Servizio Civile 2018: bandi per 3556 volontari, ecco i requisiti e come fare domanda

Pubblicati nuovi bandi di selezione per il Servizio Civile per un totale di 3556 volontari, ecco i quali sono i requisiti richiesti e come fare domanda

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +

Sono stati pubblicati i nuovi bandi per il Servizio Civile 2018 per le diverse regioni italiane; la selezione è rivolata a 3.556 volontari che al momento della domanda di partecipazione sono senza un’occupazione. Tale iniziativa è stata promossa grazie alla riprogrammazione dei fondi europei destinati al Programma Operativo Nazionale ( PON IOG).

Le regioni interessate dai bandi sono: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Lazio, Sardegna e Sicilia. Vediamo insieme quali sono i requisiti richiesti dai bandi e come presentare correttamente la propria domanda di partecipazione per il Servizio Civile.

Servizio Civile 2018: I requisti

I fondi europei destinati per il Programma Operativo Nazionale, sono erogati solo ed esclusivamente ad alcune regione italiana, di cui:

  • Abruzzo 185 posti;
  • Basilicata 70 posti;
  • Calabria 1254 posti;
  • Lazio 814 posti;
  • Sardegna 80 posti;
  • Sicilia 1153 posti.

Grazie alla selezione di 3.556 volontari sarà possibile iniziare i 411 progetti del Servizio Civile 2018. Per poter presentare la propria candidatura, i band richiedono il possesso di alcuni requisiti.

Infatti, possono partecipare alle selezioni i candidati che sono in possesso dei seguenti requisiti:

  • Aver compiuto il 18° anno di età e non aver superato il 28° anno di età;
  • Essere cittadino italiano o di uno stato membro dell’Unione Europa;
  • Iscrizione al Programma Garanzia Giovani con firma del Patto di Servizio e “presa in carico” dal CPI e/o Servizio competente;
  • Non frequentare nessun corso di studi oppure di formazione;
  • Essere in stato di disoccupazione;
  • Non frequentare tirocinio curriculare e/o extracurriculare;

Inoltre, i bandi stabiliscono che non possono presentare la propria candidatura coloro che appartengono ai corpi militari o alle forze di polizia, che hanno già prestato Servizio Civile Nazionale e coloro che hanno rapporti lavorativi di qualsiasi natura con l’ente che realizza il progetto.

Come presentare domanda di partecipazione

Per poter presentare la domanda di partecipazione alle selezioni per il Servizio Civile 2018, è richiesta l’iscrizione al programma Garanzia Giovani.

Successivamente all’iscrizione a tale programma, il candidato interessato a far parte dei nuovi progetti finanziati dai fondi europei, dovrà compilare il modello della domanda ed inviarlo esclusivamente presso l’ente che realizza il progetto prescelto con una delle seguenti modalità:

  • Posta Elettronica Certificata (PEC);
  • Raccomandata con ricevuta di ritorno;
  • Consegna a mano.

Inoltre, alla domanda di partecipazione al Servizio Civile 2018, il candidato dovrà allegare i seguenti documenti:

  • Una fotocopia di un documento di riconoscimento in corso di validità;
  • Allegato 3, contenente i dati relativi ad eventuali titoli posseduti;
  • Copia del Patto di servizio e relativo alla misura Garanzia Giovani,

Infine, bisogna precisare che sarà possibile presentare una sola domanda di partecipazione per un unico progetto. Sarà possibile presentare la propria candidatura entro e non oltre le ore 14.00 del 20 luglio 2018. 

Compenso Servizio Civile

I candidati vincitori delle selezioni saranno assunti con un contratto della durata di 12 mesi. Durante il loro servizio i volontari vincitori percepiranno uno stipendio mensile pari a 433,80 euro. Inoltre, bisogna precisare che il primo stipendio sarà erogato solo dopo la conclusione del terzo mese di servizio.

Le selezione dei 3.556 volontari, saranno effettuate direttamente dall’Ente che realizza il progetto tramite ai criteri di valutazione contenuti nel decreto n. 173 dell’11 giugno 2009. L’ente è obbligato a pubblicare il calendario per le convocazioni per lo svolgimento del colloquio almeno 15 giorni prima.

Successivamente alla convocazione per lo svolgimento del colloquio, l’Ente procederà alla valutazione dei titoli posseduti dal candidato e compilerà per ogni candidato, a seguito del colloquio, la scheda di valutazione.

Infine, terminato l’iter di selezione, l’Ente procederà con la pubblicazione della graduatoria finale di merito sul proprio sito ufficiale. Inoltre, i candidati che non avranno raggiunto un punteggio superiore a 36/60, saranno dichiarati non idonei per il Servizio Civile 2018.

Per qualsiasi altra informazione relativa alle nuove selezioni e alla tipologia di progetto, è possibile consultare i relativi bandi delle regioni che realizzano i progetti.

Leggi l'informativa privacy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679
Condividi.