Indennità di malattia, maternità/paternità e altre prestazioni INPS per l’anno 2022

Indennità di malattia, maternità/paternità e tbc e altre prestazioni (ANF, degenza ospedaliera ecc.) importi INPS di riferimento per il 2022.


L’INPS ha rilasciato la circolare 35/2022 con la quale indica gli importi da prendere a riferimento per il calcolo delle indennità di malattia, di maternità/paternità, di tubercolosi e di altre prestazioni a favore dei lavoratori dipendenti congedo parentale, ANF, malattia e degenza ospedaliera ecc.). Questa Circolare arriva dopo la circolare n. 15/2022 con la quale è stata comunicata la misura, per l’anno 2022, del limite minimo di retribuzione giornaliera e degli altri valori per il calcolo delle contribuzioni dovute per la generalità dei lavoratori dipendenti.

Nella prima parte il documento di prassi contiene in particolare le retribuzioni di riferimento nel 2022, ai fini del calcolo e dell’erogazione delle indennità di malattia, di maternità/paternità e di tubercolosi, relativamente alle seguenti categorie di lavoratori:

  • soci di società e di enti cooperativi, anche di fatto;
  • agricoli a tempo determinato;
  • compartecipanti familiari e piccoli coloni;
  • lavoratori italiani operanti all’estero in Paesi extracomunitari;
  • lavoratori italiani e stranieri addetti ai servizi domestici e familiari;
  • autonomi: artigiani, commercianti, coltivatori diretti, coloni, mezzadri, imprenditori agricoli professionali, pescatori autonomi della piccola pesca marittima e delle acque interne.

Nella seconda parte della circolare sono indicati infine gli importi da prendere a riferimento per altre prestazioni quali: congedo parentale, assegni per il nucleo familiare, malattia e degenza ospedaliera, assegno di maternità dei Comuni, assegno di maternità dello Stato, indennità economica e accredito figurativo per i periodi di congedo riconosciuti in favore dei familiari di disabili in situazione di gravità.

Indennità di malattia, maternità/paternità e tbc, gli importi INPS di riferimento per il 2022

Per i lavoratori soci di società e di enti cooperativi anche di fatto, i trattamenti economici previdenziali in oggetto, sono da liquidare sulla base della retribuzione del mese precedente. Tale importo, in particolare, non deve essere inferiore al minimale giornaliero di legge, che è pari per il 2022, a 49,91 euro.

Leggi anche: Visite fiscali INPS, orari e regole malattia dipendenti privati e pubblici

Per i lavoratori agricoli a tempo determinato, invece, la retribuzione di base per la liquidazione delle prestazioni non può essere inferiore al minimale di legge che, per il 2022, è pari a 44,40 euro.

La retribuzione di riferimento per i compartecipanti familiari e piccoli coloni è di 59,96 euro.

Per Lavoratori italiani e stranieri addetti ai servizi domestici e familiari, ai fini del calcolo dell’indennità per congedo di maternità/paternità, il cui inizio si collochi nell’anno 2022, devono essere utilizzate le seguenti retribuzioni convenzionali orarie:

  • 7,31 euro per le retribuzioni orarie effettive fino a 8,25 euro;
  • 8,25 euro per le retribuzioni orarie effettive superiori a 8,25 euro e fino a 10,05 euro;
  • 10,05 euro per le retribuzioni orarie effettive superiori a 10,05 euro;
  • 5,32 euro per i rapporti di lavoro con orario superiore a 24 ore settimanali.

Infine, per il calcolo dell’indennità di maternità/paternità dei lavoratori autonomi si dovranno usare i seguenti importi:

  • coltivatori diretti, coloni, mezzadri, imprenditori agricoli professionali: 44,40 euro;
  • artigiani: 49,91 euro;
  • commercianti: 49,91 euro;
  • pescatori: 27,73 euro.

Importi da prendere a riferimento, nell’anno 2022, per altre prestazioni

La Circolare riporta poi gli importi da prendere a riferimento nell’anno 2022 per:

  1. le prestazioni di malattia, degenza ospedaliera, maternità/paternità e congedo parentale, da erogare ai lavoratori iscritti alla Gestione separata,
  2. l’ammontare dell’assegno di maternità di base concesso dai Comuni e quello di maternità per lavori atipici e discontinui (c.d. assegno di maternità dello Stato) concesso dall’Inps.
  3. vengono altresì indicati i limiti di reddito ai fini dell’indennità del congedo parentale
  4. e infine gli importi massimi per l’anno 2022 ai fini dell’indennità economica e dell’accredito figurativo per i periodi di congedo riconosciuti in favore dei familiari di disabili in situazione di gravità.

INPS, circolare numero 35 del 04-03-2022

Si allega il testo della circolare per la consultazione di tutti gli importi sopra descritti.

download   INPS, circolare numero 35 del 04-03-2022
       » 207,7 KiB - 82 download

Argomenti

⭐️ Segui Lavoro e Diritti su Google News, Facebook, Twitter o via email