale del Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti.

Vediamo insieme tutte le informazioni utili per poter presentare correttamente la domanda di partecipazione e quali sono i requisiti richiesti dal bando di concorso del Mit.

Concorso Ministero dei Trasporti 2018: requisiti

Il bando di concorso Mit 2018 riguardante l’assunzione di 148 ingegneri, richiede il possesso dei seguenti requisiti:

  • Cittadinanza di uno degli stati membri dell’Unione europea;
  • Laurea magistrale in Ingegneria conseguente ad una laurea triennale in ingegneria meccanica;
  • Essere abilitati all’esercizio della professione di ingegnere;
  • Iscrizione all’albo professionale degli ingegneri;
  • Essere in possesso dei diritti civili e politici.

Inoltre, bisogna precisare che i suddetti requisiti, dovranno essere posseduti dai candidati entro la data di scadenza fissata per la presentazione della domanda di partecipazione. Infine, non potranno inviare la propria candidatura coloro che: Sono esclusi dall’elettorato politico attivo, decaduti o licenziati da un impiego statale, hanno riportato condanne penali, sono incompatibili con lo svolgimento di tale professione.

I vincitori del concorso saranno infine assunti con contratto a tempo pieno ed indeterminato, nell’area funzionale III – fascia economica iniziale F1 – profilo professionale di ingegnere-architetto.

Prove d’esame concorso ingegneri 2018

Sono previste due prove scritte e una prova orale. Inoltre, nel caso in cui il numero di partecipanti sarà elevato, l’amministrazione del concorso procederà all’inserimento di una prova di preselezione.

La prova di preselezione del concorso consiste in un test a risposta multipla sulle seguenti materie: logico-deduttiva, logico-matematico, cultura generale e critico verbale.

Successivamente alla prova di preselezione, i candidati che si saranno posizionati nei primi 900, saranno convocati per lo svolgimento dalle due prove scritte. Saranno ammessi alla prova orale i candidati che avranno ottenuto un punteggio di almeno 21/30.

Infine, la prova orale del concorso MIT 2018, consiste in un colloquio con la commissione esaminatrice dove sarà valutata la conoscenza dei sistemi informatici e la conoscenza di una lingua straniera scelta dal candidato nel momento della presentazione della domanda di partecipazione.

Inoltre, il colloquio verterà anche su tutti gli argomenti del programma. Il colloquio orale si intende superato con una votazione di almeno 21/30.

Concorso Mit 2018: Domanda di partecipazione

I candidati che sono interessati a partecipare al concorso Mit per ingegneri – architetti, possono inviare la propria candidatura esclusivamente tramite il portale web dedicato al concorso.

Inoltre, bisogna ricordare che per poter partecipare al concorso è obbligatorio effettuare il versamento del contributo di ammissione di € 10,00 sul C/C postale numero 1008403527 IBAN IT02Y0760103200001008403527intestato a Formez PA – RIPAM viale Carlo Marx numero 15 00137 Roma, CAUSALE “Concorso ingegnere architetto Ministero infrastrutture e trasporti”

Gli estremi del pagamento dovranno essere comunque riportati direttamente nel modulo della domanda di partecipazione.

Infine, ricordiamo che sarà possibile inoltrare la propria candidatura entro e non oltre il 9 luglio 2018 6 agosto (scadenza prorogata).

Cosa studiare per il concorso

Di seguito la scheda di alcuni testi consigliati per la preparazione al concorso.

Suddivisione posti del concorso ingegneri 2018

Il Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti annuncia che i 148 posti messi a disposizione per il nuovo concorso MIT 2018 sono così suddivisi:

11 posti a Milano e sezioni di Alessandria, Varese, Lodi e Asti;
6 a Bergamo e sezioni di Lecco, Como e Sondrio;
9 a Torino e sezioni di Novara, Biella, Verbania e Vercelli;
5 a Brescia e sezioni di Cremona, Mantova e Pavia;
4 a Genova e sezioni di Cuneo, Imperia, La Spezia e Savona;
5 a Venezia e sezioni di Treviso e Belluno;
7 a Verona e sezioni di Vicenza, Rovigo e Padova;
7 a Bologna e sezioni di Ferrara, Ravenna, Rimini, Forli-Cesena;
6 a Parma e sezioni di Piacenza, Reggio Emilia e Modena;
5  Ancona e sezioni di Ascoli Piceno, Macerata, Pesaro-Urbino;
14 a Roma e sezioni di Latina, Frosinone, Rieti e Viterbo;
4  a L’Aquila e sezioni di Pescara, Teramo e Chieti;
5  a Firenze e sezioni di Grosseto, Pistoia, Prato e Siena;
5  a Lucca e sezioni di Pisa, Livorno e Massa Carrara;
4  a Perugia e sezioni di Terni e Arezzo;
8 a Cagliari e sezioni di Sassari, Oristano e Nuoro;
20 a Napoli e sezioni di Benevento, Caserta, Campobasso e Isernia;
1 a Palermo
1 a Catania
4 a Salerno e sezioni di Avellino e Potenza;
9 a Bari e sezioni di Foggia e Matera;
4 a Lecce e sezioni di Taranto e Brindisi;
4 a Reggio Calabria e sezioni di Cosenza, Catanzaro, Crotone, Vibo Valentia;
Leggi l'informativa privacy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679
Condividi.