Concorso Regione Campania: 950 + 1225 posti, come candidarsi e cosa studiare

Pubblicati i primi bandi di concorso della Regione Campania per ben 2175 posti fra cui 950 funzionari laureati e 1.225 istruttori diplomati.

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +

Dopo mesi di attesa finalmente sono stati pubblicati i primi bandi di concorso della Regione Campania. Con la relativa pubblicazione sono stati messi a concorso ben 2175 posti, 950 funzionari e 1225 istruttori sui 10000 previsti per questo maxi Concorso.

I successivi bandi saranno pubblicati prossimamente sulla gazzetta ufficiale. In questa breve guida andremo a vedere quali sono le procedure da seguire per poter presentare correttamente la propria candidatura e quali sono le materie da studiare.

Vi ricordiamo che il termine ultimo per le iscrizioni è fissato il prossimo 8 agosto.

Concorso Regione Campania: I profili ricercati

I primi due bandi di concorso pubblicati in Gazzetta Ufficiale riguardano l’assunzione di:

  •  950 funzionari categoria D ossia laureati;
  • 1.225 istruttori categoria C ossia diplomati;

Concorso Campania 1225 posti per diplomati

I profili ricercati dalla Regione Campania per la categoria C (Diplomati) sono i seguenti:

  • 121 risorse finanziarie/istruttore contabile;
  • 380 posti come istruttore amministrativo;
  • 134 Tecnici;
  • 71 posti come istruttore Sistemi informativi e tecnologie e informatico;
  • 20 profili nella Comunicazione e informazione;
  • 55 istruttori Policy regionale;
  • 22 posti come socio-assistenziale;
  • 425 figure nella vigilanza.

Concorso Campania 950 posti per laureati

I profili ricercati dalla Regione per la categoria D (Laureati) sono i seguenti:

  • 125 funzionari nelle risorse finanziarie – pianificazione e controllo di gestione e specialista contabile;
  • 143 posti come funzionario tecnico;
  • 380 figure come amministrativo e legislativo;
  • 62 posti come funzionario dei sistemi informativi e tecnologici;
  • 19 funzionari nella comunicazione e informazione;
  • 108 figure da inserire come funzionari della policy regionali e specialista in attività culturali;
  • 66 posti come specialista socio-assistenziale;
  • 47 figure di vigilanza.

I requisiti

I requisiti richiesti per poter presentare la propria candidatura cambiano a seconda della posizione che si intende partecipare. Infatti, per la categoria D è richiesto il possesso di una Laurea Triennale che cambia a seconda del profilo professionale. Per la partecipazione alla categoria C è richiesto il possesso di un diploma di scuola superiore, anche in questo caso differente a seconda del profilo professionale.

Per semplificare la scelta, durante la presentazione della propria domanda di partecipazione e successivamente all’inserimento del proprio titolo di studio, il portale web indicherà i profili dove sarà possibile inviare la propria candidatura in base al proprio titolo di studio posseduto.

Come inoltrare la domanda per il concorso regione Campania

Inoltrare la domanda di partecipazione al Concorso Regione Campania è davvero molto semplice. Infatti, tutto quello che bisognerà fare è collegarsi  al nuovo portale web Step-One 2019 accessibile sul sito ripam.cloud

La prima cosa da fare è procedere con la registrazione al portale inserendo i propri dati personale. Successivamente alla registrazione bisognerà scegliere i profili per cui concorrere.  Ricordiamo che sarà possibile inviare più candidatura per i diversi profili ricercati dalla Regione Campania.

Sarà possibile inviare la propria candidatura entro e non oltre l’8 agosto 2019.

Le prove

Il nuovo Corso-Concorso della Regione Campania prevede le seguenti prove d’esame:

  • Prova Preselettiva;
  • Prova scritta;
  • Corso della durata di 10 mesi;
  • Prova Orale,

Solo per i laureati è prevista la valutazione dei titoli posseduti successivamente al superamento della prova orale.

La prova preselettiva consiste in un test di 80 domande a risposta multipla. Le 80 domande presenti nel test sono così suddivise: 50 domande sulla cultura generale e 3o domande inerenti alle seguenti materie: diritto costituzionale con particolare riferimento al titolo V della Costituzione, diritto amministrativo con particolare riferimento alla normativa in materia di accesso, disciplina del lavoro pubblico, trasparenza e anticorruzione, diritto regionale e degli enti locali con particolare riferimento alla Regione Campania, geografia politica ed economica della Regione Campania. 

La correzione della prova preselettiva verrà effettuata come indicato qui di seguito:

  • 1 punto per ogni risposta esatta;
  • 0 punti per ogni risposta omessa;
  • -0,30 per ogni risposta sbagliata.

Non è richiesto il raggiungimento di un punteggio specifico per poter essere convocati alla seconda prova scritta del concorso della Regione Campania.

La seconda prova scritta del concorso è volta ad accertare il possesso di competenze tecnico-professionali e consiste in un test a risposta multipla composto da 60 domande su materi inerenti al profilo professionale scelto.

I candidati che risulteranno idonei alla seconda prova del Corso-Concorso della Regione Campania, saranno convocati per svolgere un corso di formazione della durata di 10 mesi.

Come studiare

Non essendoci una banca dati ufficiale, consigliamo di esercitarvi attraverso l’utilizzo dei diversi simulatori presenti in rete oppure acquistare i manuali dedicati a tale concorso.


Leggi l'informativa privacy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679

Condividi.